Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Hunt for Red October

By

Publisher: Ulverscroft Large Print

4.2
(1116)

Language:English | Number of Pages: 752 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , French , Spanish , Dutch , Portuguese , German , Swedish

Isbn-10: 070898312X | Isbn-13: 9780708983126 | Publish date:  | Edition Largeprint

Also available as: Paperback , School & Library Binding , Mass Market Paperback , Audio Cassette , Unbound , Audio CD , Others , eBook , Library Binding

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Political

Do you like The Hunt for Red October ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Beneath the Atlantic's chilly waters, the captain of Russia's top secret missile submarine, Red October, secretly intends to defect--and U.S. intelligence agent Jack Ryan is eager to help him succeed. The Hunt for Red October is the runaway bestseller that launched Tom Clancy's phenomenal career. A military thriller so accurate and convincing that the author was rumored to have been debriefed by the White House. This techno-thriller is complete and unabridged, with a remarkable and gripping narration by one of the audio's best readers. 10 cassettes.
Sorting by
  • 5

    Capolavoro del Genere

    Se piace il thriller questo ne e' probabilmente una delle massime espressioni. Primo libro scritto da Clancy ha tutte le peculiarita' che hanno reso grande l'autore: dall'accurata descrizione di tattiche militari a quella perfino in alcuni punti esagerata ingegneristica circa il funzionamento dei ...continue

    Se piace il thriller questo ne e' probabilmente una delle massime espressioni. Primo libro scritto da Clancy ha tutte le peculiarita' che hanno reso grande l'autore: dall'accurata descrizione di tattiche militari a quella perfino in alcuni punti esagerata ingegneristica circa il funzionamento dei sommergibili.
    Libro molto americano che dopo un inizio appena appena lento pero' prende il lettore e lo fa entrare nella storia come protagonista vero! Splendida la lotta fra i 4 sommergibili nel finale! Insomma Clancy non delude mai e questo libro va proprio letto!

    said on 

  • 5

    Con notevole e colpevole ritardo leggo il mio primo Clancy. Che bomba però, ritmo incalzante, nessuna parte noiosa o lenta e una trama spaziale.
    Tutto quello che cerco da un grande romanzo d'avventura insomma. Forse a trovargli un difetto, i personaggi russi non hanno dei dialoghi così bell ...continue

    Con notevole e colpevole ritardo leggo il mio primo Clancy. Che bomba però, ritmo incalzante, nessuna parte noiosa o lenta e una trama spaziale.
    Tutto quello che cerco da un grande romanzo d'avventura insomma. Forse a trovargli un difetto, i personaggi russi non hanno dei dialoghi così belli come quelli americani (ma è anche l'effetto involontario del film, dove tutti i dialoghi erano stati scritti da John Milius).

    said on 

  • 4

    Ottimo libro... peccato per la traduzione trasandata. congiuntivi un po' casual, modi di dire qui e là quasi ottocenteschi... e che non c'entrano nulla coi sottomarini, sia chiaro; nonostante ciò, compreso il fatto che non si trovano in e-book i libri giganti di Clancy(WHY???), il libro è consigl ...continue

    Ottimo libro... peccato per la traduzione trasandata. congiuntivi un po' casual, modi di dire qui e là quasi ottocenteschi... e che non c'entrano nulla coi sottomarini, sia chiaro; nonostante ciò, compreso il fatto che non si trovano in e-book i libri giganti di Clancy(WHY???), il libro è consigliato!

    said on 

  • 3

    Da leggere, ma anche se è l'esordio non è il migliore.

    Il famigerato romanzo d'esordio del fenomenale Clancy. Trama avvincente, scenario politico realistico. Unico difetto a mio avviso, l'esuberante ricchezza di dettagli tecnici riguardo alle tecnologie militari e soprattutto meccaniche nelle descrizioni dei funzionamenti degli impianti dei sottomari ...continue

    Il famigerato romanzo d'esordio del fenomenale Clancy. Trama avvincente, scenario politico realistico. Unico difetto a mio avviso, l'esuberante ricchezza di dettagli tecnici riguardo alle tecnologie militari e soprattutto meccaniche nelle descrizioni dei funzionamenti degli impianti dei sottomarini. Personaggi comunque unici, a partire dal grande Jack Ryan ed anche Marko Ramius. Popolo americano inserito un po' troppo come i buoni della situazione, ma inevitabilmente coinvolgente ed accattivante. Romanzo da non perdere assolutamente per gli amanti dello spy thriller anche se non fra i migliori di Tom, a parer mio.

    said on 

  • 4

    La quantità di terminologie tecniche è spaventosa e rallenta tutta la parte centrale del romanzo, ma quando ci fai "l'orecchio" contribuisce a coinvolgerti tanto da sembrare di essere li sotto all'atlantico

    said on 

  • 5

    Mito senza tempo

    Libro bellissimo, a tratti troppo tecnico, a mio parere il primo di Clancy così tecnico. Avvincente, ben scritto, ti tiene sempre in sospeso. Sicuramente un libro patriottico, l'America è il Paese della libertà, la Russia il male. Resta uno dei capolavori di Clancy.
    Consigliatissimo

    said on 

  • 3

    La parte centrale del libro presenta troppi tecnicismi a mio avviso inutili, capisco che abbia voluto descrivere nel dettaglio tutto per una vera autenticità del romanzo ma così è troppo! il romanzo a cominciato a ingranare solo verso la fine spero che gli altri libri non siano così tecnici... ...continue

    La parte centrale del libro presenta troppi tecnicismi a mio avviso inutili, capisco che abbia voluto descrivere nel dettaglio tutto per una vera autenticità del romanzo ma così è troppo! il romanzo a cominciato a ingranare solo verso la fine spero che gli altri libri non siano così tecnici...

    said on 

  • 3

    Ormai un romanzo storico più che una spy-story. L'atmosfera è l'ultima fase della guerra fredda, vicina al disgelo tra i due blocchi contrapposti. Il romanzo è lungo, in alcune parti ostico dato il linguaggio specifico della guerra sottomarina e in generale marittima. Risulterà ...continue

    Ormai un romanzo storico più che una spy-story. L'atmosfera è l'ultima fase della guerra fredda, vicina al disgelo tra i due blocchi contrapposti. Il romanzo è lungo, in alcune parti ostico dato il linguaggio specifico della guerra sottomarina e in generale marittima. Risulterà difficile a chi ha apprezzato il film con sean connery, data la diversità parziale di personaggi e plot (specie il finale). Consigliato comunque per le digressioni storiche della vita dei personaggi, che offrono notevoli spunti riflessivi, perlopiù di critica verso il sistema sovietico.



    said on 

  • 0

    Nel 1984 aveva trentasette anni, era solo uno sconosciuto broker assicurativo di Baltimora con il pallino della storia e della tecnologia militare. Ma mettendo a frutto la sua passione era riuscito a scrivere un libro, e a farselo pubblicare anche se da una casa editrice di terz’ordine (la Naval ...continue

    Nel 1984 aveva trentasette anni, era solo uno sconosciuto broker assicurativo di Baltimora con il pallino della storia e della tecnologia militare. Ma mettendo a frutto la sua passione era riuscito a scrivere un libro, e a farselo pubblicare anche se da una casa editrice di terz’ordine (la Naval Institute Press, specializzata in saggistica su questioni tecniche nautiche, che non aveva mai pubblicato alcun romanzo). Il protagonista è Jack Ryan, un ex agente di borsa, come lui di Baltimora e come lui militare mancato per problemi di salute, divenuto analista della CIA, che riesce ad intuire le intenzioni del comandante di un sottomarino sovietico ammutinatosi per fuggire verso il Mondo Libero. Accadde che a Natale qualcuno ebbe l’dea di regalare quel romanzetto al presidente Reagan, il quale era appena stato trionfalmente rieletto; e che questi, durante un pranzo con la stampa, allorché un cronista di TIME gli chiese quele fosse il suo libro preferito rispose che ultimamente stava perdendo il sonno per divorare quel thriller che era troppo bello per riporlo, anche a tarda ora. Immediatamente “Caccia a Ottobre Rosso” (The Hunt For Red October) divenne uno dei bestseller più venduti degli anni Ottanta...
    http://alessandrotapparini.blogspot.it/2013/10/addio-tom-clancy-narratore-e-profeta.html

    said on 

  • 3

    Una storia di marina, di sottomarini precisamente, sotto l'ombra della guerra fredda. Lo spunto narrativo è ottimo, il contesto davvero interessante, e Clancy scrive molto bene; peccato che l'eccessivo tecnicismo di tutto (dalle figure della marina ai nomi e soprannomi dei mezzi militari, dai mil ...continue

    Una storia di marina, di sottomarini precisamente, sotto l'ombra della guerra fredda. Lo spunto narrativo è ottimo, il contesto davvero interessante, e Clancy scrive molto bene; peccato che l'eccessivo tecnicismo di tutto (dalle figure della marina ai nomi e soprannomi dei mezzi militari, dai mille dettagli del sommergibile alle tecniche sofisticate di navigazione sottomarina con solo sonar e carte) rovini un po' la lettura; tra poppavia e proravia, messaggi gertrude e impulsi ravvicinati finisce che ci si perde un po'. L'altro appunto da fare è la lunghezza: probabilmente con qualche digressione in meno (tutte interessanti, per carità) sarebbe stato più facile da leggere.
    Giudizio complessivo: non è un libro per chi è alla ricerca di una spy story o di una storia d'azione, ma è per curiosi e amanti della materia. Ne proverò qualche altro di Clancy, ad ogni buon conto...

    said on