Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Infinite Plan

By

Publisher: HarperCollins Publishers

3.8
(3343)

Language:English | Number of Pages: 400 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , German , French , Greek , Portuguese , Dutch , Norwegian

Isbn-10: 0006546846 | Isbn-13: 9780006546849 | Publish date:  | Edition New Ed

Translator: Margaret Sayers Peden

Also available as: Hardcover , Others

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like The Infinite Plan ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Isabel Allende's powerful tale of one boy's escape from the slums of Los Angeles. This magnificent novel tells the story of Gregory Reeves, the son of Charles, an itinerant preacher. As a boy, Gregory accepts the endless journeying and poverty which is his family's lot, never questioning the validity of his father's homespun philosophy of life - the Infinite Plan. But, as manhood approaches, Gregory finds himself increasingly possessed by a yearning to escape. Hankering after worldly wealth, he longs to break away from the barrio, the teeming Hispanic ghetto of downtown Los Angeles where his family has finally settled. Gregory's quest, so different from his father's, takes him first to the killing fields of Vietnam, and thence to law school at Berkeley from where he pitches headlong into a hedonistic pursuit of the American Dream...
Sorting by
  • 3

    Un passo indietro

    Dopo una serie di capolavori centrati sul Cile, la Allende parla della California, dove si svolge la sua "seconda vita".
    Il risultato non è brillante: questo libro è nettamente inferiore ai precedenti.
    Intendiamoci: si tratta comunque di un bel libro, ma Isabel aveva abituato i lettor ...continue

    Dopo una serie di capolavori centrati sul Cile, la Allende parla della California, dove si svolge la sua "seconda vita".
    Il risultato non è brillante: questo libro è nettamente inferiore ai precedenti.
    Intendiamoci: si tratta comunque di un bel libro, ma Isabel aveva abituato i lettori talmente bene che questa volta si rimane inevitabilmente delusi.

    said on 

  • 3

    Freddezze

    Per quanto non si può dire che sia scritto male, non sempre è facile arrivare a fine pagina: non mi sono trovato quasi mai coinvolto dagli avvenimenti narrati, provando un costante senso di distacco, al limite col disinteresse, nei confronti delle vicissitudini del protagonista.


    I temi del ...continue

    Per quanto non si può dire che sia scritto male, non sempre è facile arrivare a fine pagina: non mi sono trovato quasi mai coinvolto dagli avvenimenti narrati, provando un costante senso di distacco, al limite col disinteresse, nei confronti delle vicissitudini del protagonista.

    I temi dell'emarginazione/ingiustizia sociale o del pacifismo non mi hanno mai attratto, per quanto ne riconosca l'importanza, ed è da attribuirsi certamente anche a questo la mia freddezza nei confronti del racconto; va comunque riconosciuta una particolare bravura dell'autrice nella resa del periodo della guerra in Vietnam attraverso gli occhi dei soldati, ricostruzione ammirevole tanto per la descrizione delle contingenze esterne quanto per quella dei pensieri e sentimenti delle truppe americane.

    said on 

  • 4

    Siempre que empiezo alguna de las novelas de esta autora pienso en que escribe, una y otra vez, el mismo libro y de la misma manera, la historia de una familia, sin orden ni concierto, a borbotones, como un pensamiento continuo, que deriva de un lado a otro según la inspiración o el recuerdo del ...continue

    Siempre que empiezo alguna de las novelas de esta autora pienso en que escribe, una y otra vez, el mismo libro y de la misma manera, la historia de una familia, sin orden ni concierto, a borbotones, como un pensamiento continuo, que deriva de un lado a otro según la inspiración o el recuerdo del momento.

    Sin embargo, tengo que reconocer que poco a poco, la vida de este "americano blanco" criado en un barrio "chicano" de una populosa ciudad californiana fue envolviendome y atrapandome sin remedio. Su lucha por superarse, por subir en la escala social, por olvidar sus humildes orígenes, sin aprender que no puedes huir ni de tí ni de tu pasado porque siempre van contigo, porque forman parte de tí me absorvió.

    said on 

  • 0

    incipit

    Andavano per le vie dell’ovest senza fretta e senza meta precisa ...

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/p/il-piano-infinito-isabel-allende/

    said on 

  • 3

    Ce l'avevo da anni...

    ...e l'ho letto solo ora. L'avvio e' lento, ma quando si entra nella storia e' avvincente. Nello sfondo della storia scorre la storia degli Stati Uniti. Davvero bello!

    said on 

  • 5

    E' molto difficile trovare le parole per descrivere un libro bellissimo e le sensazioni che ti lascia... Questo per me è un capolavoro! Intanto mi fa riassaporare il tempo in cui da ragazzina leggevo Isabel Allende e poi mi fa riscoprire la meraviglia del suo stile narrativo, le storie affascinan ...continue

    E' molto difficile trovare le parole per descrivere un libro bellissimo e le sensazioni che ti lascia... Questo per me è un capolavoro! Intanto mi fa riassaporare il tempo in cui da ragazzina leggevo Isabel Allende e poi mi fa riscoprire la meraviglia del suo stile narrativo, le storie affascinanti che racconta, le emozioni che ti lascia ogni singola pagina...

    said on 

Sorting by