Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Leopard

By Jo Nesbø

(16)

| Paperback | 9780099563648

Like The Leopard ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

320 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    又是本扣人心弦的小說,奈斯博的作品幾乎本本精彩!
    這本我想是案情最複雜的殺人事件,兇手是我一猜再猜都猜錯的人....(話說我好像沒有猜中過),但以驚悚程度來說還是不敵雪人~雪人是看得讓人起雞皮疙瘩,獵豹像是抽絲剝繭逐漸看清案情。
    雖然哈利很讓人頭痛,但我很喜歡這個頹廢卻又真誠的警探。

    Is this helpful?

    六胚 said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non sono stato deluso da questo libro, ma neppure mi ha colpito a fondo. L'ambientazione tra la Norvegia, Hong Kong e il Congo è affascinante, specialmente nella parte africana. La storia è lineare e senza sbavature anche se ci sono molti personaggi ...(continue)

    Non sono stato deluso da questo libro, ma neppure mi ha colpito a fondo. L'ambientazione tra la Norvegia, Hong Kong e il Congo è affascinante, specialmente nella parte africana. La storia è lineare e senza sbavature anche se ci sono molti personaggi con nomi simili e ci si perde. Il protagonista è un po' troppo "immortale" per i miei gusti e riesce a togliersi dalle situazioni impossibili con colpi di genio e di fortuna.
    Però, nel complesso, una lettura divertente e un thriller che svela tutto, ma senza fretta

    Is this helpful?

    Flavio Firmo said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prigioniero del suo stesso schema comportamentale, dove in realtà ogni azione era compulsiva. Tutto sommato, non era né migliore né peggiore di quelli a cui dava la caccia.

    Un buon thriller, nel ritmo e nei ribaltamenti di fronte, negli effet ...(continue)

    Prigioniero del suo stesso schema comportamentale, dove in realtà ogni azione era compulsiva. Tutto sommato, non era né migliore né peggiore di quelli a cui dava la caccia.

    Un buon thriller, nel ritmo e nei ribaltamenti di fronte, negli effetti “Scooby Doo” (rivelazione di personaggi che non sono quello che dicono) e nella costruzione dei personaggi.

    - Sei ubriaco?
    - No, solo sconfitto. Finito. E va bene così. Benissimo.

    Forse, facendo bene i conti e con la mente allenata dalla lettura di altri gialli si può comunque anticipare la soluzione.
    Il finale, forse, è eccessivamente lungo, come nello stile del thriller americano dove, una volta spiegato l’intreccio al lettore gli si deve propinare a tutti i costi la parte di azione.

    La frase capolavoro che ho trovato nel testo:

    La birra penetrò nel feltro verde, e la macchia umida si allargò come la Werhmacht su una cartina dell’Europa.

    Is this helpful?

    F.Ramone said on Jun 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un po' troppa carne al fuoco, al povero Harry capita di tutto...

    Is this helpful?

    Mighelon said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ci sono i colpi di scena, è vero! ma è troppo lungo, c'è troppa violenza. ci ho messo 15 giorni a leggerlo, ma ce l'ho fatta!

    Is this helpful?

    Maricla1963 said on Jun 5, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Ok, è il più grande.

    Avevo cominciato con un altro romanzo, il mio percorso dentro Nesbo. E certo, mi era piaciuto, ma non mi era sembrato degno della fama che accompagna il norvegese. Poi ho letto questi qui, è vabbè, senza parole. Da dove comincio. Intanto dalla incred ...(continue)

    Avevo cominciato con un altro romanzo, il mio percorso dentro Nesbo. E certo, mi era piaciuto, ma non mi era sembrato degno della fama che accompagna il norvegese. Poi ho letto questi qui, è vabbè, senza parole. Da dove comincio. Intanto dalla incredibile fantasia con cui inventa delle trame veramente fantastiche, subito dopo dalla precisione della conoscenza di argomenti per niente facili o comuni. E sarebbe interessante sapere se la conoscenza tecnica degli argomenti viene pre-esiste o viene acquista dopo.
    Su questo impasto, poi, Nesbo applica la sua tecnica sopraffina di scrittore. È ammirevole il gioco continuo di digressioni che accrescono il numero di pagine totale senza mai non solo annoiare ma nemmeno essere vissute dal lettore come inutili.
    È formidabile per questo il tempismo con cui Nesbo blocca l'azione in momenti cruciali per allontanarsi tenendo il lettore in tensione. E questo allontanamento entra profondamente nell'essenza stessa della narrazione, tanto da farne parte.
    Infine, naturalmente c'è la capacità di giocare con gli indizi, di farli convergere su qualcuno in modo apparentemente casuale tanto che il lettore pensa di aver sciolto l'enigma e invece non è così. Per un numero enorme di pagine non sai proprio dove andrà a parare, poi vieni mandato da una parte che si rivela sbagliata. E dopo ancora confusione. Continui colpi di scena, voglia di andare fino in fondo per sapere.
    Anche se poi alla fine di tutto i due elementi che rendono Nesbo grandissimo sono proprio la complessità della trama e le digressioni fuse con il thriller vero e proprio.
    Voglia di leggerne altri.

    Is this helpful?

    Antoturi said on May 26, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book