Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Lightning Thief

Percy Jackson and the Olympians, Book 1

By

Publisher: Miramax - Hyperion

4.0
(3116)

Language:English | Number of Pages: 377 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , Spanish , Chi traditional , Portuguese , Italian , Dutch , French , Indonesian , Czech

Isbn-10: 0786838655 | Isbn-13: 9780786838653 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , Library Binding , Others , Audio Cassette , Audio CD , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Lightning Thief ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Percy Jackson is about to be kicked out of boarding school... again. And that's the least of his troubles. Lately, mythological monsters and the gods of Mount Olympus seem to be walking straight out of the pages of Percy's Greek mythology textbook and into his life. And worse, he's angered a few of them. Zeus' master lightning bolt has been stolen, and Percy is the prime suspect.
Now Percy and his friends have just ten days to find and return Zeus' stolen property and bring peace to a warring Mount Olympus. But to succeed on his quest, Percy will have to do more than catch the true thief: he must come to terms with the father who abandoned him; solve the riddle of the Oracle, which warns him of betrayal by a friend; and unravel a treachery more powerful than the gods themselves.
Sorting by
  • 3

    Percy Jackson è speciale e corre un grave pericolo.
    Durante una gita con la scuola viene attaccato dalla prof. di matematica e con l'aiuto del professore in sedia a rotelle, che gli lancerà una penna/arma riuscirà a far dissolvere quel mostro di prof.
    La sua vita cambierà e con l'aiut ...continue

    Percy Jackson è speciale e corre un grave pericolo.
    Durante una gita con la scuola viene attaccato dalla prof. di matematica e con l'aiuto del professore in sedia a rotelle, che gli lancerà una penna/arma riuscirà a far dissolvere quel mostro di prof.
    La sua vita cambierà e con l'aiuto di Grover che è il suo miglior amico dalla prima media e con l'aiuto di sua mamma, raggiungerà il campo Mezzosangue. Scoprirà di essere il figlio di un dio ma non sa ancora se è un dio minore o uno dei tre grandi.
    Incontrerà amici e nemici e affronterà delle sfide che lo faranno incappare in altri mostri e pericoli.

    Chi lo avrebbe mai detto che aprendo questo libro, nel giro di due giorni mi sono ritrovata già a leggere l'ultima pagina?
    E soprattutto, chi lo avrebbe mai detto che la necessità di leggere il secondo arrivasse come un fulmine a ciel sereno?
    La scrittura è scorrevole e molto semplice che rende le vicende interessanti e veloci.
    I personaggi sono ben delineati anche se sono abbastanza "banali": il ragazzino che scopre di essere importante, il migliore amico sfigato e l'amica con cui si intuisce che più avanti potrebbe esserci qualcosa.
    Un po' di analogie con Harry Potter ci sono ma le somiglianze rimangono un leggero brusio di sottofondo che non è necessario ascoltare.
    Quello che mi ha attirato di più sono le vicende ambientate nei giorni nostri amalgamati con i miti greci che abbiamo studiato a scuola: il minotauro, Zeus, Ade, i satiri, le ninfe e chi più ne ha più ne metta.
    Mi ha completamente risucchiato e con difficoltà chiudevo il libro per andare a fare i miei doveri giornalieri.
    Finito il primo ho subito sentito la necessità di leggere il secondo perché non ne avevo abbastanza ma ne volevo di più.
    Una cosa mi preoccupa: questa saga è composta da 5 o 6 libri, (non ricordo bene) e ciò che mi fa dubitare è la sensazione che la maestria con cui vengono narrate le vicende ad un certo punto cali rendendo il tutto un pastone di noia.
    Ad ogni modo questa rimane una sensazione perché il primo libro mi ha proprio ammaliato e lo consiglio vivamente a tutti.
    Soprattutto l'edizione economica che è comoda da portare ovunque e costa solo € 5.
    Buona lettura!
    Rebecca

    said on 

  • 4

    Me ha sorprendido

    Es una americanada, pero una americanada adorable. Me parece infinitamente original recurrir a los dioses de la Antigua Grecia para explicar nuestro mundo actual y explicártelos como personas que se han adaptado a todas las épocas. Un dios motero, otro medio hawaiano, otra muy pija... La historia ...continue

    Es una americanada, pero una americanada adorable. Me parece infinitamente original recurrir a los dioses de la Antigua Grecia para explicar nuestro mundo actual y explicártelos como personas que se han adaptado a todas las épocas. Un dios motero, otro medio hawaiano, otra muy pija... La historia muchas veces es "demasiado" fantástica, tiene escenas que son surrealistas, como sueños, pero da igual porque es muy entretenido, divertido y hasta te enseña cosas sobre la mitología griega.

    said on 

  • 4

    Percy Jackson è uno di quei libri che avrei voluto leggere da ragazzina, per il semplice fatto che prima ero molto meno pignola e probabilmente me lo sarei goduto ancora di più, arrivando alle cinque stelline. Ciò non vuol dire che non mi sia piaciuto, anzi, mi aspettavo qualcosa di molto più inf ...continue

    Percy Jackson è uno di quei libri che avrei voluto leggere da ragazzina, per il semplice fatto che prima ero molto meno pignola e probabilmente me lo sarei goduto ancora di più, arrivando alle cinque stelline. Ciò non vuol dire che non mi sia piaciuto, anzi, mi aspettavo qualcosa di molto più infantile e invece non lo è stato. Semplicemente credo che non ritroverò mai quell'atmosfera che mi ha regalato Harry Potter, quando iniziai a leggerlo a 9 anni, quando ho trovato qualcosa che andava ben oltre un romanzo. Vorrei essere nata più tardi solo per aver iniziato a leggere questa saga prima, perché alcune emozioni non saranno mai intense come quando eri un bambino.

    Chiaramente il libro mi è piaciuto e non mi aspettavo nemmeno così tanto. Il romanzo è divertente. Percy è divertente e il suo sarcasmo si nota fin dalla prima pagina. Alcuni suoi pensieri e botta e risposta con gli amici e con gli dei sono veramente carini. Mi piace il suo modo di essere impertinente, non è strafottente e nemmeno un ragazzo che si dà arie, è semplicemente se stesso. Ha quella classica aria da eroe destinato a grandi cose, messo nell'angolo dai bulli, ma che sa farsi rispettare. In quale altro libro posso trovare un Poseidone in camicia hawaiana? O Cerbero che adora giocare con la pallina? Mi piace l'idea dei miti greci, e forse è un bene che la mia conoscenza della mitologia greca sia dovuta sopratutto a Pollon, così da non fare troppo la pignola se qualcosa è diverso. Anche se è logico che è un romanzo e Rick Riordan può interpretare come vuole tutte queste nozioni. Quello di Percy è il classico "viaggio dell'eroe" che continuerà anche negli altri romanzi.
    Non mi è piaciuto il fatto che, da un certo punto del romanzo, Percy e i suoi compagni affrontano vari ostacoli uno dopo l'altro, ostacoli che troveranno nella strada della loro impresa. È stato tutto molto divertente, però questo ritmo così incalzante l'ho trovato poco realistico, anche perché era ormai chiaro che, ogni persona incontrata nel loro cammino, sarebbe stata un nemico. Il libro è partito bene e si perso un po' in questa parte, che mi è piaciuta meno, anche se si è ripreso nel finale.
    Sono curiosa di vedere quale sarà il destino di Percy e di intraprendere questo viaggio con lui.

    said on 

  • 5

    Fantasy review dei miti Greci. Mi piace!

    Da tanto tempo mi chiedevo "Troverò mai un fantasy che mi farà staccare dal leggere l'intramontabile Harry Potter?". Con questo libro ho avuto la risposta.
    Questo primo capitolo di Percy Jackson è l'intro alla storia del semidio Perseus Jackson, dodicenne apparentemente dislessico e turbole ...continue

    Da tanto tempo mi chiedevo "Troverò mai un fantasy che mi farà staccare dal leggere l'intramontabile Harry Potter?". Con questo libro ho avuto la risposta.
    Questo primo capitolo di Percy Jackson è l'intro alla storia del semidio Perseus Jackson, dodicenne apparentemente dislessico e turbolento nel mondo dei mezzosangue.
    Scopriremo tutto il percorso del ragazzo, dallo svelare il mistero delle sue disavventure scolastiche e non, all'introduzione della Collina Mezzosangue (con tutti i suoi personaggi), alle imprese ed inoltre a rivivere i miti Greci in chiave urban-moderna direi.

    Io l'ho trovato davvero facile da leggere, ti invoglia a proseguire la storia (ed infatti prevedo di leggere tutti gli altri sequel); vi è anche molto umorismo, dettato perlopiù dal racconto in prima persona di Percy stesso (umorismo e sarcasmo percepibili sin dalle prime pagine).
    Ammetto, come altri han fatto prima di me, che le similitudini col maghetto della Rowling ci sono... a partire dai 3 ragazzini che partono per le imprese (la cervellona Annabeth, il satiro buono ma un po' rimbambito e poi il nostro temerario e sfacciato Percy); poi le varie "case" in cui vengono smistati, a seconda di chi sia il genitore dio; il titano maligno "morto e sepolto"... ma pur sempre in agguato e pronto a ritornare; la Malfoy al femminile. Eccetera.
    Eppure... posso confermare che, finora, queste somiglianze non alterano la percezione di tutta la storia nè ogni singolo personaggio ed il suo background.

    Lo consiglio a coloro che come me cercano una nuova saga fantasy, simile ad Harry Potter, che riesca a trascinare in questo (letteralmente) "mitico" mondo; sia che siate dodicenni, sia che siate universitari o pensionati insomma.

    said on 

  • 2

    Una mezza delusione. Non è che mi aspettassi un capolavoro, ma mai avrei pensato fosse così infantile e scialbo. Il film è più caruccio. E' stata una lettura leggera durante il viaggio in treno Roma-Napoli, quindi il suo ruolo l'ha svolto; e questa edizione da 5 euro mi ha evitato di comprare il ...continue

    Una mezza delusione. Non è che mi aspettassi un capolavoro, ma mai avrei pensato fosse così infantile e scialbo. Il film è più caruccio. E' stata una lettura leggera durante il viaggio in treno Roma-Napoli, quindi il suo ruolo l'ha svolto; e questa edizione da 5 euro mi ha evitato di comprare il box da 5 libri in inglese (nonché di comprare i volumi successivi in italiano!)

    said on 

  • 5

    Non pensavo che questo libro mi avrebbe preso più di tanto, soprattutto per il fatto che è indirizzato a un'età di 13/14 anni, invece l'ho adorato.
    Da tempo cercavo un libro che mettesse su carta i miti greci, e, finalmente, l'ho trovato; non mi ha per niente disturbato il fatto che la stor ...continue

    Non pensavo che questo libro mi avrebbe preso più di tanto, soprattutto per il fatto che è indirizzato a un'età di 13/14 anni, invece l'ho adorato.
    Da tempo cercavo un libro che mettesse su carta i miti greci, e, finalmente, l'ho trovato; non mi ha per niente disturbato il fatto che la storia si svolga ai nostri tempi, anzi, ritengo che sia una scelta innovativa e azzeccata da parte dell'autore, che permette al lettore di avvicinarsi di più a questo antico, ma allo stesso tempo moderno, mondo mitologico; a ciò si aggiunge tanta avventura e colpi di scena avvincenti che ti lasciano di stucco.
    Continuerò sicuramente la serie.

    said on 

  • 3

    Non male questa versione Antica Grecia di Harry Potter; paradossalmente c'è un tono meno epico e più spigliato rispetto ai romanzi del mago più amato/odiato di sempre. Riordan non ha certo scritto un fantasy di altissimo livello, però Il ladro di fulmini scorre veloce e sicuro senza troppe ...continue

    Non male questa versione Antica Grecia di Harry Potter; paradossalmente c'è un tono meno epico e più spigliato rispetto ai romanzi del mago più amato/odiato di sempre. Riordan non ha certo scritto un fantasy di altissimo livello, però Il ladro di fulmini scorre veloce e sicuro senza troppe masturbazioni mentali (vero signora Rowling?) e con pochissime pagine di troppo. Asciutto, divertente e piacevole da leggere.

    said on 

  • 4

    Nonostante per il tipo di scrittura è consigliata un età di 13-14 anni, io ho adorato questo libro.
    Ti fa entrare nel mondo dei miti greci e te li fa vedere sotto un altro aspetto!
    Mi è piaciuto troppo , andrò avanti con gli altri sicuramente!

    said on 

  • 0

    Per ora lo abbandono, magari un giorno lo riprenderò in mano, ma adesso come adesso non è il mio genere e non mi aggrada il menefreghismo di Percy.

    said on 

Sorting by