Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Lightning Thief

Percy Jackson and the Olympians, Book 1

By Rick Riordan

(314)

| Paperback | 9780786838653

Like The Lightning Thief ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Percy Jackson is about to be kicked out of boarding school... again. And that's the least of his troubles. Lately, mythological monsters and the gods of Mount Olympus seem to be walking straight out of the pages of Percy's Greek mythology textbook an Continue

Percy Jackson is about to be kicked out of boarding school... again. And that's the least of his troubles. Lately, mythological monsters and the gods of Mount Olympus seem to be walking straight out of the pages of Percy's Greek mythology textbook and into his life. And worse, he's angered a few of them. Zeus' master lightning bolt has been stolen, and Percy is the prime suspect.
Now Percy and his friends have just ten days to find and return Zeus' stolen property and bring peace to a warring Mount Olympus. But to succeed on his quest, Percy will have to do more than catch the true thief: he must come to terms with the father who abandoned him; solve the riddle of the Oracle, which warns him of betrayal by a friend; and unravel a treachery more powerful than the gods themselves.

546 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Cosa succederebbe se gli dei della mitologia classica non fossero solo un mito ma fossero ben reali? E se generassero figli con i mortali, come detto nell'antichità?
    Il libro inserisce gli elementi della mitologia che tutti conosciamo (mostri, titani ...(continue)

    Cosa succederebbe se gli dei della mitologia classica non fossero solo un mito ma fossero ben reali? E se generassero figli con i mortali, come detto nell'antichità?
    Il libro inserisce gli elementi della mitologia che tutti conosciamo (mostri, titani, spade, scudi) nel mondo attuale; i carri sono diventi auto o moto, le spade sono diventate penne, gli eroi si spostano in aereo e mangiano nei fast food.
    Atmosfera genericamente ben ricreata e affascinante. Il libro non ha una forma stilistica particolarmente elaborata, ma è gradevole e scorrevole; i personaggi hanno spessore e interagiscono in maniera abbastanza realistica, la trama è ben costruita e nell'insieme regge.
    Rispetto al film che ne hanno ricavato è decisamente molto più profondo e tocca anche il sentire molto umano dei personaggi, dando maggiore spessore alla vicenda.

    Is this helpful?

    Athena said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello bello bello!

    Un'avventura da non perdere! La tematica di questa serie è intrigante e originale. Le descrizioni degli Dei dell'Olimpo sono fantastiche e nuove...anche gli stessi nemici risultano ironici e spietati. Gli scontri non mancano e regalano attimi di susp ...(continue)

    Un'avventura da non perdere! La tematica di questa serie è intrigante e originale. Le descrizioni degli Dei dell'Olimpo sono fantastiche e nuove...anche gli stessi nemici risultano ironici e spietati. Gli scontri non mancano e regalano attimi di suspence.

    Is this helpful?

    La Sognatrice said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    SVAGO

    Bella l'idea degli dei dell'Olimpo, buono sviluppo della trama, ma personaggi bidimensionali e stile abbastanza piatto. Alla fine del romanzo conosciamo poco il protagonista, anche perché poco delineato come psicologia e sentimenti. La Rowling è un'a ...(continue)

    Bella l'idea degli dei dell'Olimpo, buono sviluppo della trama, ma personaggi bidimensionali e stile abbastanza piatto. Alla fine del romanzo conosciamo poco il protagonista, anche perché poco delineato come psicologia e sentimenti. La Rowling è un'altra cosa.

    Is this helpful?

    Paolo F. said on Sep 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia presenta un bel po’ di elementi che ho già trovato in non so quanti romanzi, anche se i commenti che si possono leggere su internet si limitano a sottolineare alcune somiglianze con Harry Potter, anche se in realtà tutti quegli elementi che ...(continue)

    La storia presenta un bel po’ di elementi che ho già trovato in non so quanti romanzi, anche se i commenti che si possono leggere su internet si limitano a sottolineare alcune somiglianze con Harry Potter, anche se in realtà tutti quegli elementi che i due romanzi hanno in comune hanno le loro radici nella mitologia e negli archetipi.
    Anche gli scrittori migliori partono da ciò che c’era prima di loro, ma deviando dai sentieri già battuti per crearne di nuovi. Creano partendo da qualcosa che c’era già.
    Riordan è un bravo scrittore. Il ladro di fulmini non è un romanzo folgorante, e non so se leggerò i seguiti, ma per dei ragazzini è un’ottima lettura. Ha un buon ritmo. È pieno di sorprese. Ha un tono ironico che rende tutto più divertente, tono che si può intuire anche solo dal titolo del primo capitolo: “Disintegro accidentalmente la prof di matematica”. La chiama prof, non professoressa, con un tono colloquiale che potrebbe anche denotare un rispetto scarsotto. Potreste dirmi che probabilmente non la rispetta molto se finisce con il disintegrarla, ma quell’accidentalmente la dice lunga sulla serietà di certi commenti e anche sul controllo che Percy Jackson ha della situazione in un bel po’ delle pagine del libro.
    Una cosa fondamentale, per la trama, è la mitologia greca. I protagonisti sono figli di dei, e si portano dietro sentimenti che risalgono a quello che hanno fatto in passato i loro genitori. Diverse frasi hanno fatto suonare nella mia testa un bel campanellino d’allarme ben prima che scoppiassero i guai perché tutto sommato la mitologia greca la conosco. Forse c’è anche una discreta conoscenza da parte mia di certi stilemi narrativi, il fatto è che ormai ho letto così tanti libri che basta davvero poco a volte per indirizzare la mia mente sul sentiero giusto, tanto è vero che avevo capito abbastanza in fretta, per esempio, l’identità del traditore. Dubito però che la maggior parte dei ragazzini riescano ad arrivarci, e comunque il romanzo non è solo quello. È una storia d’avventura, principalmente, ma parla anche della necessità di risolvere i propri problemi senza aspettare che siano altri a farlo.
    Percy Jackson è dislessico. Ora sappiamo che se viene notata in tempo e se l’alunno viene seguito con il metodo corretto il problema può essere contenuto, non avere ricadute psicologiche negative sulla persona e che la persona può imparare le cose, anche se fatica di più. L’idea che Percy sia dislessico perché il suo cervello è “programmato” per leggere il greco antico e non l’inglese moderno è un’idea divertente, che può essere di conforto a chi dislessico lo è sul serio. C’è una difficoltà, ma semplicemente perché il cervello è orientato verso cose diverse, non perché è meno capace di lavorare, anche se il greco antico al giorno d’oggi interessa davvero a una ristretta minoranza di persone.
    Il professor Riordan ha ottenuto due ottimi risultati: far appassionare i ragazzi alla lettura e far incuriosire una parte di loro alla mitologia.
    Il testo completo: http://librolandia.wordpress.com/2014/08/20/rick-riorda…

    Is this helpful?

    Martina Frammartino said on Sep 3, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book