Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Long Goodbye

By

Publisher: Ballantine Books

4.3
(1858)

Language:English | Number of Pages: | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , German , Japanese , Spanish , Italian , Chi simplified , French , Basque

Isbn-10: 0345321324 | Isbn-13: 9780345321329 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Hardcover , Audio CD , Mass Market Paperback , eBook , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Long Goodbye ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Marlowe befriends a down on his luck war veteran with the scars to prove it. Then he finds out that Terry Lennox has a very wealthy nymphomaniac wife, who he's divorced and re-married and who ends up dead. and now Lennox is on the lam and the cops and a crazy gangster are after Marlowe.
Sorting by
  • 4

    "Questa è la differenza fra il delitto e gli affari. Per fare affari occorre disporre di un capitale. A volte pensano che non vi siano altre differenze"

    said on 

  • 5

    Stilisticamente meraviglioso come sempre, "Il lungo addio" è il romanzo "definitivo" del ciclo di Marlowe, che qui è quasi epico, nella sua onestà, solitudine, malinconica ironia e nel suo essere coscienza morale in una città corrotta e perduta tra violenza, aspirazioni, sensi di colpa.

    said on 

  • 4

    El amigo de Marlowe

    Otra gran novela de Marlowe. Una de las mejores quizá, aunque me cuesta decantarme por una, son todas muy buenas. Y que grande es también el estilo de Chandler y esas frases geniales y contundentes que me dejan maravillado. Marlowe es para mí uno de los mejores personajes literarios de todos los ...continue

    Otra gran novela de Marlowe. Una de las mejores quizá, aunque me cuesta decantarme por una, son todas muy buenas. Y que grande es también el estilo de Chandler y esas frases geniales y contundentes que me dejan maravillado. Marlowe es para mí uno de los mejores personajes literarios de todos los tiempos. Sus principios son tan duros como el diamante, nada puede dañarlos ni hacerles mella, se jugará la vida por ellos si es preciso. En lo que no había caído hasta ahora es en que estas novelas son anticapitalistas. Aquí es mas evidente que nunca. Es muy reveladora la relación que tiene Marlowe con el dinero y su valoración de las personas que se han enriquecido pisoteando a sus semejantes.

    said on 

  • 4

    漫長的告別

    村上村春樹給了這本書非常高的榮譽:『這小說幾乎已臻至夢幻的境界』

    即使是翻譯版,仍然不難發現錢德勒的文筆相當特殊,很精簡,但挾帶一股濃厚的力道,短短幾句文字已經囊括了很多故事的細節,這本書適合慢慢咀嚼,如果英文夠好真的很想看原文版。

    一路慢慢敘述,但真相揭曉的瞬間步調衝快,讓人驚呼自己是否前面錯過了什麼關鍵,精彩絕倫!

    said on 

  • 4

    "Delicious coffee break, Mr. Chandler !!!"

    Leggere finalmente questo libro è stato per me davvero un bel intermezzo.
    Tutto incomincia con un incontro e un’ amicizia iniziata per caso tra Philip Marlowe e Terry Lennox. La storia seppur ricca di avvenimenti, colpi di scena, presunti suicidi e tradimenti alla fine mi è sembrata tutto sommato ...continue

    Leggere finalmente questo libro è stato per me davvero un bel intermezzo. Tutto incomincia con un incontro e un’ amicizia iniziata per caso tra Philip Marlowe e Terry Lennox. La storia seppur ricca di avvenimenti, colpi di scena, presunti suicidi e tradimenti alla fine mi è sembrata tutto sommato semplice, lineare e scritta meravigliosamente bene. Ciò che mi è piaciuto di più è la figura dell’investigatore Marlowe, duro, talvolta cinico, ma dai principi morali inflessibili. Dedito all'alcol ( come il suo autore), al fumo e apparentemente disinteressato al denaro… Quasi un “classico” direi … tosto, anche in alcuni casi tostissimo ma al tempo stesso malinconico. Ciò lo rende semplicemente umano (e questo suo lato è ciò che mi è piaciuto di più!). Alla faccia di chi pensa che l’essere “macio” non possa coincidere anche con l’essere “micio” ….

    Trovo molto interessanti le parole dello stesso Chandler in una lettera a Bemice Baumgarten del 14 maggio 1942 : “Ti mando oggi l'abbozzo di una storia che ho intitolato The Long Good-Bye …. Per qualche tempo mi è stato chiaro che la cosa noiosa nei romanzi polizieschi, almeno sul piano letterario, è che i personaggi si perdono per strada - almeno un terzo di loro. Spesso l'apertura, la mise en scène, l'ambientazione, sono molto buoni. Poi la trama si complica, e i personaggi diventano semplici nomi. Bene, che si può fare per evitarlo? Si può scrivere una storia di azione costante, e, se diverte, va benissimo. Ma, ahimè, si diventa grandi, si diventa complicati e insicuri, i dilemmi morali cominciano a interessarci più di quanto ci interessi sapere chi ha dato una botta sulla testa a chi. E a questo punto forse uno si dovrebbe ritirare e lasciare il campo ai più giovani, ai più semplici. Non dico necessariamente a scrittori di fumettacci, tipo Mike Spillane. Comunque ho scritto questa cosa come volevo, perché ormai posso farlo. Non m'importava se l'enigma non sussisteva, m'importava della gente, di questo strano mondo corrotto in cui viviamo, e del fatto che ogni uomo che cerchi di essere onesto appare in fondo o sentimentale o semplicemente sciocco ...”

    Una lettura facile e davvero deliziosa, come un buon caffè :)

    said on 

  • 5

    Disillusioni metropolitane

    La disillusione di Marlowe, il suo sguardo alla società che lo circonda, qualche bicchierino di troppo, l'ironia rarefatta, omicidi sospetti, suicidi sospetti, gente sospetta, il tutto permeato di un'atmosfera che si pianta in mezzo all'attenzione di chi legge.
    Chandler fa un bel centro con quest ...continue

    La disillusione di Marlowe, il suo sguardo alla società che lo circonda, qualche bicchierino di troppo, l'ironia rarefatta, omicidi sospetti, suicidi sospetti, gente sospetta, il tutto permeato di un'atmosfera che si pianta in mezzo all'attenzione di chi legge. Chandler fa un bel centro con questo romanzo, il cui soggetto verrà poi recuperato da Altman per farne un film diverso dal finale diverso; da vedere, anche per il malinconico leitmotiv, costante umorale di tutta le pellicola.

    said on 

Sorting by