Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Lost

By

Publisher: HarperCollins eBooks

4.1
(233)

Language:English | Number of Pages: 528 | Format: eBook | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 0061748722 | Isbn-13: 9780061748721 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , Softcover and Stapled

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like The Lost ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The author of The Exclusive Embrace describes how his family was haunted by the disappearance of six relatives during the holocaust and how he embarked on a determined search to find the remaining eyewitnesses to his lost ancestors' fates, ...
Sorting by
  • 4

    La ricerca delle tracce e della storia di una famiglia ebrea perita nell'Olocausto: scritta in maniera avvincente, anche se la narrazione talora risulta troppo prolissa, in ragione del coinvolgimento ...continue

    La ricerca delle tracce e della storia di una famiglia ebrea perita nell'Olocausto: scritta in maniera avvincente, anche se la narrazione talora risulta troppo prolissa, in ragione del coinvolgimento diretto dell'autore nella vicenda.

    said on 

  • 5

    "Non è possibile pregare per un defunto se non se ne conosce il nome".

    ... fu un'esperienza conturbante, come il tocco improvviso di una mano gelida.

    said on 

  • 4

    Un libro di ricerca, con una scrittura particolare tendente alla circolarità e inframmezzata di analisi (interessanti e non pesanti) della Genesi fino al sacrificio di Isacco.

    said on 

  • 3

    Impegnativo

    Una lettura complicata e impegnativa che supera il genere romanzo. E' una storia vera, è un giallo, è un libro di memorie e tanto altro ancora. Il vero impegno, però, è riuscire a terminarlo.

    said on 

  • 4

    Un libro che racconta la ricerca da parte dell'autore, ebreo americano, delle sue radici in un piccolo villaggio dell'odierna Ucraina. Una ricerca che vuole non solo scoprire quello che é successo ai ...continue

    Un libro che racconta la ricerca da parte dell'autore, ebreo americano, delle sue radici in un piccolo villaggio dell'odierna Ucraina. Una ricerca che vuole non solo scoprire quello che é successo ai suoi famigliari uccisi nell'Olocausto ma anche il carattere, i sentimenti, i piccoli particolari quotidiani apparentemente insignificanti ma che possono raccontare molto di una persona. La ricerca va a buon fine e l'autore riesce a ricostruire pezzi di storia che erano sepolti e dimenticati da troppi decenni. Un bel libro, ben scritto e soprattutto emozionante.

    said on 

  • 4

    E’ un libro documento, il diario di una ricerca tenace e coraggiosa compiuta da un ebreo americano circa la sorte di un prozio scomparso con la sua famiglia, nella Polonia occupata dai nazisti. Attrav ...continue

    E’ un libro documento, il diario di una ricerca tenace e coraggiosa compiuta da un ebreo americano circa la sorte di un prozio scomparso con la sua famiglia, nella Polonia occupata dai nazisti. Attraverso un percorso geografico lungo e articolato si affaccia una serie di personaggi, piccoli ma indispensabili frammenti di un passato vivo solo nella memoria dei sopravvissuti, un passato che è colmo di aberrazioni ma anche di gesti di un amore eroico.
    Il viaggio nella memoria degli altri si traduce, inevitabilmente, in un percorso interiore di riflessione sulla fede, sul dolore, sulla responsabilità del male, sui valori autentici dell’esistenza, sulla storia della salvezza. Al termine di questo lungo e affannoso viaggio ciò che rimane è un gesto di pietà, l’unico abbraccio possibile verso chi non c’è più, silenzioso e profondo riconoscimento di una dignità tanto più alta quanto più negata.

    said on 

  • 2

    Mamma mia, quanto era pesaaaaaante.... Le storie sulla 2a guerra mi hanno sempre affascinato, di guerra o di vita quotidiana che siano e questo romanzo prometteva bene: la ricostruzione a posteriori, ...continue

    Mamma mia, quanto era pesaaaaaante.... Le storie sulla 2a guerra mi hanno sempre affascinato, di guerra o di vita quotidiana che siano e questo romanzo prometteva bene: la ricostruzione a posteriori, attraverso testimoni, della storia di una famiglia che la guerra ha portato via. Ma l'autore gestisce la cosa in modo insopportabile: il suo giro del mondo alla ricerca dei sopravvissuti è già di per sè privo di nerbo, ma i continui inserimenti di riflessioni filologiche/religiose sono intollerabili (e in parte pure banali), un esercizio di mera erudizione (o almeno tale pare..)

    said on 

Sorting by