Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Lost Symbol

By

Publisher: Bantam Press

3.5
(9441)

Language:English | Number of Pages: 509 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) German , Italian , Spanish , Catalan , Portuguese , French , Dutch , Chi simplified , Chi traditional , Swedish , Polish , Galego , Russian , Finnish , Turkish , Czech , Hungarian , Greek , Indonesian

Isbn-10: 059305427X | Isbn-13: 9780593054277 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Others , Audio CD , eBook , Mass Market Paperback , Audio Cassette

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Lost Symbol ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
«What was lost will be found…».
Washington DC: Harvard symbologist Robert Langdon is summoned at the last minute to deliver an evening lecture in the Capitol Building. Within moments of his arrival, however, a disturbing object – gruesomely encoded with five symbols – is discovered at the epicentre of the Rotunda. It is, he recognises, an ancient invitation, meant to beckon its recipient towards a long-lost world of hidden esoteric wisdom.
When Langdon’s revered mentor, Peter Solomon – philanthropist and prominent mason – is brutally kidnapped, Langdon realizes that his only hope of saving his friend’s life is to accept this mysterious summons and follow wherever it leads him.
Langdon finds himself quickly swept behind the facade of America’s most historic city into the unseen chambers, temples and tunnels which exist there. All that was familiar is transformed into a shadowy, clandestine world of an artfully concealed past in which Masonic secrets and never-before-seen revelations seem to be leading him to a single impossible and inconceivable truth.
A brilliantly composed tapestry of veiled histories, arcane icons and enigmatic codes, «The Lost Symbol» is an intelligent, lightning-paced thriller that offers surprises at every turn. For, as Robert Langdon will discover, there is nothing more extraordinary or shocking than the secret which hides in plain sight…
Sorting by
  • 3

    Un 3,5 en realidad

    El símbolo perdido puede que no sea ni por asomo mi novela favorita del autor pero sí que ha sido una lectura que he disfrutado bastante. Todo el aspecto histórico me ha gustado mucho, así como el ir ...continue

    El símbolo perdido puede que no sea ni por asomo mi novela favorita del autor pero sí que ha sido una lectura que he disfrutado bastante. Todo el aspecto histórico me ha gustado mucho, así como el ir buscando información por Internet mientras leía. Puede que todas las novelas de Dan Brown sigan más o menos un mismo patrón pero, pese a eso, consiguen mantenerme intrigada y en tensión hasta el final.

    http://lavidasecretadeloslibros.blogspot.com.es/2015/08/miniresenas-el-mapa-de-tus-suenos-y-el.html

    said on 

  • 4

    Un libro davvero affascinante, non come tutti quelli di Dan Brown ma in modo particolare. Interessante nei suoi collegamenti con la filosofia e l'arte. Sorprendente nel suo inaspettato finale. ...continue

    Un libro davvero affascinante, non come tutti quelli di Dan Brown ma in modo particolare. Interessante nei suoi collegamenti con la filosofia e l'arte. Sorprendente nel suo inaspettato finale.

    said on 

  • 3

    Il simbolo perduto

    Facile e scorrevole da leggere, ma poteva essere sicuramente più breve. Dan Brown ci ha "buttato" dentro tutto quello che poteva, persino la famosa profezia Maya della fine del mondo del 2012! Dà l'id ...continue

    Facile e scorrevole da leggere, ma poteva essere sicuramente più breve. Dan Brown ci ha "buttato" dentro tutto quello che poteva, persino la famosa profezia Maya della fine del mondo del 2012! Dà l'idea di un "minestrone" con tematiche trite e ritrite, e con una parte finale decisamente noiosa. Per molti versi si snoda sulla falsa riga del Codice da Vinci. Io non lo consiglierei, ma chi ci vuole provare, non deve avere nessuna pretesa.

    said on 

  • 3

    E’ difficile parlare di libri noti perchè viene sempre da chiederti: com'è possibile che piacciano a tutti e a me no? Devo avere qualcosa che non va…
    Alla fine sono sono gusti, probabilmente.
    In quest ...continue

    E’ difficile parlare di libri noti perchè viene sempre da chiederti: com'è possibile che piacciano a tutti e a me no? Devo avere qualcosa che non va…
    Alla fine sono sono gusti, probabilmente.
    In questo la cosa più unica che rara è stato leggere un libro che aveva già letto mia mamma. Di norma mia mamma legge cose diverse dalle mie… infatti… [...]

    Recensione completa: http://www.bluestarsland.altervista.org/Letture_SimboloPerduto.htm

    said on 

  • 4

    It's good, but not as good.

    The book is great, but it is not as good as the previous two in the series. But it could be just me. After all, I prefer Angels and Demons, compared to da Vinci.

    said on 

  • 2

    I was a little disappointed in this book. I'm a big fan of Dan Brown and adore The DaVinci Code, Angels and Demons and Inferno, but this was easily making me sleepy.

    said on 

  • 3

    Robert Langdon contro la massoneria

    QUesto è il terzo libro della serie di Dan Brown che vede protagonista lo storico Robert Langdon che ci trasporta a Washington, capitale degli Stati Uniti dove si nascondono il maggior numero di simbo ...continue

    QUesto è il terzo libro della serie di Dan Brown che vede protagonista lo storico Robert Langdon che ci trasporta a Washington, capitale degli Stati Uniti dove si nascondono il maggior numero di simboli legati alla massoneria. Stavolta Langdon rischia di far crollare l'intero sistema politico su cui si basano gli USA e svelare l'alone di mistero che pervade l'origine dell'indipendenza americana. Non ha niente da invidiare agli altri libri della serie, consigliatissimo!

    "Se noi accettiamo, come dice la Genesi, che Dio abbia creato l’uomo a sua immagine e somiglianza, allora dobbiamo anche accettarne le implicazione, cioè che ‘umanità non è stata creata inferiore a Dio. In Luca 17,20 leggiamo che “il regno di Dio è dentro di voi”."

    said on 

Sorting by
Sorting by