Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Lottery and Other Stories

By Shirley Jackson

(26)

| Paperback | 9780374529536

Like The Lottery and Other Stories ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

The Lottery, one of the most terrifying stories written in this century, created a sensation when it was first published in The New Yorker. "Power and haunting," and "nights of unrest" were typical reader responses. This col Continue

The Lottery, one of the most terrifying stories written in this century, created a sensation when it was first published in The New Yorker. "Power and haunting," and "nights of unrest" were typical reader responses. This collection, the only one to appear during Shirley Jackson's lifetime, unites "The Lottery:" with twenty-four equally unusual stories. Together they demonstrate Jack son's remarkable range--from the hilarious to the truly horrible--and power as a storyteller.

123 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Brevi racconti che sembrano banali, ma che conducono pian piano tra le pieghe più nascoste del nostro inconscio. Quasi horror.

    Is this helpful?

    Valeria said on Sep 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quattro racconti: due da 5 stelle (il primo e il secondo) e due da 3 stelle (gli ultimi due), da cui il mio giudizio complessivo. Va detto che la scrittura, cristallina e semplice, che parte sempre da una calma e una normalità quasi spiazzanti, riesc ...(continue)

    Quattro racconti: due da 5 stelle (il primo e il secondo) e due da 3 stelle (gli ultimi due), da cui il mio giudizio complessivo. Va detto che la scrittura, cristallina e semplice, che parte sempre da una calma e una normalità quasi spiazzanti, riesce alla perfezione a evocare inquietudini in un climax di orrore sempre più disturbante. E questo è il maggior pregio di questo volumetto e si capisce perché la Jackson è considerata una maestra dell'horror e del macabro americano del '900.

    Is this helpful?

    Il grande marziano said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Finisci di leggere e ti senti martellare la testa. Un martellare leggero ma costante, una specie di angoscia che viene quasi sottovalutata. Sono arrivata alla fine del racconto omonimo e sono rimasta ferma immobile senza respirare. Shirley, diventere ...(continue)

    Finisci di leggere e ti senti martellare la testa. Un martellare leggero ma costante, una specie di angoscia che viene quasi sottovalutata. Sono arrivata alla fine del racconto omonimo e sono rimasta ferma immobile senza respirare. Shirley, diventeremo grandissime amiche.

    Is this helpful?

    mementomihi said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

  • 7 people find this helpful

    Racconti senza zucchero

    La lotteria: ne bevi un primo sorso, e no, basta, è troppo amaro questo caffè, non ce la faccio. Lo lasci un attimo, freddare. Un altro sorso, piccolo: Colloquio, quasi ti vengono le lacrime agli occhi dall'amarezza ripetuta, pensavi di esserti abitu ...(continue)

    La lotteria: ne bevi un primo sorso, e no, basta, è troppo amaro questo caffè, non ce la faccio. Lo lasci un attimo, freddare. Un altro sorso, piccolo: Colloquio, quasi ti vengono le lacrime agli occhi dall'amarezza ripetuta, pensavi di esserti abituata all'idea con il sorso precedente. Sei un tipo duro, lo zucchero non lo metterai, comunque.
    Vai avanti: Il fantoccio, e trovi un certo senso di trionfo nel accettare l’amaro, fino in fondo. Si riscatta da sé, hai un momentaneo senso di rivincita. Lasci per la fine il sorsetto più lungo, definitivo: Lo Sposo, e rimane quell'amaro in bocca, che ti piace .
    Con quella sorpresa rinnovata, mentre leggi, mentre bevi – o forse qui un accenno di dolcezza - e la sorpresa sta nel fatto che la dolcezza era un miraggio, si allontana, illusione di riscatto, piroetta finale. L’amaro è fino in fondo.
    “Sapeva che nell'altro appartamento c’era qualcuno, perché era sicura di sentire voci basse e talvolta risa. Tornò molte volte, ogni giorno la prima settimana, e la sera tornando a cenare da sola, ma per quanto bussasse tante volte, con forza, nessuno venne mai alla porta.”

    È il gusto amaro del caffè senza zucchero, il suo vero gusto.

    Is this helpful?

    Barbaraw said on Jul 19, 2014 | 8 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    In picciol vaso... qui, tra l'altro, una pregevole lezione di scrittura. E se leggendo ti scordi pure che sei nell'anticamera del dentista, davvero sono racconti che può valere la pena di leggere.

    Is this helpful?

    patri said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection