Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Man Who Smiled

Library Edition (Kurt Wallander Mysteries)

By Henning Mankell

(7)

| Audio CD | 9780786161416

Like The Man Who Smiled ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

144 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Per ora (non avendo letto tutta la saga di Wallander) il peggiore della serie. Scialbo, per nulla avvincente e sembra quasi scritto forzatamente.

    Is this helpful?

    Brown Jenkin said on Jun 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ... Mankell, come P.K. Dick, pecca nei finali!
    Questo in particolare un po' troppo classico, per non dire banale!

    Is this helpful?

    Auredeso said on Jun 7, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    "La vita è imprevedibile come il vento e gioca con noi come delle foglie morte. Che cosa riusciamo a controllare realmente?"

    Molto bello anche questo quarto episodio del commissario Wallander, dove lo ritroviamo sofferente, fortemente depresso e intenzionato a lasciare la polizia.
    In questa indagine c'è un altro spaccato dei nostri tempi, dove i "grandi" manipolano, usano ...(continue)

    Molto bello anche questo quarto episodio del commissario Wallander, dove lo ritroviamo sofferente, fortemente depresso e intenzionato a lasciare la polizia.
    In questa indagine c'è un altro spaccato dei nostri tempi, dove i "grandi" manipolano, usano e sfruttano le nostre vite... "E' tutto incredibilmente complicato, le società si fondano e creano nuove filiali senza sosta."... generando a loro volta altri gruppi, altre organizzazioni di potere.
    ... e Wallander questa volta avrà a che fare con un intoccabile, un uomo che incute timore per quello che rappresenta, mettendolo in una condizione di disagio e di imbarazzo, ma non cede, la sua onestà, il suo modo di essere non gli permettono di farlo.
    Molto belle anche le parti dove il commissario si interroga, fa i conti con il passato, si preoccupa per il padre anziano, per la figlia e pensa alla donna che gli è entrata nel cuore.

    28,05,14
    grazie

    Is this helpful?

    Annissa said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    lo spessore di Wallander

    Uno dei più bei romanzi della serie di Wallander, che diventa un personaggio sempre più complesso, ricco di sfumature, umano, troppo umano e molto vero, autentico. A pag.182 "in quel momento aveva passato un confine che non sapeva esistesse e aveva i ...(continue)

    Uno dei più bei romanzi della serie di Wallander, che diventa un personaggio sempre più complesso, ricco di sfumature, umano, troppo umano e molto vero, autentico. A pag.182 "in quel momento aveva passato un confine che non sapeva esistesse e aveva imparato che la vita è fatta di tanti momenti di rottura, di confini della cui esistenza ci accorgiamo solo quando li abbiamo passati".
    Henning Mankell è uno scrittore meraviglioso nel bilanciare umane miserie e umane grandezze.

    Is this helpful?

    SunnyApril said on May 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quarto episodio

    Una bel giallo dove si assiste al ritorno di Wallander, o forse all'arrivo di un " nuovo" wallander. Il personaggio diventa piu' solido con il passare delle inchieste.

    Is this helpful?

    tarita said on May 7, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful


    avevo smesso di leggere gialli scandinavi perché c'era troppa efferatezza e mi ero rotterca' di atmosfere cupe e di investigatori intorcinati che ingollano quantità industriali di quei beveroni che si ostinano a chiamare caffè. non è cambiato niente ...(continue)


    avevo smesso di leggere gialli scandinavi perché c'era troppa efferatezza e mi ero rotterca' di atmosfere cupe e di investigatori intorcinati che ingollano quantità industriali di quei beveroni che si ostinano a chiamare caffè. non è cambiato niente: nell'uomo che sorrideva c'è poco da sorridere, fa freddone, il colpevole è 'n infame, wallander ingolla caffè, combatte i propri demoni e nel finale sfodera il costume da supereroe. però si vede che nel frattempo sono diventata più intimista, perché le atmosfere cupe me so' piaciute, più di tutto il resto.

    Is this helpful?

    flaminia said on Apr 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book