The Man in the Brown Suit

By

Publisher: HarperCollins Publishers

3.7
(752)

Language: English | Number of Pages: 384 | Format: eBook | In other languages: (other languages) Chi traditional , Chi simplified , Spanish , Italian , German , French , Dutch , Czech

Isbn-10: 000742244X | Isbn-13: 9780007422449 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Audio CD , Audio Cassette , Others , Hardcover , School & Library Binding , Library Binding , Mass Market Paperback

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Man in the Brown Suit ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

A young woman investigates an accidental death at a London tube station, and finds herself of a ship bound for South Africa…

Pretty, young Anne came to London looking for adventure. In fact, adventure comes looking for her – and finds her immediately at Hyde Park Corner tube station. Anne is present on the platform when a thin man, reeking of mothballs, loses his balance and is electocuted on the rails.

The Scotland Yard verdict is accidental death. But Anne is not satisfied.

After all, who was the man in the brown suit who examined the body? And why did he race off, leaving a cryptic message behind: ‘17-122 Kilmorden Castle’?

Sorting by
  • 4

    Se c'è una cosa che va riconosciuta ad Agatha Christie, è la sua capacità di catturare costantemente il lettore: ci riesce anche con un semplice romanzo d'avventura, che si trasforma egregiamente in u ...continue

    Se c'è una cosa che va riconosciuta ad Agatha Christie, è la sua capacità di catturare costantemente il lettore: ci riesce anche con un semplice romanzo d'avventura, che si trasforma egregiamente in un appassionante caccia all'assassino.

    said on 

  • 2

    Assurdo, ma gradevole

    Anni ’20. La giovane e avventurosa Ann Beddingfeld assiste a un incidente nella metropolitana di Londra: un uomo, apparentemente terrorizzato da qualcuno, cade sui binari ed è travolto dal treno. Il g ...continue

    Anni ’20. La giovane e avventurosa Ann Beddingfeld assiste a un incidente nella metropolitana di Londra: un uomo, apparentemente terrorizzato da qualcuno, cade sui binari ed è travolto dal treno. Il giorno dopo, una donna è trovata uccisa in appartamento da affittare. I due delitti sono collegati da un permesso di visita alla casa, che avevano entrambe le vittime. Un misterioso uomo vestito di marrone è visto sul luogo del delitto. Ann vuole saperne di più, e le indagini la portano su una nave diretta a Città del Capo, in Sudafrica, su cui sono imbarcati altri protagonisti implicati nella vicenda. Tra colpi di scena a ripetizione, ambigui personaggi e improbabili coincidenze, il giallo diventa una spy story imperniata sul traffico di diamanti. Certo questa è un’opera minore di Agatha Christie, che utilizza tutti gli ingredienti più scontati di un giallo: scambi di persona, travestimenti, furto di pietre preziose, fughe avventurose, due improbabili investigatrici dilettanti e criminali maldestri. L’autrice, però, ne è consapevole e quasi si diverte a porvi l’accento con ironia. Lo stile, venato di gradevole humour britannico, è piacevole x qualche ora d’intrattenimento senza pretese. Sullo sfondo, è interessante la rappresentazione dell’Africa coloniale britannica e della buona borghesia inglese negli anni Venti del Novecento, con donne capricciose e uomini galanti. Il libro, pubblicato nel 1924, contiene riferimenti autobiografici: l’anno precedente, infatti, Agatha Christie aveva fatto con il marito un viaggio intorno al mondo, e aveva già inventato il personaggio di Poirot. E’ una storia incredibile, assurda, eppure la lettura è gradevole: è questa la grandezza di un’autrice che ci ha accompagnato con i suoi gialli x oltre mezzo secolo.

    said on 

  • 4

    Primo dei quattro romanzi della serie del colonnello Race, questo "L'uomo vestito di marrone" è una spy-story intricata ma godibilissima, che si svolge tra l'Inghilterra e l'Africa del sud (il Sudafri ...continue

    Primo dei quattro romanzi della serie del colonnello Race, questo "L'uomo vestito di marrone" è una spy-story intricata ma godibilissima, che si svolge tra l'Inghilterra e l'Africa del sud (il Sudafrica e l'allora Rhodesia, che agli inizi del secolo scorso erano ancora sotto il dominio inglese). Tutto ruota attorno a dei diamanti, ovviamente, ma c'entrano anche la politica e le rivolte a Johannesburg del marzo 1922.
    C'è inoltre una storia d'amore, narrata peraltro con toni piuttosto accesi: a un certo punto lui dice a lei che non gli importa come si veste, perché più che altro i vestiti glieli strapperebbe di dosso, e io confesso che ho fatto un leggero salto sulla poltrona.
    Forse qualche cosa di troppo, troppi passaggi e qualche tessera del puzzle che alla fine va incastrata a forza; per questo do 4 stelline, ma comunque mi è piaciuto molto.
    Avvertenza: può far venire il mal d'Africa.

    said on 

  • 3

    Buona...

    Sono stata io che non sono riuscita a dare a zia Agatha 2 stellette. L'ho trovato purtroppo noiosetto si è salvato solo negli ultimi capitoli dove abbiamo un pò di azione. Decisamente ci sono stati al ...continue

    Sono stata io che non sono riuscita a dare a zia Agatha 2 stellette. L'ho trovato purtroppo noiosetto si è salvato solo negli ultimi capitoli dove abbiamo un pò di azione. Decisamente ci sono stati altri capolavori , lo sconsiglio a chi si avvicina alla Christie per la prima volta.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Inanzitutto bisogna procurarsi assolutamente la traduzione integrale di Rosalba Buccianti (del Giallo mondadori n.639 del 1991 non so se è uscita anche per altre edizioni ma non credo) alla larga da q ...continue

    Inanzitutto bisogna procurarsi assolutamente la traduzione integrale di Rosalba Buccianti (del Giallo mondadori n.639 del 1991 non so se è uscita anche per altre edizioni ma non credo) alla larga da quella tagliatissima di Stefano Benvenuti (tralatro mancano anche le lettere finali). Cosa dire? Solo io dico che Agatha non è stata onesta con il lettore? anche se ha usato un espediente che ci può stare e che lo stesso "Colonnello" ammette. La cosa che non mi è piaciuta sono certe esagerazioni (tipo lei che si risveglia addirittura dopo un mese assurdo) , la storia dei diamanti non proprio spiegata benissimo nella faccenda della sostituzione e la simpatia della protagonista per il colpevole finale davvero assurda (anche alcune sue deduzioni non mi hanno dato un po fastidio diciamo .... La vicenda è gradevole ma a tratti farraginosa i personaggi non sono tutti ben delineati come nello stile della Christie, alcune volte ci sono parti decisamente noiose e superflue. I colpi di scena non sono "fatti" benissimo, bello cmq il finale ed il Sudafrica

    said on 

  • 2

    Non all'altezza

    Devo dire che Agatha ci ha abituati a ben altro. Sebbene abbia letto sia libri brillanti che libri un po' meno ispitari della regina del giallo, "L'uomo vestito di Marrone" si colloca sicuramente sul ...continue

    Devo dire che Agatha ci ha abituati a ben altro. Sebbene abbia letto sia libri brillanti che libri un po' meno ispitari della regina del giallo, "L'uomo vestito di Marrone" si colloca sicuramente sul lato negativo del continuum.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    還算有趣的一個故事,恩,至少比四大天王好看,壞人算是滿有性格的。
    雷斯上校首次登場!(因為之前就看過底牌所以知道他一定是個正派人物,沒被克嬸給騙到)
    我最搞不懂的一個地方是,為何光靠那些未經鑑定的鑽石就能洗刷哈瑞的嫌疑?又如何就能定「上校」的罪?
    克嬸還是很擅長埋伏比,原先我很不解為何一干相關人士全部都集中到奇夣登堡號,看到後面得到合理的解答。

    said on 

  • 0

    Ho bisogno di aiutooo!!!

    Ciao a tutti, sono alla ricerca di questo libro (nell'edizione che si vede nell'immagine, Edizione RCS Quotidiani-Corriere della Sera). Ho perso questo libro che avrei dovuto restituire ad un'amica, h ...continue

    Ciao a tutti, sono alla ricerca di questo libro (nell'edizione che si vede nell'immagine, Edizione RCS Quotidiani-Corriere della Sera). Ho perso questo libro che avrei dovuto restituire ad un'amica, ha molto valore affettivo. Potreste aiutarmi a trovarne una copia. Molte Grazie! (abito a Milano, Italy)

    said on 

  • 3

    Tra tutte le decine di gialli della 'regina del crimine' che ho letto nella mia vita, questo è l'unico che mi sento di inserire in questa libreria. Chi lo ha letto, capirà perché: la trama è diversa d ...continue

    Tra tutte le decine di gialli della 'regina del crimine' che ho letto nella mia vita, questo è l'unico che mi sento di inserire in questa libreria. Chi lo ha letto, capirà perché: la trama è diversa dalle solite, sa di avventura e 'romance'.

    said on