The Maze Runner

By

Publisher: Bantam Doubleday Dell Publishing Group Inc

3.9
(1630)

Language: English | Number of Pages: 375 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Chi traditional , Italian , German , Portuguese , French , Catalan

Isbn-10: 0385737955 | Isbn-13: 9780385737951 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Library Binding , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Maze Runner ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
When Thomas wakes up in the lift, the only thing he can remember is his first name. His memory is blank. But he’s not alone. When the lift’s doors open, Thomas finds himself surrounded by kids who welcome him to the Glade—a large, open expanse surrounded by stone walls.Just like Thomas, the Gladers don’t know why or how they got to the Glade. All they know is that every morning the stone doors to the maze that surrounds them have opened. Every night they’ve closed tight. And every 30 days a new boy has been delivered in the lift.Thomas was expected. But the next day, a girl is sent up—the first girl to ever arrive in the Glade. And more surprising yet is the message she delivers. Thomas might be more important than he could ever guess. If only he could unlock the dark secrets buried within his mind.From the Hardcover edition.
Sorting by
  • 3

    看習慣歐美推理再回頭看青少年小說有點不習慣
    沒有不好看,但影像化應該會更好
    不知為何忍不住與迷霧之子比較,發現我比較愛迷霧系列
    大概是因為魔法與人性操控比較,魔法勝

    said on 

  • 3

    Thomas si risveglia in una specie di ascensore,al buio e non ricorda piu nulla,ricorda solamente il suo nome,è confuso e spaventato;all'improvviso "la scatola"si ferma e viene aperta dall'esterno,vede ...continue

    Thomas si risveglia in una specie di ascensore,al buio e non ricorda piu nulla,ricorda solamente il suo nome,è confuso e spaventato;all'improvviso "la scatola"si ferma e viene aperta dall'esterno,vede allora dei visi,si tratta di una cinquantina di ragazzi,tutti adolescenti,il piu grande dimostra infatti 17/18 anni.
    Si guarda intorno spaesato e scopre di essere in una radura,circondata da mura possenti alte centinaia di metri con al centro delle aperture,delle porte.
    Ben presto capisce che qualcosa non va, i ragazzi,chiamati radurai hanno organizzato una specie di società,ci sono i medicali(medici),gli spalatori(addetti alle pulizie) e svariate altre categorie,ma nessun adulto,e nessuna ragazza.
    La radura è circondata da un immenso labirinto,le cui mura ruotano ogni giorno per renderlo diverso dal giorno precedente,ed è infestato da dei mostri in parte meccanici e in parte animali,che non esitano a ferire e uccider ei ragazzi,che i radurai ciamano Dolenti.
    é evidente però che qualcuno li sta manipolando,ma chi?e chi è la misteriosa ragazza in stato comatoso che è stata spedita loro il giorno dopo l'arrivo di Thomas?
    Thomas vuole entrare a tutti i costi nel labirinto e trovare la soluzione per poter scappare;insieme a Alby,Newt,Cuck e altrri ragazzi della radura riuscirà a risolvere l'enigma?Chi li ha messi in questa situazione?e soprattutto a che scopo?
    Un romanzo molto scorrevole,sul quale hanno basato la serie di film Maze Runner,una lettura abbastanza piacevole ma che a tratti ho trovato un po fastidiosa per via del linguaggio che usano tra loro i ragazzi(Fagio,pive,sploff e parole idiote del genere).
    Una buona idea che secondo me è sviluppata bene,nel complesso mi è piaciuto e mi ha invogliata a leggere anche il secondo libro della serie.
    I personaggi non sono male,anche se sicuramente si svilupperanno meglio con il progredire della trama e dei capitoli di questa saga.
    Un bel fantasy distopico,non impegnativo.

    said on 

  • 2

    Troppo confuso

    Leggi e aspetti che ti siano date informazioni riguardo questo mondo in cui vivono i ragazzi, ma arrivi a fine libro e invece di aver capito hai solo più confusione di prima.
    La sensazione che ho avut ...continue

    Leggi e aspetti che ti siano date informazioni riguardo questo mondo in cui vivono i ragazzi, ma arrivi a fine libro e invece di aver capito hai solo più confusione di prima.
    La sensazione che ho avuto è stata quella di leggere una bozza di un romanzo la cui trama deve ancora essere sviluppata. Mi appresto a iniziare il secondo, ma se non avessi già i tre libri a portata di mano, non so se avrei scelto di proseguirne la lettura.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    (Quasi) Pienamente soddisfacente

    L'idea del romanzo è geniale, innovativa. La scelta di presentare un protagonista senza memoria è funzionale a farci scoprire piano piano la situazione, a farci immedesimare con la confusione che Thom ...continue

    L'idea del romanzo è geniale, innovativa. La scelta di presentare un protagonista senza memoria è funzionale a farci scoprire piano piano la situazione, a farci immedesimare con la confusione che Thomas deve aver provato ritrovandosi nella Radura. Forse qualche passo di troppo destinato a domande che non possono avere risposta, ma nel complesso la narrazione procede spedita, in modo da invogliare la lettura con novità e/o piccoli colpi di scena ad ogni capitolo. Il mondo creato e i personaggi che lo popolano sono ben costruiti, solidi, e il ritmo non conosce cedimenti. Anche la rapidità degli eventi conclusivi si accorda con la confusione e lo smarrimento che i ragazzi devono provare. Non do cinque stelle solo perchè il contesto descritto nell'ultima parte del libro sembra fin troppo classico, anche se l'epilogo promette possibili, interessanti variazioni sul tema.

    said on 

  • 3

    Sono stata a lungo indecisa tra le due e le quattro stelle, alla fine ho risolto con una via di mezzo. Il Labirinto è un romanzo che si lascia leggere molto in fretta, lo stile è semplice e scorrevole ...continue

    Sono stata a lungo indecisa tra le due e le quattro stelle, alla fine ho risolto con una via di mezzo. Il Labirinto è un romanzo che si lascia leggere molto in fretta, lo stile è semplice e scorrevole e la trama tutto sommato è interessante. Però risente di alcune pecche che non me l'hanno fatto apprezzare fino in fondo:

    1) I personaggi. I ragazzini che popolano il romanzo, oltre ad essere, appunto, ragazzini (detesto i romanzi con i ragazzini che fanno cose da adulti) non crescono con lo svilupparsi della trama, nonostante la situazione, e rimangono per tutto il romanzo una triste e frusta galleria di stereotipi. Thomas, il protagonista, è l'eroe che arriva fresco fresco e in quattro giorni risolve il rompicapo che gli altri abitanti della radura provano a risolvere, tutti insieme, da due anni; Alby è il capetto, il leader ma anche poliziotto cattivo; Newt è il poliziotto buono; Gally è il cattivo, che ovviamente è anche brutto; Chuck è l'idiota; Minho il saggio; la ragazza è la ragazza, e ovviamente ha la storia col protagonista. Che noia.

    2) Il linguaggio. Gli abitanti della radura parlano un linguaggio strano, una specie di slang, tipo un codice inventato da bambini che non vogliono dire le parolacce: sploff, pive, fagio, faccia di caspio. Patetico e imbarazzante.

    3) La trama. Molto prevedibile, una volta capito con che tipo di romanzo si ha a che fare. Nessuna sorpresa, nessun colpo di scena vero. No, neanche il finale.

    Nonostante queste pecche l'ho letto in fretta e mi ha fatto trascorrere delle ore abbastanza piacevoli. Mi aspettavo però una trama e dei contenuti più complessi, psicologici, e invece si tratta di uno young adult a tema sci-fi, il che non è esattamente il mio genere. Ho scoperto solo alla fine che Il Labirinto è solo la prima parte di un'opera di parecchi volumi, e questo non ha fatto che aumentare il mio disappunto. Non credo che leggerò anche gli altri.

    said on 

  • 5

    Spettacolare.

    Dopo 'Hunger Games' ho cercato per tempo un altro tipo di libro che potesse avvicinarsi al genere.
    Ho provato con Divergent, ma non faceva per me, poi, dopo l'uscita del film, mi regalarono il libro ' ...continue

    Dopo 'Hunger Games' ho cercato per tempo un altro tipo di libro che potesse avvicinarsi al genere.
    Ho provato con Divergent, ma non faceva per me, poi, dopo l'uscita del film, mi regalarono il libro 'Maze Runner - Il Labirinto', ma non mi degnai nemmeno di aprirlo.
    L'ho ritrovato qualche mese fa, sotto tutti i libri della libreria, e niente, fin dalle prima pagine mi sono persa in questa storia!
    Mai errore fu più grosso di non leggerlo prima.
    Ora come ora penso faccia parte della mia 'Top 5', ed oserei dire pure che potrebbe essere tra le prime tre posizioni..

    Consigliatissimo anche a chi non ama il genere. (Dashner scrive davvero bene!)

    said on 

  • 4

    Debido a su popularidad, El corredor del laberinto parecía que sería otro fiasco de lectura como Divergente o Crepúsculo. Pero me ha resultado muy interesante y, pese a sus carencias, ha sembrado la c ...continue

    Debido a su popularidad, El corredor del laberinto parecía que sería otro fiasco de lectura como Divergente o Crepúsculo. Pero me ha resultado muy interesante y, pese a sus carencias, ha sembrado la curiosidad en mi mente, asegurándose de que vuelva a por más.

    De James Dashner poco puedo hablar por que es la primera novela suya que leo. Pero como otros libros dirigidos al público juvenil, El corredor del laberinto es muy simple en cuanto al lenguaje y a la forma en la que está escrita. Sin embargo, el vocabulario es muy limitado. Y eso si tenemos en cuenta que parte del mismo es inventado. Resulta un tanto repetitivo y estúpido, amén de que no acabas de entender el objetivo de sustituir unas palabras por otras. Como ejemplo ilustrativo tenemos la palabra "clonc" que significa mierda ¿A qué viene este cambio?
    Lo bueno de la manera de escribir de Dashner es que no se queda corto con las descripciones. El libro tiene las suficientes y tienen un grado de detalle enorme, lo que hace que no te cueste nada imaginarte ninguna escena.
    Luego están los personajes. Pensaba que me encontraría con un grupo de personas que en medio de una situación complicada adoptan los clásicos roles. Pero para mi sorpresa, no he sido capaz de encajar en un solo estereotipo a los chicos de esta historia. Y eso, lo reconozco, me ha impresionado.

    La historia es el principal punto débil de la novela. Resulta muy típica ya desde el inicio y, a medida que progresa, a pesar de que hay algún giro argumental y algunas situaciones sorprendentes, sigue resultando en el fondo bastante convencional. Evidentemente quedan preguntas en el aire, como se esperaría de un buen inicio de una trilogía, ya que el final es bastante abierto y un poco flojo. Pero cumple su objetivo y deja con ganas de saber más de la historia y los personajes.

    Definitivamente, El corredor del laberinto es una buena novela para jóvenes y adultos. Te atrapa a la primera y mantiene la tensión a lo largo de la lectura, dejándote con muchas ganas de empezar el siguiente. Una novela recomendada para todos los públicos, en especial si se busca evadirse un rato de los problemas.

    said on 

  • 5

    WICKED IS GOOD!

    http://blog.yam.com/weisonchang/article/68162296
    反烏托邦類型的小說果然是有一定的吸引力啊,而最重要的是加上了
    一堆待解的謎團,更讓人有一直想翻下去的欲望。有點像電影「異次
    元殺陣」,一群人被丟入陌生世界,尋找出逃出的方法。

    讀者就如同主角湯瑪士一樣,初入到陌生迷宮世界的迷惑,隨著時間
    過去,漸漸了解到迷宮內的運作和生活,但是也有許多疑團在心中揮
    ...continue

    http://blog.yam.com/weisonchang/article/68162296
    反烏托邦類型的小說果然是有一定的吸引力啊,而最重要的是加上了
    一堆待解的謎團,更讓人有一直想翻下去的欲望。有點像電影「異次
    元殺陣」,一群人被丟入陌生世界,尋找出逃出的方法。

    讀者就如同主角湯瑪士一樣,初入到陌生迷宮世界的迷惑,隨著時間
    過去,漸漸了解到迷宮內的運作和生活,但是也有許多疑團在心中揮
    之不去。一連串的冒險跟關卡如同電影畫面般身歷其境,尤其主角後
    來還被困在迷宮石牆內,夜行怪物步步進逼湯瑪士要如何脫身?

    當然可想見的主角最後會逃出迷宮世界,問題是外面的世界究竟是如
    何才是讓人好奇的啊!

    電影版2014年要上映,希望別拍爛了啊!

    said on 

Sorting by