Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The "Monty Hall Problem"

The Remarkable Story of Math's Most Contentious Brain Teaser

By Jason Rosenhouse

(11)

| Hardcover | 9780195367898

Like The "Monty Hall Problem" ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Mathematicians call it the Monty Hall Problem, and it is one of the most interesting mathematical brain teasers of recent times. Imagine that you face three doors, behind one of which is a prize. You choose one but do not open it. The host--call him Continue

Mathematicians call it the Monty Hall Problem, and it is one of the most interesting mathematical brain teasers of recent times. Imagine that you face three doors, behind one of which is a prize. You choose one but do not open it. The host--call him Monty Hall--opens a different door, always choosing one he knows to be empty. Left with two doors, will you do better by sticking with your first choice, or by switching to the other remaining door? In this light-hearted yet ultimately serious book, Jason Rosenhouse explores the history of this fascinating puzzle. Using a minimum of mathematics (and none at all for much of the book), he shows how the problem has fascinated philosophers, psychologists, and many others, and examines the many variations that have appeared over the years. As Rosenhouse demonstrates, the Monty Hall Problem illuminates fundamental mathematical issues and has abiding philosophical implications. Perhaps most important, he writes, the problem opens a window on our cognitive difficulties in reasoning about uncertainty.

3 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Hall...of shame

    Quando mi fu proposto per la prima volta il puzzle di Monty Hall diedi... la risposta sbagliata, nonostante le mie (evidentemente sopravvalutate) conoscenze matematiche.
    Un "incidente" istruttivo. Comunque il disappunto durò giusto il tempo di scopri ...(continue)

    Quando mi fu proposto per la prima volta il puzzle di Monty Hall diedi... la risposta sbagliata, nonostante le mie (evidentemente sopravvalutate) conoscenze matematiche.
    Un "incidente" istruttivo. Comunque il disappunto durò giusto il tempo di scoprire che ero in numerosa e blasonata compagnia. Mi consolai apprendendo che anche l'inarrivabile Erdős ne fu "scottato"...
    A quanto pare qualche oggettiva difficoltà a ragionare in termini probabilistici c'è.

    Usando il problema di Monty Hall come case study, l'autore illustra in modo interessante e originale diversi aspetti della probabilità: matematici, cognitivi, filosofici, sociali.
    Qualche perplessità sugli aspetti più filosofici: non sempre sono riuscito a tener dietro a certe sottigliezze epistemologiche. Ma questo può ben essere un mio limite.

    Is this helpful?

    Epsilon said on Jul 6, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sì, interessante e ben scritto. Però il tema (benché mi sia sempre rimasto intrigante) rischia di risultare nojoso, se portato a quest'estensione. E l'Autore vagamente pedante e saputello.

    Is this helpful?

    Giax said on Sep 3, 2010 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    La teoria della probabilità - e non solo - spiegate con il paradosso di Monty Hall

    Ricordate il paradosso di Monty Hall? Lo trovate anche su Wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Problema_di_Monty_Hall . Siete concorrenti di uno show, e dovete scegliere una di tre porte, sapendo che dietro una sola di esse c'è un premio: dopo che ...(continue)

    Ricordate il paradosso di Monty Hall? Lo trovate anche su Wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Problema_di_Monty_Hall . Siete concorrenti di uno show, e dovete scegliere una di tre porte, sapendo che dietro una sola di esse c'è un premio: dopo che avete fatto la scelta, il presentatore apre una delle altre due porte - scegliendone una senza premio, e prendendone una a caso se può farlo. A questo punto vi chiede se volete cambiare la vostra scelta. Che fate? La maggior parte delle persone, compresi molti matematici, dicono che è indifferente cambiare o mantenere la scelta iniziale: e invece no, conviene di gran lunga cambiare scelta! La cosa è così controintuitiva, e soprattutto dipende così sottilmente dalle ipotesi fatte, che l'autore di questo libro - scherzando ma non troppo - dice che si potrebbe fare un corso di calcolo delle probabilità solo basandosi sulle varianti del paradosso! In effetti il libro l'ha scritto, anche se fortunatamente per noi lettori il testo non è troppo pieno di formule e cerca sempre di dare una spiegazione qualitativa prima che quantitativa. Non solo il paradosso è controintuitivo, ma è anche molto sensibile alla sua formulazione: basta cambiare appena il testo, e la risposta cambia. Rosenhouse parte dalla storia del paradosso - un problema equivalente apparve nel 1959 nella rubrica tenuta da Martin Gardner sullo Scientific American; racconta la sua esplosione negli anni '90 e mostra una serie di varianti, ciascuna delle quali ha una risposta leggermente diversa. Infine dà un'occhiata a come il paradosso viene studiato in psicologia... e persino nella meccanica quantistica!
    Diciamo che se non vi viene il mal di testa a star dietro a tutte le minuzie possibili, alla fine della lettura avrete imparato due cose: a non fidarvi del vostro buon senso, e a stare molto attenti al calcolo delle probabilità!

    Is this helpful?

    .mau. said on Sep 24, 2009 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (11)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • English Books
  • Hardcover 208 Pages
  • ISBN-10: 0195367898
  • ISBN-13: 9780195367898
  • Publisher: Oxford University Press Inc
  • Publish date: 2009-07-23
  • Dimensions: 123 mm x 1,044 mm x 1,566 mm
Improve_data of this book

Margin notes of this book