Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Moving Finger

By

Publisher: HarperCollins

3.8
(1061)

Language:English | Number of Pages: 160 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , German , Spanish , Chi simplified , Czech , French , Portuguese , Dutch , Hungarian

Isbn-10: 0007208456 | Isbn-13: 9780007208456 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Library Binding , Audio Cassette , Others , School & Library Binding , Audio CD , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Moving Finger ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    Deludente, sente tanto, ma veramente tantissimo il peso degli anni.. Purtroppo Agatha mantiene sempre la solita intelaiatura, tantissimi personaggi buttati nella mischia, e uno alla fine è il ...continue

    Deludente, sente tanto, ma veramente tantissimo il peso degli anni.. Purtroppo Agatha mantiene sempre la solita intelaiatura, tantissimi personaggi buttati nella mischia, e uno alla fine è il colpevole, nel frattempo ti stordisce con mille chiacchiere... Tre libri che ho letto, tutti così...

    said on 

  • 4

    "In questo genere di cose ciò che più importa è mantenere la mente ben aperta. La verità era così ovvia. E lei aveva capito, signor Burton."

    Quando l'indizio che meno prendiamo in ...continue

    "In questo genere di cose ciò che più importa è mantenere la mente ben aperta. La verità era così ovvia. E lei aveva capito, signor Burton."

    Quando l'indizio che meno prendiamo in considerazione, diventa la chiave per risolvere il caso, quando la persona che riteniamo più quieta si dimostra capace di compiere atti terribili e quando pensiamo che sotto una lucente "pietra bianca" non possano strisciare i vermi, allora ci sbagliamo...

    Una lettura tranquilla, senza molti colpi di scena, ma molto significativa, come ogni giallo della Christie, che fa riflettere sul fatto che il male è dovunque, nel posto che meno ci'aspettiamo...

    said on 

  • 4

    Bastano poche parole per sentirsi immersi nell'atmosfera di Lymstock ed essere incuriositi dai suoi vari cittadini. Poche pagine e si insinua l'elemento misterioso: una serie di lettere anonime e la ...continue

    Bastano poche parole per sentirsi immersi nell'atmosfera di Lymstock ed essere incuriositi dai suoi vari cittadini. Poche pagine e si insinua l'elemento misterioso: una serie di lettere anonime e la morte di una donna. Suicidio? a quel punto non si può fare a meno di girare pagina dopo pagina, seguendo i ragionamenti di Jerry e formulandone di propri, alla ricerca della verità. Verità che viene portata alla luce dalla comparsa, anche se in maniera secondaria rispetto ad altri romanzi, di Mrs Marple. Bello, bello. Ennesimo lavoro ben riuscito della cara Agatha.

    said on 

  • 3

    Continuo con i gialli insoliti …

    La vicenda è raccontata da Jerry Burton, reduce da un incidente aviatorio, che, con la sorella Joanna, va a trascorrere la convalescenza in un posticino tranquillo ...continue

    Continuo con i gialli insoliti …

    La vicenda è raccontata da Jerry Burton, reduce da un incidente aviatorio, che, con la sorella Joanna, va a trascorrere la convalescenza in un posticino tranquillo dove non accade nulla. Invece qualcosa accade: circolano un po’ troppe lettere anonime, come dice la moglie del vicario, fuori centro. Tante cose si sanno in un piccolo paese, ma le lettere sono casuali. Nonostante questo “non c’è fumo senza arrosto” sentenzia il popolino.

    Accade ai due ragazzi di conoscere una ragazza, Megan, che soffre una situazione di indifferenza casalinga (la madre ha posto solo per il secondo marito, Symmington, ed i figli di lui). E il dottore del paese che con il suo fare serio e riservato scatena Joanna.

    S’intrecciano conoscenze (Elsie, la bellissima governante in casa Symmington, che però quando apre bocca diventa solo una bella ragazza), antipatie (la superattiva sorella del dottore), le domestiche (molto formali), la padrona di casa (una cara vecchietta alle prese con complicati problemi economici che sogna di fare una crociera), il tutto condito dalle lettere che continuano ad arrivare. Finché una di queste sembra colpire nel segno: la madre di Megan si suicida. E non è finita: dopo una settimana un vero omicidio: una domestica di casa Symmington viene trovata morta nel sottoscala. La polizia è già attivata da un po’, ma, a parte appostamenti per trovare l’autore delle lettere che sembra usare una macchina regalata alla scuola, non sembra fare molti passi avanti. Finché la moglie del vicario non fa venire una sua amica, che conosce bene il male degli uomini: Miss Marple. Compare tardi, ma sempre in tempo da fermare l’assassino. Be’ con l’aiuto di qualcuno che si presta a fare da esca.

    E dato che tutti i salmi finiscono in gloria, Jerry e Joanna compreranno la casa della vecchina (che se ne potrà andare in crociera e magari chissà) e potranno sposarsi. Jerry con Megan e Joanna con il suo dottore. Ma di questo c’erano già molti indizi.

    said on 

  • 4

    Ruolo un po' troppo marginale per Miss Marple, sostituita dalla figura dell'abile e intelligente Jerry, protagonista e narratore. Lettura consigliata, molto piacevole e avvincente.

    said on 

  • 4

    Finalmente sono quasi riuscito per la prima volta a risolvere il caso prima che venisse scoperto, se non fosse stato per l' indizio "restringente" della polizia. Comunque ero riuscito a individuare ...continue

    Finalmente sono quasi riuscito per la prima volta a risolvere il caso prima che venisse scoperto, se non fosse stato per l' indizio "restringente" della polizia. Comunque ero riuscito a individuare gli indizi importanti e questa volta ci sono riuscito forse per la strutturazione della storia, dato che ho aspettato più di metà storia per vedere la comparsa di Miss Marple. Infatti avevo capito che che fosse un libro con Jane Marple e alla fine stavo per disperare pensando che mi ero confuso quando la Christie l' ha introdotta come un qualunque personaggio secondario... In ogni caso adotterò ancora la tattica del Taccuino del Mistero sperando che abbia altri successi...

    said on