Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Odyssey

A Modern Sequel (Touchstone Books)

By ,

Publisher: Simon & Schuster

4.5
(2)

Language:English | Number of Pages: | Format: Softcover and Stapled

Isbn-10: 0671202472 | Isbn-13: 9780671202477 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , eBook

Do you like The Odyssey ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    "...fling off Necessity's firm joke,for Freedom calls."

    Nikos Kazantzakis era un tipo particolare, una sorta di crogiolo vivente smanioso di abbracciare ogni aspetto della natura umana; lo si può evincere dalla poliedricità delle sue influenze, interessi e passioni , dalla cristologia a Nietzsche, dal nazionalismo al bolscevismo. Un torrente di immagi ...continue

    Nikos Kazantzakis era un tipo particolare, una sorta di crogiolo vivente smanioso di abbracciare ogni aspetto della natura umana; lo si può evincere dalla poliedricità delle sue influenze, interessi e passioni , dalla cristologia a Nietzsche, dal nazionalismo al bolscevismo. Un torrente di immagini e pulsioni dionisiache e carnascialesche fluiva nella mente di quest'uomo , che a buon titolo designò quale propria opera capitale il suo personalissimo seguito dell'Odissea, poema in esametri mai interamente tradotto in italiano e collocato cronologicamente immediatamente successivo alla fine della vicenda omerica. Si tratta di una vicenda che, fondamentalmente, ha poco a che fare con Omero ; nemmeno lo stile è quello, e non possiede alcun tipo di epica.

    Perché Kazantzakis scelse questo poema come sua opera rappresentativa ? Perché è effettivamente l'equivalente di ciò che lui era - o tentava di essere - come uomo : è una babele di storie e tematiche,un mosaico corale e multicolore, che ha per protagonista un Odisseo ispirato a quello dantesco ma più mistico , un eroe anti-epico che nelle proprie peregrinazioni si imbatte in una folla di personaggi allegorici, volti a rappresentare, di volta in volta, Don Chisciotte, Buddha o Cristo. E' una vicenda di forte carica passionale, dove a ingenuità si alternano pagine di rara bellezza, alternando una poetica che insegue il modello omerico e una che si rifà agli stili contemporanei di Whitman e Yeats. Non è una penna distaccata quella di Kazantzakis : a differenza di un Conrad , di un Melville o di un Joyce, non riesce a prendere le distanze dal proprio eroe , pur tentando; non riesce ad essere un burattinaio lucido, non è il demiurgo della propria opera, bensì un artista giocoso che ama sporcarsi le mani nel tingere i connotati del proprio alter-ego. Picasso disse di aver impiegato tutta la vita ad imparare a dipingere come un bambino; si può dire che Kazantzakis scrive come un bambino nel senso più alto dell'espressione.

    said on