Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Power of the Dog

By

Publisher: Cornerstone

4.4
(1935)

Language:English | Number of Pages: 560 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , French , Italian , German

Isbn-10: 0099464985 | Isbn-13: 9780099464983 | Publish date:  | Edition New Ed

Also available as: Hardcover , eBook , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Power of the Dog ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The title, "The Power of the Dog" comes from the Psalms: Save my soul from the sword, my love from the power of the dog. And Don Winslow's masterpiece is not only a page-turning thriller but also a rich and compelling novel about a very mixed group of characters, each in his or her own way seeking some sort of salvation or redemption. The plot is essentially simple: how the US government and some of its quasi-autonomous agencies (CIA, FBI, DEA) all for their own reasons encouraged, sponsored and actively financed and helped the development of the drug cartels and their trade in Mexico. Groups of characters are - a young Chicano boy from the Barrio who makes good and becomes a Senator (and who is the target of an assassination plot that tops and tails the book); a morally troubled DEA boss who tries to do good, but who is driven by events and by a desire both for salvation and revenge to sleep with the devil; and the various gang leaders, some of them psychopathic, others urbane, civilised and deadly; a high-class prostitute; and a charismatic Catholic priest who is dedicated to the improvement of the lives of his people. Out of this simple material, Winslow has built a novel that works on so many levels and offers so many satisfactions it defies belief. Praise for Don Winslow: 'Don Winslow is the kind of cult writer who is so good you almost want to keep him to yourself, as if letting everyone in on the secret will somehow dilute the pleasure. So gulp down this book, tell all your friends, and remember - you heard it here first!' - Ian Rankin. 'The Death and Life of Bobby Z. It has whiplash speed, deliciously sleazoid characters and a major altitude problem. What a blast!' - Carl Hiaasen.
Sorting by
  • 5

    Epicone

    Un po' troppo sangue e violenza per i miei gusti personali, però un intrigo di spie e doppiogiochisti e donne e amore e personaggi che attraversano generazioni e soprattutto una scrittura mai pesante, le 5 stelle se le prende tutte.

    said on 

  • 3

    ho iniziato a leggere wislow con frankie machine. anche qui le atmosfere sono le stesse, l'azione non manca, la storia ti spinge in avanti, i personaggi sono interessanti. pero' non ho piu' incontrato nessuno che fosse all'altezza di frankie machine....

    said on 

  • 4

    … Poi il boss dice: "Ditemi perché non dovrei uccidervi". Un cazzo di titolo, per un compito in classe...

    Joe R. Lansdale sta a Beverly Hills Cop come Don Winslow sta a Breaking Bad.



    Il tizio della omicidi scavalca la pozza di sangue che forma un grosso alone rossastro attorno alla testa di Friel, poi guarda Mickey Haggerty. Il tizio della omicidi proviene dalla squadra speciale antirapina
    ...continue

    Joe R. Lansdale sta a Beverly Hills Cop come Don Winslow sta a Breaking Bad.

    Il tizio della omicidi scavalca la pozza di sangue che forma un grosso alone rossastro attorno alla testa di Friel, poi guarda Mickey Haggerty. Il tizio della omicidi proviene dalla squadra speciale antirapina. Guarda Mickey e alza le spalle, come per chiedere cos'è successo ? - E' scivolato nella doccia, - dice Mickey.

    said on 

  • 4

    Primo ma non ultimo romanzo di Don Winslow da me letto, Il potere del cane non è solo la storia della guerra al narcotraffico ma anche lo straordinario intrecciarsi delle vite e delle vicende di personaggi indimenticabili, dai protagonisti ai comprimari: Art Keller, polizioto che ha votato la sua ...continue

    Primo ma non ultimo romanzo di Don Winslow da me letto, Il potere del cane non è solo la storia della guerra al narcotraffico ma anche lo straordinario intrecciarsi delle vite e delle vicende di personaggi indimenticabili, dai protagonisti ai comprimari: Art Keller, polizioto che ha votato la sua vita alla crociata contro il traffico di droga; la famiglia Barrera che gestisce il cartello dei narcos messicani, il vecchio boss, Tio, lo "zio", e i suoi nipoti Adan e Raul, l'argento e il piombo, la mente finanziaria e il braccio armato; la prostituta d'alto bordo Nora Hayden; Padre Parada, sacerdote cresciuto tra il popolo e teologo della liberazione; il killer per caso e nonostante tutto Sean Callan e il freddo e crudele esecutore Fabian "El Tiburon" Martinez, Lo Squalo. "Com'è che si dice: 'Mi ammazzeranno, ma mica mi mangiano'? Non è vero: possono fare tutte e due le cose, ma ciò non significa che tu debba calarti le braghe. Non devi lasciarti mettere al tappeto, devi costringerli a farlo. Si romperanno tutte le ossa delle mani per cercare di buttarti giù, ma tu devi fargli sapere che hai lottato, devi fare in modo che si ricordino di te ogni volta che si guardano allo specchio". E non ci si può che ricordare di tutti questi individui che hanno lottato, a volte vincendo o più spesso perdendo, con la violenza, la crudeltà, il male, il dolore, la morte, la necessità, il potere del cane.

    said on 

  • 3

    TUTTO FINISCE NEL SANGUE

    Psicologia ridotta all’osso (un osso molto rosicchiato).
    Grandi descrizioni di quelle che mi viene da definire scenografie (interni ed esterni). Si tratta di un autore e di un libro che sono entrambi in forte prossimità cinematografica.
    Dialoghi curati.
    Azione, azione, azione.
    Violenza, crudeltà ...continue

    Psicologia ridotta all’osso (un osso molto rosicchiato). Grandi descrizioni di quelle che mi viene da definire scenografie (interni ed esterni). Si tratta di un autore e di un libro che sono entrambi in forte prossimità cinematografica. Dialoghi curati. Azione, azione, azione. Violenza, crudeltà, sangue, torture: Tony Montana in confronto è un chierichetto.

    Winslow è stato un investigatore privato, consulente per studi legali e compagnie di assicurazione, esperto di tecniche antisequestro per personale diplomatico: si sente e si apprezza nella lettura, ci sono elementi snodi e particolari che altrimenti sarebbe difficile incontrare. O ha una grande fantasia, o una grande conoscenza della materia che racconta (la seconda non esclude la prima). Qua e là si ha la sensazione che descriva situazioni già viste al cinema, ma non disturba.

    A me disturbano di più le 715 pagine, un po’ troppe: soprattutto considerando che ho avuto la sensazione di più inizi e più finali. L’happy ending mi sembra un po’ appiccicato, non regge bene dopo tutto quello che precede.

    Giovanni Paolo II è un papa che ogni tanto fa un po’ di confusione: dovunque vada bacia la terra e calpesta la gente.

    said on 

  • 5

    Il Cartello Messicano

    Il romanzo mi è piaciuto molto. Molto cinematografico e descrizioni molto crude di agguati e sparatorie. Finalmente un romanzo dove tutti i personaggi principali , persino il protagonista, non sono innocenti al 100%. Ognuno , chi più, chi meno ha le sue colpe. E questo lo rende ancora più vicino ...continue

    Il romanzo mi è piaciuto molto. Molto cinematografico e descrizioni molto crude di agguati e sparatorie. Finalmente un romanzo dove tutti i personaggi principali , persino il protagonista, non sono innocenti al 100%. Ognuno , chi più, chi meno ha le sue colpe. E questo lo rende ancora più vicino alla realtà. Tra l'altro certe dinamiche descritte mi hanno fatto pensare in qualche modo a quello che purtroppo sta succedendo in questo momento in Siria e in Ucraina.

    said on 

  • 3

    a detta di molti, il miglior libro di Don Winslow

    ma io non sono d'accordo, pur avendo comunque apprezzato il testo trovo che la lunghezza non sia congeniale allo stile dell'autore.
    Una bella storia, architettata bene, ma anche una folla di personaggi che inevitabilmente risultano solo tratteggiati. Come altri libri di Winslow, sembra quasi più ...continue

    ma io non sono d'accordo, pur avendo comunque apprezzato il testo trovo che la lunghezza non sia congeniale allo stile dell'autore. Una bella storia, architettata bene, ma anche una folla di personaggi che inevitabilmente risultano solo tratteggiati. Come altri libri di Winslow, sembra quasi più la sceneggiatura di un film, che un romanzo.

    said on 

Sorting by