Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Rime of the Ancient Mariner

By

Publisher: Dover Publications

4.3
(961)

Language:English | Number of Pages: 77 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Basque , Dutch

Isbn-10: 0486223051 | Isbn-13: 9780486223056 | Publish date: 

Illustrator or Penciler: Gustave Dore

Also available as: Hardcover , Library Binding , Audio CD , Others , Audio Cassette , Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Foreign Language Study , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Rime of the Ancient Mariner ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Doré's engravings for The Rime are considered by many to be his greatest work. The terrifying space of the open sea, the storms and whirlpools of an unknown ocean, the hot equatorial seas swarming with monsters, the ice of Antarctica, more — are all rendered in a powerful manner. Full text and 38 plates.
Sorting by
  • 4

    E presto intesi la romba d'un vento:
    non c'investiva,
    ma col suo solo suono squassò le vele
    tanto fruste e secche.

    Sopra il mio capo l'aria si commosse!
    E s'accesero cento luminarie
    che facevano in cielo l'altalena!
    In mezzo a quelle, a sinistra e a dest ...continue

    E presto intesi la romba d'un vento:
    non c'investiva,
    ma col suo solo suono squassò le vele
    tanto fruste e secche.

    Sopra il mio capo l'aria si commosse!
    E s'accesero cento luminarie
    che facevano in cielo l'altalena!
    In mezzo a quelle, a sinistra e a destra,
    ballavan pure le cineree stelle.

    said on 

  • 5

    Un vecchio marinaio uccide un albatro, considerato l'uccello del buon augurio, senza nessun motivo. All'imbrunire, il marinaio e il resto della ciurma scorgono una nave fantasma in lontananza. Al suo avvicinarsi, distinguono come passeggeri solo un uomo ed una donna impegnati in una partita a dad ...continue

    Un vecchio marinaio uccide un albatro, considerato l'uccello del buon augurio, senza nessun motivo. All'imbrunire, il marinaio e il resto della ciurma scorgono una nave fantasma in lontananza. Al suo avvicinarsi, distinguono come passeggeri solo un uomo ed una donna impegnati in una partita a dadi: Morte (Death) e Vita-in-Morte (Life-in-Death). L'uno (Death, in lingua inglese è un sostantivo maschile) vince la vita della ciurma, l'altra quella del Marinaio, che considerava più preziosa. Scende, così, bruscamente la notte. L'equipaggio, agonizzante, maledice con lo sguardo il marinaio, reo della loro sventura e, uno dopo l'altro, in duecento esalano l'ultimo respiro.Il marinaio, al contrario dei suoi compagni, sopravvive per sette giorni e sette notti nel rimorso per l'uccisione dell'albatros, solo e disgustato dell'acqua che lo circonda. Ad un tratto scorge dei serpenti marini che si agitano nell'acqua, splendenti di colori spettacolari. Mosso da un improvviso sentimento d'amore, benedice le creature marine, che sono segno di vita. Dio, impietosito dal gesto d'affetto del marinaio, termina il suo castigo, ma il senso di colpa spingerà il vecchio marinaio a raccontare a tutti la sua storia.

    Bellissima ballata soprattutto letta in lingua originale, con la traduzione perde in musicalità.

    said on 

  • 5

    Sublime

    Non amo la poesia. Mi è sempre mancata la sensibilità poetica, non ho problemi ad ammetterlo. Ma quest'Opera, per me, è stata folgorante. Una poesia così breve con un così monumentale concentrato di emozioni, allegorie, immagini e pensieri, talmente grandiosa nel suo immaginario da colpirmi a ogn ...continue

    Non amo la poesia. Mi è sempre mancata la sensibilità poetica, non ho problemi ad ammetterlo. Ma quest'Opera, per me, è stata folgorante. Una poesia così breve con un così monumentale concentrato di emozioni, allegorie, immagini e pensieri, talmente grandiosa nel suo immaginario da colpirmi a ogni verso. Quattro stelle meritatissime. Cinque per le stupende illustrazioni di Gustave Doré.

    said on 

  • 4

    Coleridge in un bordello ti guarda ammiccando, si avvicina e ti fa: "Per sette euro ti faccio vedere il paradiso". Tu lo paghi e lui ti dà la Ballata.

    said on 

Sorting by