Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Secret Diary of Laura Palmer

(A Twin Peaks Book)

By

Publisher: Pocket

3.0
(343)

Language:English | Number of Pages: 184 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , German , Spanish

Isbn-10: 067173590X | Isbn-13: 9780671735906 | Publish date: 

Also available as: Others , eBook , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Secret Diary of Laura Palmer ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 1

    scialbo

    Sono arrivato a questo libro per caso, approfondendo il fenomeno di twin peaks che a suo tempo non mi coinvolse. Beh, la figlia di David Lynch non ha certo il talento del padre pur avendo per le mani un background eccellente. Ne esce un libro che dovrebbe essere il diario di una ragazzina, ma qu ...continue

    Sono arrivato a questo libro per caso, approfondendo il fenomeno di twin peaks che a suo tempo non mi coinvolse. Beh, la figlia di David Lynch non ha certo il talento del padre pur avendo per le mani un background eccellente. Ne esce un libro che dovrebbe essere il diario di una ragazzina, ma questa ragazzina pensa come una donna adulta. E a poco serve la scusa di BOB per togliermi di dosso la sensazione di un libro eccessivamente prurIgino so.

    said on 

  • 4

    Parte come un plagio di Anna Frank e procede su stilemi Moccia/Melissa P. ma fortemente anni '90, con tanto di cliché sul fatto che una brava bambina americana bionda deve per forza volere un pony nel suo giardino. Tanto di culto e un po' trash allo stesso tempo che mi immagino Laura Palmer vesti ...continue

    Parte come un plagio di Anna Frank e procede su stilemi Moccia/Melissa P. ma fortemente anni '90, con tanto di cliché sul fatto che una brava bambina americana bionda deve per forza volere un pony nel suo giardino. Tanto di culto e un po' trash allo stesso tempo che mi immagino Laura Palmer vestire solo Onyx in scenari Lynchiani.

    Palesemente, quindi, un merchandising a favore del successo della serie TV (non ci voleva un genio per capirlo) ma, in qualche modo, vuoi per l'aura nostalgica, diventa addictive.

    said on 

  • 5

    Penso che sia scritto benissimo e che rifletta a pieno la personalità di Laura. Anche se forse sono pensieri un pò troppo complessi per una sedicenne, bisogna ammettere che Laura è cresciuta troppo in fretta e ha dovuto mettersi a confronto con tante cose che nessuno sperimenta neanche in una vit ...continue

    Penso che sia scritto benissimo e che rifletta a pieno la personalità di Laura. Anche se forse sono pensieri un pò troppo complessi per una sedicenne, bisogna ammettere che Laura è cresciuta troppo in fretta e ha dovuto mettersi a confronto con tante cose che nessuno sperimenta neanche in una vita intera.

    said on 

  • 0

    Mentre leggevo questo romanzo, mi chiedevo se fosse una storia vera e nel caso fosse reale, come può una ragazza non avere dignità per se stessa e "buttuare" l'adolescenza in quel modo?...Però già il libro potrebbe aiutare tanti ragazzi capire gli errori che si commettono con la droga.

    said on 

  • 1

    Il volume ripercorre, sotto forma di diario, la vita di Laura Palmer, dall'età di dodici anni fino al giorno della sua morte. È riportata la doppia natura della ragazza, il suo lento declinare in una vita di prostituzione e abuso di alcol mentre, a casa, mantiene l'immagine di reginetta della scu ...continue

    Il volume ripercorre, sotto forma di diario, la vita di Laura Palmer, dall'età di dodici anni fino al giorno della sua morte. È riportata la doppia natura della ragazza, il suo lento declinare in una vita di prostituzione e abuso di alcol mentre, a casa, mantiene l'immagine di reginetta della scuola e angelo del focolare domestico.

    said on 

  • 1

    Imbarazzante.

    Perché non aggiunge e non toglie niente al telefilm.

    Perché non brilla mai, neppure per un momento. La sua è piatta volgarità, non radicale oscenità.

    Perché toglie ogni residuo dubbio sulla mediocrità della figlia di Lynch.

    said on