The Selection

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.6
(976)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 298 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 887339776X | Isbn-13: 9788873397762 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Anna Carbone

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Rosa , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace The Selection?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Uno spettacolo sfavillante come un diamante. Una competizione feroce come la vita. Un gioco pericoloso come l'amore. Molti anni dopo la Quarta guerra mondiale, in un Paese lontano, devastato dalla miseria e dalla fame, l'erede al trono sceglie la propria moglie con un reality show. Spettacolare. Così, per trentacinque ragazze la Selezione diventa l'occasione di tutta una vita. L'opportunità di sfuggire a un destino di fatica e povertà. Di conquistare il cuore del bellissimo principe Maxon, e di sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America Singer è un incubo. A sedici anni, l'ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa tra le mura di un palazzo che non conosce ed entrare a far parte di una gara crudele. In nome di una corona - e di un uomo - che non desidera. Niente e nessuno, infatti, potrà strapparle dal cuore il ragazzo che ama in gran segreto: il coraggioso e irrequieto Aspen, l'amico di sempre, che vorrebbe sposare più di ogni altra cosa al mondo. Poi, però, America incontra il principe Maxon, e la situazione si complica. Perché Maxon è tutto ciò che Aspen non sarà mai: affascinante, gentile, premuroso e immensamente ricco. E può regalarle un'esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare? "The Selection" è un romanzo straordinariamente romantico e avvincente che trascina le lettrici nel vortice di una storia d'amore impossibile. In corso di traduzione in tredici Paesi, ai vertici delle classifiche negli USA e in Francia, un caso editoriale internazionale che diventerà presto una serie televisiva per Warner Bros.
Ordina per
  • 4

    Voto 3 stelline e mezza, arrotondata a 4 stelline perchè Anobii non ha le mezze stelle (Buuu vergogna Anobii! Prendi esempio da Booklikes!!)

    Finalmente ho letto The Selection! Dopo secoli e secoli di ...continua

    Voto 3 stelline e mezza, arrotondata a 4 stelline perchè Anobii non ha le mezze stelle (Buuu vergogna Anobii! Prendi esempio da Booklikes!!)

    Finalmente ho letto The Selection! Dopo secoli e secoli di ripensamenti, dopo essermi ritrovata più e più volte l'ebook sul Kobo, averlo inserito in TBR e soprattutto dopo aver spettato il finale vero e proprio, mi sono buttata nella lettura.
    The Selection è un libro che non si può certamente definire una meraviglia, moltissime cose sono messe lì a caso, buttate in pasto ai lettori senza essere minimamente spiegate nel corso del romanzo, ci viene presentata una presunta distopia che di distopico ha ben poco, che farebbe impallidire Orwell, una selezione alla Uomini e Donne con il tronista Maxon, la Tina Cipollari America e le corteggiatrici... se a questo aggiungiamo una scrittura degna di Efp e Wattpad messi insieme ci rendiamo presto conto di quanto questo libro sia imbecille e privo di senso, di come la lettura non ci insegnerà nulla, non ci lascerà un messaggio profondo o insegnamento ma servirà solo a far passare una giornata tranquilla tra una risata e un "Ma che sto leggendo?!"
    Insomma di elementi per definirlo un libro di merda ce ne sono tanti compresa l'educazione della scrittrice che non ha esitato a prendersela con una povera ragazza che aveva solo osato criticare la sua opera definendola senza vergogna "bitch" e quasi bullizzandola sul web eppure, chiamatemi fessa ma questo libro mi è piaciuto, oltre ogni aspettativa mi è piaciuto, è un po' il mio guilty pleasure e che mi è piaciuto nonostante tutti i difetti. Potrei cercare di parlarvi dei lati positivi peccato che gli unici lati positivi che abbia trovato è che è simile a una fan fiction e quindi scorrevole e certe scene sono così no sense che fanno ridere... punto... questi due elementi sono gli unici positivi perchè il resto è... fuffa.
    La protagonista parte abbastanza bene e con carattere peccato che questo carattere finisca presto nel cestino sostituito dallo struggimento supremo per l'ex ragazzo e in seguito per Maxon, altro che paladina delle caste inferiori, questa è una adolescente che piagnucola per quale sia il suo vero amore e che si dimentica completamente dei problemi del mondo fuori dalla selezione! Maxon è un bamboccio, tropo buono e smielato, stesso discorso per i due sovrani che sembrano essere delle caramelline, dolcissime. Io odio i personaggi troppo stronzi ma ci rendiamo conto che questa dovrebbe essere una distopia? Che ci dovrebbero essere dei super cattivi e addirittura non si esita a frustare poveri bambini se osano rubare una mela? Dov'è tutta la cattiveria? Con un clima del genere Maxon avrebbe dovuto essere un personaggio più incisivo, con una vena sadica, non per forza un Christian Grey ma di certo un uomo con del carattere non un bamboccio che piange a sentire che ci sono persone che soffrono la fame nel suo regno!! Credo sia giusto adeguare il carattere del personaggio anche al contesto in cui è presentato, non ha senso un re e una regina che sembrano amabili e gentili e un principe tenerone in un paese classista, stronzo nel midollo dove non si è neanche liberi di fare un lavoro, di stare insieme a chi si ama senza pagare una "tassa"! Non ha senso! Insomma di cose negative ne potrei dire fino a domani, dovessi analizzare ogni dettaglio il voto sarebbe -2000 stelle però.... non riesco a non guardare questo libro con affetto, è come se mi trovassi davanti a un gattino, non riesco a non trovarlo simpatico, è più forte di me, sarà che mi ha accompagnato per anni nell'ebook reader o che a momenti è comicamente trash fatto sta che non mi sento di massacrarlo (non ulteriormente almeno). E' un libro che consiglio? Ma anche no! E' una fan fiction pubblicata, non so se la Cass aveva pubblicato in origine questo libro come fan fiction o se è stato pubblicato fin da subito fatto sta che volente o nolente è al pari di una storia di efp, la lettura è banalotta, sai fin da subito che sarà lei la fortunata vincitrice, lo capisce dal primo secondo che ci sarà l'happy ending prima o poi quindi non c'è neanche la voglia di scoprire chi sarà la vincitrice, avrebbe sicuramente avuto più senso un punto di vista corale, anche se più difficile da sviluppare avrebbe potuto far crescere il dubbio nel lettore essendoci più protagoniste papabili invece il libro è di America... chi vincerà mai... ohhh forse America? Che dite? Insomma c'è molto di meglio, se ne avete l'opportunità una lettura non farà male e sicuramente in alcuni momenti vi farete due risate, l'attacco dei ribelli potenziali leghisti mi ha fatto troppo ridere XD il dramma nel descrivere una scena in cui non succede nulla è quasi epico, meriterebbe la lettura già solo per questa scena ma se dovete spenderci soldi evitate, ho visto che su Wattpad ormai spopolano strorie The Selection centric e di sicuro essendo gratis saranno anche più interessanti di questa... cosa trash! Consigliato solo a chi può leggere la storia a scrocco o agli amanti del "genere" fan fiction

    ha scritto il 

  • 4

    Bello molto molto bello, all'inizio pensavo che non mi sarebbe piaciuto e invece nell'andare avanti il libro e la saga completa sono piene di colpi di scena, uno dietro l'altro.
    America dico solo che ...continua

    Bello molto molto bello, all'inizio pensavo che non mi sarebbe piaciuto e invece nell'andare avanti il libro e la saga completa sono piene di colpi di scena, uno dietro l'altro.
    America dico solo che l'ho odiata e amata come personaggio.

    ha scritto il 

  • 4

    Sentendo alcune recensioni pensavo fosse un libro veramente brutto, ma fortunatamente la mia curiosità me lo ha fatto leggere ugualmente. Come primo libro è stato molto scorrevole e carino, il finale ...continua

    Sentendo alcune recensioni pensavo fosse un libro veramente brutto, ma fortunatamente la mia curiosità me lo ha fatto leggere ugualmente. Come primo libro è stato molto scorrevole e carino, il finale mi ha fatto venir voglia di leggere subito il secondo volume per sapere come andrà avanti la storia. Personalmente lo consiglio

    ha scritto il 

  • 3

    pensavo che fosse una cavolata, e le prime pagine mi confermavano la cosa poichè pareva proprio divergent (non ho letto il libro, ma ho portato mia figlia a vederlo al cinema). invece in seguito la tr ...continua

    pensavo che fosse una cavolata, e le prime pagine mi confermavano la cosa poichè pareva proprio divergent (non ho letto il libro, ma ho portato mia figlia a vederlo al cinema). invece in seguito la trama si è scostata molto dalla storia diventando qualcosa di diverso. più che un concorso di miss italia come mi sembrava, in realtà racconta la storia di un ragazzo. un principe. un giovane uomo che non ha mai fatto ciò che i ragazzi della sua età fanno di solito, che sa tante cose del mondo degli adulti e pochissime di quello dei ragazzi. che impara a crescere, completarsi e divertirsi assieme a una ragazza qualunque. è molto inverosimile, ma proprio per questo è bello. e nonostante pare non accada nulla, mi appassiona. finchè non arriva il terzo incomodo e la storia cambia ancora. qui mi viene in mente twilight e il suo triangolo, dove il principe maxon è edward cullen e aspen il fido jake. ma è sul finale che kiera mi tradisce: sapevo già che era una trilogia, ma non si può vendere una storia a metà. ci ho provato. pazienza.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho letto questi tre libri (a cui manca The Heir che non ho ancora letto) in questa prima settimana di vacanza. Avevo bisogno di relax e cosa se non un buon fantasy? Il fantasy è uno dei miei generi p ...continua

    Ho letto questi tre libri (a cui manca The Heir che non ho ancora letto) in questa prima settimana di vacanza. Avevo bisogno di relax e cosa se non un buon fantasy? Il fantasy è uno dei miei generi preferiti, anche se leggo di tutto, e quando ho bisogno di distrarmi punto proprio su di esso.

    Mi è piaciuto abbastanza. La trama è interessante e coinvolgente, così come i personaggi di America e Maxon. Sono stati i miei preferiti. Per quanto riguarda Aspen , invece, be'... mi è un po' differente. Nel senso che non l'ho trovato un brutto personaggio, ma certe volte mi irritava.

    The Selection, The Elite e The One mi hanno preso molto e me li sono divorati in pochi giorni. Certo, non aspettatevi chissà che stile di scrittura, è molto semplice e basilare. Consiglio comunque la lettura di questo fantasy agli amanti del genere.

    ha scritto il 

  • 4

    sono in netto ritardo all'uscita di questa serie.. ma meglio tardi che mai.. attirata da ciò che leggevo sul web su questo libro, catturata anche dalla copertina mi sono convinta e ho preso il primo l ...continua

    sono in netto ritardo all'uscita di questa serie.. ma meglio tardi che mai.. attirata da ciò che leggevo sul web su questo libro, catturata anche dalla copertina mi sono convinta e ho preso il primo libro e devo dire che sono pentita di non aver preso anche il secondo.. ma credevo che non mi piacesse e che non mi appassionassi alla storia.. e invece sono qui ad averlo finito in un pomeriggio e a volere subito il secondo volume!!! E' una storia ben scritta, scorrevole e America potrebbe essere chiunque di noi!!! i personaggi sono ben delineati e la Selezione è avvincente!!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    null

    A me è piaciuto. Ho letto anche i seguiti e la storia di America mi ha appassionata. Forse perché America mi rispecchia, o forse perché ho adorato lo svilupparsi della storia d'amore con Maxon. Mi son ...continua

    A me è piaciuto. Ho letto anche i seguiti e la storia di America mi ha appassionata. Forse perché America mi rispecchia, o forse perché ho adorato lo svilupparsi della storia d'amore con Maxon. Mi sono ritrovata ad urlare contro un libro, a piangere e a ridere. Questo libro mi ha tirata dentro la Selezione, era come se io ne facessi parte. I riferimenti ad Hunger Games ci sono e si vedono, ma prendere spunto non è un peccato. Molta gente che ha letto la saga dice che ha un finale scontato, perché alla fine America vince, ovviamente. Come se non sapevamo che Katniss avrebbe vinto gli Hunger Games, o che Harry avrebbe sconfitto Voldemort. La maggior parte dei libri hanno finali che ci aspettiamo, e spetta ad ogni scrittore aggiungere piccoli particolari inaspettati. La Cass l'ha fatto. Ha ucciso il re e la regina, ha ucciso Celeste. Ciò detto, trovo che sia un bel libro.

    ha scritto il 

  • 2

    Lento, noioso e scialbo. Ecco, questo libro è proprio una noia mortale. Non c'è nulla che renda la lettura particolare; sia lo stile sia la storia in sé, sono poveri di ogni cosa, soprattutto di entus ...continua

    Lento, noioso e scialbo. Ecco, questo libro è proprio una noia mortale. Non c'è nulla che renda la lettura particolare; sia lo stile sia la storia in sé, sono poveri di ogni cosa, soprattutto di entusiasmo e la fantasia e le buone idee si sono perse per strada. I protagonisti poi, per nulla strutturati, sono le ombre di loro stessi. Libro tremendo che non consiglio affatto.

    ha scritto il