Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Shadow-Line

By

Publisher: Giunti

3.9
(4192)

Language:English | Number of Pages: 128 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , German , Portuguese , Greek , Catalan

Isbn-10: 8809020766 | Isbn-13: 9788809020764 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Library Binding , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Travel

Do you like The Shadow-Line ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Storia di un giovane marinaio che, assegnato al comando di una nave in difficoltà, si ritrova a lottare contro la sua cattiva sorte, i propri errori, la propria coscienza, superando definitivamente quella linea d'ombra che lo separava dall'età adulta.
    Un breve e piacevole romanzo.

    said on 

  • 4

    Bonaccia (J. W. Goethe)

    Sull'acqua regna una calma profonda,
    immobile il mare riposa,
    trepidante il nocchiero guarda
    attorno la liscia distesa.
    Non un soffio da nessuna parte:
    quiete mortale, tremenda!
    Sulla superficie immensa
    non si muove neppure un'onda.

    said on 

  • 3

    Dove mi porterà quest'avventura?

    Era da tempo che volevo leggere questo libro per un motivo forse un pò futile. Jovanotti ne trasse una magnifica, omonima, canzone la cui fonte mi aveva sempre incuriosito.


    Entrambi il libro e la canzone, parlando della linea immaginaria che ognuno di noi si trova ad affrontare passando da ...continue

    Era da tempo che volevo leggere questo libro per un motivo forse un pò futile. Jovanotti ne trasse una magnifica, omonima, canzone la cui fonte mi aveva sempre incuriosito.

    Entrambi il libro e la canzone, parlando della linea immaginaria che ognuno di noi si trova ad affrontare passando dalla giovinezza all'età adulta con un misto di incoscienza, entusiasmo, paura e coraggio.

    Tutto ciò è impersonificato da un marinaio a cui viene proposto inaspettatamente il comando di una imbarcazione a vela, in un viaggio difficile per il tempo poco favorevole e soprattutto per il diffondersi di un'epidemia sulla nave. In un viaggio di qualche settimana, il marinaio si misuretà con una forte crescita personale.

    Un piccolo libricino, si legge velocemente, senza troppe pretese.

    http://jaahbabainrabbithole.blogspot.fr/2014/10/the-shadow-line-by-joseph-conrad.html

    said on 

  • 4

    Rimango sempre sorpreso quando scopro che alcuni lettori non hanno mai riletto alcun libro; e la cosa mi spiazza perché, a conti i fatti, a me capita molto spesso di riprendere in mano libri letti 3,4 o anche 10 anni prima... Come in questo caso.
    La rilettura di un libro ha, personalmente, ...continue

    Rimango sempre sorpreso quando scopro che alcuni lettori non hanno mai riletto alcun libro; e la cosa mi spiazza perché, a conti i fatti, a me capita molto spesso di riprendere in mano libri letti 3,4 o anche 10 anni prima... Come in questo caso.
    La rilettura di un libro ha, personalmente, lo scopo unico di andare ad affrontarlo con una maturità, una cultura ed una filosofia di vita che s'è evoluta -mi auguro!- nel corso degli anni e che può permettermi -lo spero!- una maggiore comprensione ed elaborazione riflessiva.
    Ma vi immaginate se non avessi riletto questo piccolo capolavoro? Avrei portato a termine i miei giorni senza ricordare che, un tempo, anche io ero da quella parte della Linea d'ombra.

    said on 

  • 5

    E' incredibile. Ogni volta sono restia ad iniziare qualcosa di Conrad, e poi, quando mi ci ritrovo immersa, rimango basita dal suo saper scrivere.
    Nonostante le storie di mare non m'ispirino granchè -anzi, a dirla tutta, proprio per niente- ho amato questo libro. Conrad descrive benissimo l ...continue

    E' incredibile. Ogni volta sono restia ad iniziare qualcosa di Conrad, e poi, quando mi ci ritrovo immersa, rimango basita dal suo saper scrivere.
    Nonostante le storie di mare non m'ispirino granchè -anzi, a dirla tutta, proprio per niente- ho amato questo libro. Conrad descrive benissimo le sensazioni ed il pensiero del protagonista, così tanto che mi sembrava di essere davvero lì con lui, in quella tempesta -metaforica e non- che è la vita.
    4.5 stelline

    said on 

  • 5

    Ricordavo di aver amato i romanzi ambientati quasi totalmente su una nave, attorno cui domina, in maniera assoluta, nient'altro che il blu intenso scuro, talvolta nero, dell'oceano. "l'isola del giorno prima" è il primo che mi viene in mente, ed è tra i miei libri preferiti. Un'altra cosa che per ...continue

    Ricordavo di aver amato i romanzi ambientati quasi totalmente su una nave, attorno cui domina, in maniera assoluta, nient'altro che il blu intenso scuro, talvolta nero, dell'oceano. "l'isola del giorno prima" è il primo che mi viene in mente, ed è tra i miei libri preferiti. Un'altra cosa che per forza di cose accomuna questi racconti di mare, e che amo, è senz'altro l'elemento magico, quell'alone di mistero ed enigma diabolico che accompagna anche la vicenda coi più realistici intenti.
    "La linea d'ombra" è un autentico e meraviglioso gioiello appartenente alla categoria. Vieni immediatamente ed inesorabilmente intrappolato all'interno della nave assieme al protagonista, il quale è attanagliato entusiasticamente (almeno in principio) dal suo primo ruolo di capitano e rammaricato dal suo costante e repentino allontanamento dalla florida età, nonché agli arcani personaggi secondari, primo su tutti il Sig. Burns, primo ufficiale ed anche sorgente primaria degli oscuri e criptici timori del defunto ex-capitano.
    Conrad, nel riportare uno stralcio autobiografico, ha saputo ben rappresentare il significato della vita da marinaio, da lui vissuta per quarant'anni, fondamentalmente costituita dal navigare fine a sé stesso, dal lottare con tutte le energie contro qualsiasi forza contraria che ostacoli il vento in poppa ( come la malattia e il vento, in sfavore o, peggio, del tutto assente) fino allo sfinimento, rasentando la morte; ma poi dal volere subito ripartire, quasi come per un rifiuto fisiologico nei confronti della terra ferma, della stabilità.

    said on 

  • 5

    Una parte della tua vita

    All'infuori del tratto di vita che separa l'essere giovani dall'essere adulti, la linea d'ombra è una parte importante della vita di un essere umano. Quel periodo che non credi di farcela, che ti metti in gioco e non sei sicuro di esserne all'altezza. Sfinito sei quasi convinto che tutto il mondo ...continue

    All'infuori del tratto di vita che separa l'essere giovani dall'essere adulti, la linea d'ombra è una parte importante della vita di un essere umano. Quel periodo che non credi di farcela, che ti metti in gioco e non sei sicuro di esserne all'altezza. Sfinito sei quasi convinto che tutto il mondo e il corso dalla natura sia contro di te, fino a dover pensare che qualcosa di soprannaturale ti abbia preso di mira e voglia piegarti.
    La linea d'ombra è quel periodo di cui non vorresti parlare, un periodo duro che una volta superato ti rende più forte e pronto alla vita.
    Conrad si offendeva quando si parlava dei suoi scritti come romanzi di avventura e faceva bene.

    said on 

  • 3

    La critica potrebbe descrivere il racconto come il passaggio dalla giovinezza alla maturità. Personalmente sono dello stesso parere dell’autore: non ci ho cercato altri significati se non quelli di un racconto di uomini di mare.
    Un pò noioso per me.. se non lo avessi letto sarebbe lo stesso ...continue

    La critica potrebbe descrivere il racconto come il passaggio dalla giovinezza alla maturità. Personalmente sono dello stesso parere dell’autore: non ci ho cercato altri significati se non quelli di un racconto di uomini di mare.
    Un pò noioso per me.. se non lo avessi letto sarebbe lo stesso.
    Conrad scrive in un inglese molto semplice e lineare. Questa edizione con inglese a fronte pagina sarebbe molto utile per un livello upper-intermediate secondo me.

    said on 

  • 5

    Il mare non mi ha mai affascinato particolarmente, ne le storie ad esso legate.
    Nonostante cio', questo libro mi ha catturato, rapito, tanto da volerne divorare ogni pagina, condividendo le sensazioni e le riflessioni in esso contenute, riflettendo sulla linea d'ombra che comincio a vedere ...continue

    Il mare non mi ha mai affascinato particolarmente, ne le storie ad esso legate.
    Nonostante cio', questo libro mi ha catturato, rapito, tanto da volerne divorare ogni pagina, condividendo le sensazioni e le riflessioni in esso contenute, riflettendo sulla linea d'ombra che comincio a vedere in lontananza, sempre piu' vicina a me.

    Leggerlo, ascoltando in sottofondo l'omonima canzone di Jovanotti, rende l'esperienza ancora piu' coinvolgente.

    said on 

Sorting by