The Shadowhunter's Codex

By

Publisher: Margaret K McElderry

3.6
(197)

Language: English | Number of Pages: 256 | Format: Others | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1442496827 | Isbn-13: 9781442496828 | Publish date: 

Also available as: eBook , Hardcover

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Textbook

Do you like The Shadowhunter's Codex ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Featured in both The Mortal Instruments and The Infernal Devices, this guide is a necessity for any young Nephilim on their journey to becoming a Shadowhunter.
Sorting by
  • 4

    Un vero e proprio manuale del mondo Shadowhunters.
    Il libro è suddiviso in capitoli e per ogni capitolo viene spiegato un aspetto della legge e del quotidiano dei Nephilim.
    Il codice presenta anche an ...continue

    Un vero e proprio manuale del mondo Shadowhunters.
    Il libro è suddiviso in capitoli e per ogni capitolo viene spiegato un aspetto della legge e del quotidiano dei Nephilim.
    Il codice presenta anche annotazioni umoristiche di Jace, Simon e Clary oltre che a diversi disegni.
    Per gli appassionati della saga è una chicca da avere nella propria libreria

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    The Shadowhunter's Codex

    Noiosetto! >_<
    Con l’eccezione di alcuni particolari e degli appunti di Clary, Jace e Simon (onestamente simpatici), è anche abbastanza inutile.
    Una delle rare cose divertenti, è scritta da Magnus Bane sul “Perché si diventa Shadowhunters”.
    Tra i diciassette punti elencati troviamo:
    Un grosso uomo barbuto su una motocicletta volante è apparso e ti ha portato alla scuola degli Shadowhunters.
    (Nota: la presenza di una motocicletta volante fa supporre che l’uomo barbuto sia un vampiro.)

    Ogni riferimento ad un’altra famosa saga, mi sa che non è causale :P

    said on 

  • 3

    un po' noioso, ma può andare

    alcune parti sono un po' noiose ma nel complesso non è male. Considerando come vengono descritte le autorità Shadowhunters, mi aspettavo questo Codice un po' più "solenne" invece, come viene detto in ...continue

    alcune parti sono un po' noiose ma nel complesso non è male. Considerando come vengono descritte le autorità Shadowhunters, mi aspettavo questo Codice un po' più "solenne" invece, come viene detto in qualche nota nel Codice stesso (mi pare da Magnus), sembra molto un manuale dei boy scout anzi, aggiungerei..a me ha ricordato tanto il sussidiario che usavo alle elementari, per come si esprime in certi punti intendo. E giuro che ci sono stati momenti in cui mi ricordava Giovanni Muciaccia e Art Attack ( Chi guida il vostro istituto locale? Scopritelo! Prova a presentarti a un Fratello Silente! Il suo aspetto potrà intimidirti, ma scoprirai che è cordiale e paziente. Come diceva il buon Muciaccia, provateci anche voi!)
    Insomma, non è indispensabile ma non è male. I punti più noiosi si possono anche leggiucchiare velocemente senza grandi perdite.

    said on 

  • 2

    L'inutilità di questo libro si avvicina molto al suo prezzo: altissima.

    Iniziato più di un anno fa e ultimato soltanto ora, vorrei poter dire di aver centellinato la lettura di questo Codice, ma la verità è che dopo un centinaio di pagine (lette peraltro per pura forza di ...continue

    Iniziato più di un anno fa e ultimato soltanto ora, vorrei poter dire di aver centellinato la lettura di questo Codice, ma la verità è che dopo un centinaio di pagine (lette peraltro per pura forza di volontà), mi sono arresa all'evidenza: trattasi semplicemente dell'ennesimo mezzo facile per far cassa attingendo alle tasche dei fans di saghe di successo come quelle Shadowhunters.
    Per carità, è indubbiamente un bel oggettino con la sua copertina sagomata e la runa angelica brillante, le pagine spesse e i magnifici disegni di Cassandra Jean, ma se parliamo del suo contenuto scritto non sa né di sale né di pepe: troppo infantile per essere un manuale, troppo noioso per essere un libro d'intrattenimento. E soprattutto, più che altro, non aggiunge nulla di nuovo a chi ha già letto tutti i romanzi della Clare.
    Adoro zia Cassie, ma tra codice e cronache varie inizio davvero a sentire la mancanza dei suoi incredibili romanzi strutturati in saghe.

    said on 

  • 2

    Noioso...

    Direi che nel complesso l'idea è carina..ma si ferma qua!!!
    Noioso è dire poco..

    L'unica cosa carina e interessante sono i battibecchi tra Clary, Simon e Jace.

    L'ho vista come una forzatura...se ne po ...continue

    Direi che nel complesso l'idea è carina..ma si ferma qua!!!
    Noioso è dire poco..

    L'unica cosa carina e interessante sono i battibecchi tra Clary, Simon e Jace.

    L'ho vista come una forzatura...se ne poteva fare a meno!!!

    said on 

  • 4

    bella l'idea, un chicca che tutti dovrebbero avere

    Bello mi è piaciuto, è la ciliegina sulla torta ..il resto qui http://labibliotecadieika.blogspot.it/2014/05/recensione-shadowhunters-il-codice.html

    said on 

  • 3

    Questo codice viene dato ai nuovi Shadowhunters (o aspiranti tali) e raccoglie tutte le informazioni di cui possono avere bisogno. Loro. Non noi. Per noi è tra l'inutile e il noioso. L'unica parte div ...continue

    Questo codice viene dato ai nuovi Shadowhunters (o aspiranti tali) e raccoglie tutte le informazioni di cui possono avere bisogno. Loro. Non noi. Per noi è tra l'inutile e il noioso. L'unica parte divertente sono i battibecchi tra Clary, Jace e Simon (e sono parecchio scopiazzati da quelli del Trio in "Gli animali fantastici").

    said on