The Shape of Water

By

Publisher: Pan Macmillan

4.0
(4639)

Language: English | Number of Pages: 256 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , French , German , Spanish , Portuguese

Isbn-10: 0330492861 | Isbn-13: 9780330492867 | Publish date:  | Edition New Ed

Translator: Stephen Sartarelli

Also available as: Hardcover , Audio CD , Mass Market Paperback , Audio Cassette , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like The Shape of Water ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The goats of Vigata once grazed on the trash-strewn site still known as the Pasture. Now local enterprise of a different sort flourishes: drug dealers and prostitutes of every flavour. But their discreet trade is upset when two employees of the Splendour Refuse Collection Company discover the body of engineer Silvio Luparello, one of the local movers and shakers, apparently deceased in flagrante at the Pasture. The coroner's verdict is death from natural causes - refreshingly unusual for Sicily. But Inspector Salvo Montalbano, as honest as he is streetwise and as scathing to fools and villains as he is compassionate to their victims, is not ready to close the case - even though he's being pressured by Vigata's police chief, judge, and bishop. Picking his way through a labyrinth of high-comedy corruption, delicious meals, vendetta firepower, and carefully planted false clues, Montalbano can be relied on, whatever the cost, to get to the heart of the matter.
Sorting by
  • 5

    Un bellissimo giallo, con personaggi interessanti e realistici. Il testo siciliano trasmette appieno le immagini, i sapori e i colori della nostra Sicilia, descrivendola con la giusta ironia.

    said on 

  • 3

    Non è il primo libro che leggo su Montalbano, ma ho visto che è il primo libro in cui compare il commissario. Infatti il personaggio è un po' meno dettagliato che nei libri successivi. Comunque l'ho t ...continue

    Non è il primo libro che leggo su Montalbano, ma ho visto che è il primo libro in cui compare il commissario. Infatti il personaggio è un po' meno dettagliato che nei libri successivi. Comunque l'ho trovato interessante e piacevole.

    said on 

  • 4

    Prima volta che leggo Camilleri dopo aver apprezzato molto i film di Montalbano, che dire ottimo libro, bellissima modalità di scrittura e di descrizione, sopratutto una lettura scorrevole che ti tras ...continue

    Prima volta che leggo Camilleri dopo aver apprezzato molto i film di Montalbano, che dire ottimo libro, bellissima modalità di scrittura e di descrizione, sopratutto una lettura scorrevole che ti trasporta e si inizia e finisce in giornata senza rendersene conto

    said on 

  • 1

    Considerato il successo di questa serie mi aspettavo decisamente di più.
    L'ho trovato scialbo e banale, colorito giusto dalle espressioni dialettali usate dai personaggi.
    Pur essendo un libro decisame ...continue

    Considerato il successo di questa serie mi aspettavo decisamente di più.
    L'ho trovato scialbo e banale, colorito giusto dalle espressioni dialettali usate dai personaggi.
    Pur essendo un libro decisamente breve mi è costata un'enorme fatica il trovare la voglia di andare avanti con la lettura.
    Deludente, sotto tutti i punti di vista.

    said on 

  • 4

    ... e iniziamoci anche Camilleri che per anni (ignoro il perchè) mi sono rifiutata di leggere e che invece mi ha piacevolmente colpita, avendo la capacità, come Malvaldi, di farmi sembrare una povera ...continue

    ... e iniziamoci anche Camilleri che per anni (ignoro il perchè) mi sono rifiutata di leggere e che invece mi ha piacevolmente colpita, avendo la capacità, come Malvaldi, di farmi sembrare una povera pazza sui treni che quotidianamente prendo!!! Rido da sola leggendo fra la folla!!!!

    said on 

  • 5

    Mi è parso che durante l'avanzamento nella lettura, nell'inconscio, continuavo a separare il giallo della trama dal contesto siciliano dove la storia si dipana; questo mio atteggiamento veniva incorag ...continue

    Mi è parso che durante l'avanzamento nella lettura, nell'inconscio, continuavo a separare il giallo della trama dal contesto siciliano dove la storia si dipana; questo mio atteggiamento veniva incoraggiato dalla scrittore stesso che, a mio avviso, ha scelto con più dovizia e attenzione le parole e il tempo per raccontare la sua amata terra natale, di quanto abbia fatto nello sviluppo della storia. Anche la figura del commissario ne rimane soffocata e parzialmente inespressa se confrontata con l'ambito in cui si muove.
    L'acqua non ha forma ma è il suo contenitore che gliela dà; in questo romanzo tutto è acqua: cittadini, poliziotti, legge, verità, rapporti sociali, diritti e doveri ma c'è un unico mostruoso recipiente: la Sicilia.

    said on 

  • 4

    La seconda indagine di Montalbano

    Pubblicato nel 1994, questo è il primo romanzo della serie incentrata sulle avventure del siciliano Commissario Salvo Montalbano, dal quale è stato tratto anche un omonimo film tv, prodotto dalla Rai ...continue

    Pubblicato nel 1994, questo è il primo romanzo della serie incentrata sulle avventure del siciliano Commissario Salvo Montalbano, dal quale è stato tratto anche un omonimo film tv, prodotto dalla Rai nel 2000, con Luca Zingaretti nella parte del Commissario.

    Io sono siciliano e le riprese del Commissario Montalbano sono state fatte (e sono ancora girate, visto che ad aprile gireranno nuove puntate) nel mio paese e comunque abito in questa bella provincia siciliana. So bene che Camilleri, invece, ha ambientato le vicende del Commissario nel suo paese, in provincia di Agrigento. Ma posso affermare che Montalbano è il personaggio letterario a me più vicino (in tutti i sensi, non solo geografici). Posso tranquillamente andare a Punta Secca, dove si trova la casa di Montalbano in riva al mare, anche tutti i giorni, visto che è a me vicina. Ogni sera posso guardare, dalla terrazza di casa mia, il faro del paese di Montalbano che illumina la notte. Ho anche assistito ad alcune riprese sia del giovane che dell'originale Commissario, e non vi nascondo che ho fatto anche un provino come comparsa ma poi non mi chiamarono, peccato davvero. Tutta questa premessa per dire semplicemente che ho un attaccamento quasi viscerale a questo bel personaggio che, nonostante i suoi tanti difetti, è umanissimo e onesto. Un grande commissario in un piccolo e sperduto paesino marittimo siciliano.

    Per chi non capisce il dialetto siciliano comprendo bene che leggere alcune frasi e termini agli inizi si potrebbe trovare spiazzato e fatica ad ingranare nella lettura, ma pian piano si verrà catturati dalla sapiente penna di Camilleri e ci si affeziona al buon commissario di polizia. Questa è stata una rilettura perché vorrei leggere tutte le indagini di Montalbano, sia in formato di romanzo che in racconto, li leggerò in ordine di pubblicazione (inutile dire che ho divorato tutti gli episodi della serie tv omonima, che poi mi diverto a capire i luoghi dove in quel momento si trova il Commissario, su per giù sono Scicli, Ragusa, Donnalucata, Punta Secca, Noto, certe volte Catania, Siracusa, luoghi a me cari e dove sono stato più volte naturalmente).
    Questa prima indagine si legge con piacere, si vede che la trama è stata creata molto bene e poi cesellata, forse il finale è stato un po' frettoloso ma per il resto il livello di scrittura è alto, con tanto di citazioni letterarie (Pirandello e Sciascia guarda caso!).

    Non vedo l'ora di divorare il prossimo, ovvero Il cane di terracotta.

    said on 

  • 3

    Serie Commissario Montalbano - Libro 1

    Il mio primo Montalbano: fatica nelle prime pagine, poi letto tutto d'un fiato in un paio d'ore. Un bel giallo, un commissario brusco ma gentleman, lettura piacevole.

    said on 

  • 4

    Il primissimo Montalbano

    Questa nostra Sicilia produce sempre perle, anche per quel che concerne il divertissement del romanzo giallo.
    La prima indagine di Montalbano edita per Sellerio ci mostra in nuce tutte le caratteristi ...continue

    Questa nostra Sicilia produce sempre perle, anche per quel che concerne il divertissement del romanzo giallo.
    La prima indagine di Montalbano edita per Sellerio ci mostra in nuce tutte le caratteristiche di quello che poi il commissario si svelerà negli altri romanzi: intuitivo, ironico, brusco, giusto. Qui è alle prese con la morte di un uomo politico, il cui corpo viene trovato da due spazzini (geometri) nella discarica di Vigata: naturalmente nulla è come sembra e il micromondo legato alla cittadina che conta più omicidi che abitanti (tipo la Cape Code di Miss Flatcher) appare pericolosamente simile al macromondo Italia. Molto più politicamente esplicito rispetto alla trasposizione televisiva. Ovviamente, per me, l'inizio di un'ossessione....

    said on 

  • 3

    Il primo Montalbano

    Primo romanzo della serie dedicata al commissario Montalbano e primo libro di Camilleri che leggo.
    Che dire? Il successo dei suoi racconti credo sia motivato: un personaggio azzeccato, una scrittura s ...continue

    Primo romanzo della serie dedicata al commissario Montalbano e primo libro di Camilleri che leggo.
    Che dire? Il successo dei suoi racconti credo sia motivato: un personaggio azzeccato, una scrittura scorrevole e arricchita dal contesto e dal dialetto siculo, una storia gialla (almeno in questo caso) non scontata. La lettura perfetta per il relax.

    said on 

Sorting by
Sorting by