Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Stand

The Complete & Uncut Edition

By

Publisher: Doubleday

4.3
(3725)

Language:English | Number of Pages: 1153 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Chi simplified , Italian , German , French , Dutch , Russian , Czech , Portuguese , Polish , Hungarian

Isbn-10: 0385199570 | Isbn-13: 9780385199575 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback , eBook , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Stand ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
This is the way the world ends: with a nanosecond of computer error in a Defense Department laboratory and a million casual contacts that form the links in a chain letter of death.

And here is the bleak new world of the day after: a world stripped of its institutions and emptied of 99 percent of its people. A world in which a handful of panicky survivors choose sides -- or are chosen. A world in which good rides on the frail shoulders of the 108-year-old Mother Abagail -- and the worst nightmares of evil are embodied in a man with a lethal smile and unspeakable powers: Randall Flagg, the dark man.

In 1978 Stephen King published The Stand, the novel that is now considered to be one of his finest works. But as it was first published, The Stand was incomplete, since more than 150,000 words had been cut from the original manuscript.

Now Stephen King's apocalyptic vision of a world blasted by plague and embroiled in an elemental struggle between good and evil has been restored to its entirety. The Stand : The Complete And Uncut Edition includes more than five hundred pages of material previously deleted, along with new material that King added as he reworked the manuscript for a new generation. It gives us new characters and endows familiar ones with new depths. It has a new beginning and a new ending. What emerges is a gripping work with the scope and moral complexity of a true epic.

For hundreds of thousands of fans who read The Stand in its original version and wanted more, this new edition is Stephen King's gift. And those who are reading The Stand for the first time will discover a triumphant and eerily plausible work of the imagination that takes on the issues that will determine our survival.
Sorting by
  • 3

    Tre stelle, perché?

    Il libro sicuramente sarebbe stato bello se lo avessi letto molto tempo fa, e non fossi stato condizionato da altri libri/film/telefilm sul genere post apocalittico.
    Ho scelto di leggere la versione completa del romanzo (per capirci, quella senza i tagli che erano stati fatti nel 1979) ma a ...continue

    Il libro sicuramente sarebbe stato bello se lo avessi letto molto tempo fa, e non fossi stato condizionato da altri libri/film/telefilm sul genere post apocalittico.
    Ho scelto di leggere la versione completa del romanzo (per capirci, quella senza i tagli che erano stati fatti nel 1979) ma a parte la minuziosità della descrizione dei personaggi e dei luoghi, il romanzo in se non mi ha tenuto incollato alle pagine, come avviene per molti altri romanzi che ho letto di Stephen King.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Opus Magna(a mio parere)

    come dice il titolo questa è l'Opus Magna del Re... dire che abbia messo tutto quello che si può mettere in un romanzo è riduttivo... a parte che sempre personalmente è il miglior romanzo Apocalittico mai scritto...

    said on 

  • 4

    Molte le pagine,ma che non pesano anzi dispiace quando finisce.Molti i personaggi,buoni e cattivi,ma tutti indimenticabili.La storia non è nuova,la lotta del bene contro il male,ma è scritta meravigliosamente bene,c'è amore,amicizia,riconoscenza,fedeltà,tradimento,gelosia,invidia,emarginazione,co ...continue

    Molte le pagine,ma che non pesano anzi dispiace quando finisce.Molti i personaggi,buoni e cattivi,ma tutti indimenticabili.La storia non è nuova,la lotta del bene contro il male,ma è scritta meravigliosamente bene,c'è amore,amicizia,riconoscenza,fedeltà,tradimento,gelosia,invidia,emarginazione,coraggio,emancipazione e altro ancora;molti aspetti dell'animo umano che in situazioni di pericolo possono cambiare in meglio o in peggio.Bel libro davvero.

    said on 

  • 4

    Se non l'hai letto, smetti di cazzeggiare e vai a comprare questo libro.

    FANTASTICO. Non esiste un'altra parola per descriverlo. Potrei scrivere la recensione più lunga del mondo ma nessuna parola può rappresentare la maestosità di questo libro. C'è dentro di tutto azione, amicizia, amore, scienza, malattie.
    Correte a leggerlo.

    said on 

  • 3

    Per un fatale errore, un terribile virus geneticamente modificato, fuoriesce dalla base segreta in cui è stato creato e si propaga velocemente in tutto il mondo; ha i sintomi di una normale influenza e, a causa dell’ostinata e forzata segretezza voluta dalle autorità, inizialmente la situazione v ...continue

    Per un fatale errore, un terribile virus geneticamente modificato, fuoriesce dalla base segreta in cui è stato creato e si propaga velocemente in tutto il mondo; ha i sintomi di una normale influenza e, a causa dell’ostinata e forzata segretezza voluta dalle autorità, inizialmente la situazione viene presa sottogamba, ma con lo spropositato aumento delle morti cominciano a generarsi il panico ed il caos totale.
    Alcune persone, però, sono immuni a tale virus e finiscono col ritrovarsi a dover popolare un mondo di morti. Cosa fare dunque? La soluzione più logica è quella di andare alla ricerca di altri sopravvissuti, sperando che vi siano altri sopravvissuti.
    Durante il viaggio di ricerca di una qualche forma di civiltà rimasta, le notti dei viaggiatori vengono gremite da strani sogni/incubi; due sono le figure che ne emergono costantemente, diametralmente agli antipodi: una vecchia donna di colore di nome Mother Abagail, e lui…l’uomo nero.
    Le strade da percorrere sono quindi due: raggiungere la cara vecchietta che irradia luce e calore, oppure seguire le orme di Randall Flagg, Colui che cammina, verso la sua scalata al potere, fatta di sangue e morte. Il bene e il male. Il bene o il male.

    La mia recensione completa continua qui:
    http://ildilemmadelporcospino.wordpress.com/2014/08/29/i-brividi-del-venerdi-lombra-dello-scorpione/

    said on 

  • 3

    si lascia leggere facilmente

    ma le pagine sono comunque troppe.
    Poi mi viene il pensiero del libro che ho letto successivamente a questo( il dono di Nabokov) e mi dico... King è milionario, Nabokov è dovuto fuggire dal suo paese e ha fatto fino alla fine il professor universitario. Tenendo presente che la differenza tr ...continue

    ma le pagine sono comunque troppe.
    Poi mi viene il pensiero del libro che ho letto successivamente a questo( il dono di Nabokov) e mi dico... King è milionario, Nabokov è dovuto fuggire dal suo paese e ha fatto fino alla fine il professor universitario. Tenendo presente che la differenza tra Nabokov e King è quella che c'è tra il mar dei caraibi e la piscina dell'acquapark in una giornata di agosto, beh allora non capisco niente di letteratura. Consapevolezza delle masse inesistente.

    NB di king è il 19° libro che leggo e proprio per questo mi fustigo da solo.

    said on 

Sorting by