Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Stepford Wives

By

Publisher: Bloomsbury Publishing PLC

3.8
(198)

Language:English | Number of Pages: 128 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , German , Spanish , French , Polish , Dutch

Isbn-10: 0747574243 | Isbn-13: 9780747574248 | Publish date:  | Edition Film Tie-in Ed

Also available as: Mass Market Paperback , Others , Library Binding , eBook

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like The Stepford Wives ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Photographer Joanne Eberhart has just moved home to Stepford with her family, but for some reason she is having a lot of difficulty making new friends. As far as Joanne is concerned, there's something peculiar about the women of Stepford. They don't have time for a cup of coffee and certainly not for a chat: there's too much cleaning and housework to be done. And even though it's the swinging sixties, feminism seems to have passed every one of them by. As Joanne's isolation grows, she begins to think she and her friend Bobbie might be the only liberated women left in Stepford. But when Bobbie very suddenly turns into one of the Stepford Wives too, Joanne begins to fear that something sinister is at work - and that her own days of freedom might be numbered too.
Sorting by
  • 5

    Ed eccomi qua, con l'ultimo libro di Levin in mio possesso e la consapevolezza che quest'uomo scriveva horror usando l'atmosfera e non elementi sovrannaturali. Perchè La donna perfetta è un libro dell'orrore, così completo nei suoi elementi, così... perfetto, che non credo guarderò mai i film che ...continue

    Ed eccomi qua, con l'ultimo libro di Levin in mio possesso e la consapevolezza che quest'uomo scriveva horror usando l'atmosfera e non elementi sovrannaturali. Perchè La donna perfetta è un libro dell'orrore, così completo nei suoi elementi, così... perfetto, che non credo guarderò mai i film che ne sono stati tratti.
    Soprattutto quello più recente: ho letto la sinossi e la mia impressione è che sia uno di quegli adattamenti che chi ha letto ed amato il libro d'origine vuole cercare gli autori per fargli del male.

    Comincio dicendo che chiunque si sia occupato della promozione di questo romanzo è un cretino: se non conoscessi Levin, se non avessi deciso di leggere il libro perchè è suo, se non l'avessi comprato on-line... l'avrei lasciato in libreria, con sdegno assoluto, per il semplice fatto che sono una donna e la fascetta promozionale dice questo "La risposta maschile all'attacco delle femministe si chiama La donna perfetta".
    Ditemi che non sembra una specie di propaganda al modello di società patriarcale. Ditemi che non sembra una reazione difensiva dei poveri omini al perfido attacco delle femministe.
    Il libro è esattamente l'opposto, e la frase una citazione scorretta dell'introduzione (firmata Palahniuk) che - inserita nel discorso - è esattamente l'opposto.
    Congratulazioni all'ufficio marketing per aver essersi messo contro il pubblico femminile (preciso che ho fatto leggere la frase ad altre donne, e tutte sono rimaste quantomeno perplesse).
    La donna perfetta parla della lotta tra sessi, una lotta in cui le donne vogliono gli stessi diritti degli uomini e gli uomini... no. Nella cittadina di Stepford vivono 'le donne perfette' vendute all'opinione pubblica, pubblicizzate come modello di femminilità da seguire... e sono delle bambole vuote, prive di personalità e di interessi, semplici serve da chiamare moglie. Bellissime e dedite unicamente alla casa, alla famiglia, ai mariti.
    Per Joanna, Bonnie e Charmaine l'incubo - sempre più incombente - non è quello di perdere il diritto al voto, all'aborto, alla libertà sessuale ma di perdere la propria identità, il diritto di essere una persona pensante. Perchè a Stepford c'è qualcosa che trasforma donne vere in fantasie maschiliste, e in quel senso la 'risposta maschile all'attacco delle femministe' è che gli uomini non vogliono una compagna al loro fianco ma una bambola gonfiabile in grado di pulire casa, e che sono possono tradire nel modo più crudele ed egoista persone che si fidano di loro e che contano su di loro, e ciò mortifica anche gli uomini: gli uomini sono - e devono essere - meglio di così.

    Per tutto il libro noi siamo col punto di vista di Joanna, moglie e madre, che con la famiglia si trasferisce nell'idilliaca Stepford, città di provincia ideale per crescere i bambini. Ma anche tanto indietro: per esempio l'unica organizzazione che conta qualcosa è il Circolo degli Uomini (ovviamente la quota rosa è zero spaccato). E, cosa ancora più strana, nessuna donna è interessata a prendere parte alla vita cittadina... da quando ha aperto il Circolo degli Uomini.
    Lo sconcerto di Joanna diventa sempre più grande, fino a trasformarsi in vero e proprio panico quando si rende conto che la metamorfosi in una moglie di Stepford (The Stepford Wives è infatti il titolo originale) segue tempistiche precise, e che l'agghiacciante trasformazione di donne brillanti e vitali in amebe prive di un pensiero originale che sia uno viene vissuta come positiva dalle loro famiglia.
    In questo libro Ira Levin è bravissimo nel tenere l'atmosfera tesa, nel gestire il crescendo di disagio della protagonista (e del lettore) fino al confronto finale, e nella condanna di un mondo che - ai tempi - stava giustamente sparendo, mettendo in luce la meschinità di un pensiero che pagava (paga) i propri privilegi sulla pelle degli altri.
    Insomma, io lo consiglio, anche perchè con la recensione scritta così sembra che il punto focale del libro sia la condanna sociale, ma in realtà Levin è abbastanza bravo da lasciare che quello stia sullo sfondo, da renderlo così scontato che non c'è bisogno di sbatterlo in faccia ai lettori... il libro ti tiene incollato alle pagine per la storia, per la paura, perchè vuoi sapere cosa sta succedendo e se Joanna riuscirà a salvarsi.

    said on 

  • 3

    Una trama originale. Una lettura scorrevole e senza intoppi date le poche pretese.
    Si legge quindi volentieri ma nulla di più. Inutile le ricerche di riflessioni più ampie sull'argomento.

    said on 

  • 4

    Idee per gli scienziati di poca fantasia che impazzano per queste pagine

    http://tuttobenenellamiatesta.blogspot.com/2014/04/la-donna-perfetta-ira-levin.html

    Batterie inesauribili così da non doverle sostituire proprio sul più bello.
    Salvatelecomandi (ci ha già pensato qualcun'altro accidenti!)
    Saponi contro gli inestetismi.
    Ombrelli che non si ...continue

    http://tuttobenenellamiatesta.blogspot.com/2014/04/la-donna-perfetta-ira-levin.html

    Batterie inesauribili così da non doverle sostituire proprio sul più bello.
    Salvatelecomandi (ci ha già pensato qualcun'altro accidenti!)
    Saponi contro gli inestetismi.
    Ombrelli che non si bagnano.
    E cervelli inercambiabili così da esaurire la scorta di idioti che il mondo sembra continuare a produre in maniera indefessa.

    said on 

  • 4

    Le casalinghe di Stepford

    Se volete leggerlo vi consiglio di saltare la prefazione che anticipa di parecchio la trama.
    Il libro mi è piaciuto molto, ha l'andamento del giallo: cosa succede alle donne di Stepford che dopo 4 mesi di permanenza in città di trasformano in casalinghe perfette senza altro interesse per la ...continue

    Se volete leggerlo vi consiglio di saltare la prefazione che anticipa di parecchio la trama.
    Il libro mi è piaciuto molto, ha l'andamento del giallo: cosa succede alle donne di Stepford che dopo 4 mesi di permanenza in città di trasformano in casalinghe perfette senza altro interesse per la casa? E cosa succede in questo misterioso Club degli Uomini in cima ad una collina?
    Al di là della trama in sè, fornisce sicuramente spunti di riflessione sui rapporti tra maschietti e femminucce e sulle... soluzioni che si possono cercare per semplificare le cose.

    said on 

  • 5

    Creo que fue la primera novela de adultos que leí, dejando atrás la literatura infantil. Por eso me impactó tanto, aunque en realidad no fuera un gran libro ni mucho menos.

    said on 

  • 4

    Geniale? Agghiacciante?


    Di sicuro quando l'ho finito mi sono guardata attorno con circospezione. La casa era incasinata come sempre. Disordine, polvere, vetri sporchi. Poi mi sono data un'occhiata. Peli superflui, bisogno urgente di una manicure... Ho tiraro un sospiro di sollievo. Non mi ...continue

    Geniale? Agghiacciante?

    Di sicuro quando l'ho finito mi sono guardata attorno con circospezione. La casa era incasinata come sempre. Disordine, polvere, vetri sporchi. Poi mi sono data un'occhiata. Peli superflui, bisogno urgente di una manicure... Ho tiraro un sospiro di sollievo. Non mi sono ancora trasformata. Ma ci stanno provando. Lo sento...

    said on 

  • 4

    Il costo della perfezione

    In un piccolo paese le donne sono tutte dedite ai lavori di casa, tutte belle e curate, tutte casa e marito. Gli uomini si vedono in un retrogrado club circondato da una palizzata e inaccessibile alle donne, sulla cui presenza ironizzano per primi. All'inizio c'è un clima sereno, la famiglia dell ...continue

    In un piccolo paese le donne sono tutte dedite ai lavori di casa, tutte belle e curate, tutte casa e marito. Gli uomini si vedono in un retrogrado club circondato da una palizzata e inaccessibile alle donne, sulla cui presenza ironizzano per primi. All'inizio c'è un clima sereno, la famiglia della protagonista sembra invidiabile. I dialoghi sono piacevolmente ironici e Ira Levin riesce a dare alla perfezione l'idea della piacevolezza dei momenti strappati alla famiglia e del tempo rubato per sè. Riesce a descrivere il guizzo dell'intelligenza e della originalità di ogni donna, facendolo apprezzare al lettore. Ma poi... Pian piano le due amiche di Joanna si convertono al casalighesimo e il clima si fa sempre più inquietante finchè ogni tassello andrà al suo posto nel finale trovando una spiegazione. Immagino che tutti avrete visto il film. Per chi non l'avesse visto preferisco non fare anticipazioni. Il libro è una lettura brillante e molto, molto piacevole, finale escluso. Il finale è uno schiaffo al lettore, per l'improvviso passaggio da una situazione di armonia alla fine dell'illusione o all'inizio dell'incubo. I desideri diversi di uomini e donne, due universi paralleli e lontani, si possono conciliare dando corpo alla disneyana fantasia maschile solo con una decisione drastica.
    La soluzione ai problemi domestici, economica, radicale e definitiva è trovata.
    Ira Levin presenta la sua donna perfetta, quella sognata e desiderata da ogni uomo in fondo al cuore.
    Il tipo di scrittura è molto interessante.

    said on 

  • 3

    Svolgimento incompleto

    Se questo libro fosse stato un tema di un mio alunno, il giudizio che gli avrei vergato sul tergo del foglio, sarebbe stato: "L'idea di partenza era buona, ma lo svolgimento non è riuscito ad andare al di là dell'ispirazione e, a parte qualche momento incalzante solo verso la fine, il compito ris ...continue

    Se questo libro fosse stato un tema di un mio alunno, il giudizio che gli avrei vergato sul tergo del foglio, sarebbe stato: "L'idea di partenza era buona, ma lo svolgimento non è riuscito ad andare al di là dell'ispirazione e, a parte qualche momento incalzante solo verso la fine, il compito risulta non del tutto convincente; la forma è scorrevole, ma sostanzialmente piatta".

    said on 

  • 5

    Una cittadina di provincia nasconde un'inquietante mistero sotto l'apparente perfezione delle mogli sempre intente a pulire casa.
    Una cittadina che sembra un ininterrotto spot pubblicitario della "moglie perfetta" dalla casa perfetta.
    Siamo sicuri che oggi la situazione e le idee al r ...continue

    Una cittadina di provincia nasconde un'inquietante mistero sotto l'apparente perfezione delle mogli sempre intente a pulire casa.
    Una cittadina che sembra un ininterrotto spot pubblicitario della "moglie perfetta" dalla casa perfetta.
    Siamo sicuri che oggi la situazione e le idee al riguardo siano cambiate?

    said on 

Sorting by