The Sunset Limited

By

Publisher: Pan Macmillan

4.0
(1152)

Language: English | Number of Pages: 160 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 0330518070 | Isbn-13: 9780330518079 | Publish date: 

Also available as: Softcover and Stapled , Paperback , eBook , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Do you like The Sunset Limited ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A startling encounter on a New York subway platform leads two strangers to a run-down tenement where a life-or-death decision must be made. In that small apartment, 'Black' and 'White', as the two men are known, begin a conversation that leads each back through his own history mining the origins of two diametrically opposing world views, they begin a dialectic redolent of the best of Beckett. White is a professor whose seemingly enviable existence of relative ease has left him nonetheless in despair. Black, an ex-con and ex-addict, is the more hopeful of the men though he is just as desperate to convince White of the power of faith as White is to deny it. Their aim is no less than this: to discover the meaning of life. Deft, spare, and full of artful tension, The Sunset Limited is a beautifully crafted, consistently thought-provoking, and deeply intimate work by one of the most insightful writers of our time. 'Nothing short of dazzling. So astonishingly affecting, so powerful, so stimulating!' Chicago Tribune
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Uno strano incontro - in una terra di nessuno - tra un nero e un professore, che discutono della vita.
    Il professore - uomo disincantato - forse, pare di capire, si è appena suicidato. Il nero vuole c ...continue

    Uno strano incontro - in una terra di nessuno - tra un nero e un professore, che discutono della vita.
    Il professore - uomo disincantato - forse, pare di capire, si è appena suicidato. Il nero vuole convincerlo - che sia il suo angelo custode? - della giustezza della vita e di ciò che gli ha riservato.
    Si tratta di un dialogo pieno di ellissi, tra due prospettive di vita analogamente disperate, chi per un verso, chi per l'altra.
    Alla fine nessuno degli interlocutori cambierà opinione e rimarranno entrambi nelle loro posizioni - inconciliabili.
    Libro amaro, bellissimo, sulle verità ultime dell'esistenza.
    Scritto benissimo.

    said on 

  • 4

    Io sono il Bianco, io sono il Nero. Spero solo che il Sunset Limited passi senza fare danni.
    Questa è la condizione umana, a mio parere.

    said on 

  • 4

    100 pagine di dialogo serrato (è una piéce teatrale) che riassumono il nichilismo estremo di Cormac.
    Tre visioni del mondo, quella di un bianco, di un nero e del lettore, che si toccano, si intersecan ...continue

    100 pagine di dialogo serrato (è una piéce teatrale) che riassumono il nichilismo estremo di Cormac.
    Tre visioni del mondo, quella di un bianco, di un nero e del lettore, che si toccano, si intersecano, divergono, in una dialettica permeata da una logica ferrea e da un incedere trasparente e serrato, dove niente deve e può essere sottinteso.
    100 pagine che scavano cesellando l'immagine di uno dei possibili sensi dell'esistere.

    said on 

  • 4

    In un serrato dialogo un bianco, ateo e disperato, viene trattenuto da un nero, credente ma non meno disperato, che tenta di dissuaderlo dai suoi propositi suicidi.
    Scrittura asciutta, secca, diretta ...continue

    In un serrato dialogo un bianco, ateo e disperato, viene trattenuto da un nero, credente ma non meno disperato, che tenta di dissuaderlo dai suoi propositi suicidi.
    Scrittura asciutta, secca, diretta per un intenso, breve ed emozionante testo.

    said on 

  • 4

    .....ACCOGLIENZA !!

    Inizia con un incontro casuale:
    "Vedo un tizio lassù in piedi, lo guardo e posso pure dire: Mah, a prima vista non sembra mio fratello. Però sta lì. Forse è il caso che lo guardo meglio.!
    Il bianco vu ...continue

    Inizia con un incontro casuale:
    "Vedo un tizio lassù in piedi, lo guardo e posso pure dire: Mah, a prima vista non sembra mio fratello. Però sta lì. Forse è il caso che lo guardo meglio.!
    Il bianco vuole buttarsi sotto a un treno..
    Il nero lo salva e lo porta a casa e inizia un dialogo tra loro..
    Il nero vuol capire i motivi che hanno portato il bianco a scegliere ti togliersi la vita e fa di tutto perché il bianco non ritorni a ripetere il gesto..
    Entrambi espongono le loro vedute, i loro punti di vista..Ma il bianco è deluso dalla vita e tutti gli sforzi del nero non riusciranno a fargli cambiare idea..
    Libro che mi ha insegnato molto e confermato alcune mie filosofie di vita che da sempre ho fatto mie...
    -"Nelle cose semplici c'è dentro di più di quello che uno potrà mai capire"..
    -"...nella testa, non ho manco un pensiero originale. Se non ha dentro la scia
    del profumo della divinità..
    -"Che bisogna amore i propri fratelli, altrimenti si muore"
    Questo libro ci insegna questo. È l'accoglienza di un fratello nero nei confronti di un altro fratello bianco.....
    pensateci, molto spesso avviene il contrario.
    Ci insegna ad aprire le braccia al diverso,ad ascoltarlo a non avere paura di
    accoglierlo, ad avere il coraggio di aprire gli occhi, a far uscire la nostra coscienza di cristiani, di persone civili, a non dimenticarci che siamo umani....
    Il nero cerca in tutti modo di far aprire gli occhi a questo bianco, probabilmente non ci riuscirà.....ma ci ha provato, ci ha provato....
    Il finale lascia l'amaro in bocca....
    Bellissimo libro, poche pagine, piene di tanto...!!

    said on 

  • 4

    E' un libro corto corto, ma denso di significato e scorrevole. E' come gli altri libri di McCarthy, molto scenografico, ma asciutto ed essenziale. Sembra di vederli, il Nero e il Bianco, seduti in que ...continue

    E' un libro corto corto, ma denso di significato e scorrevole. E' come gli altri libri di McCarthy, molto scenografico, ma asciutto ed essenziale. Sembra di vederli, il Nero e il Bianco, seduti in quella stanza squallida, intorno a quel tavolo su cui sta un volume della Bibbia, appena conosciuti per un caso fortuito ma salvifico, che dialogano sulle loro esistenze, credenze e non credenze, sul senso e non senso della vita.

    said on 

  • 2

    Non sono uno che dubita. Però sono uno che fa domande. E che differenza c'è ? Be', secondo me chi fa domande vuole la verità. Mentre chi dubita vuole sentirsi dire che la verità non esiste.

    Sorprendentemente noioso, aggettivo che in genere non si addice al buon Mc Carthy.

    said on 

  • 4

    Grigio no?!?!?!

    Bianco o Nero,
    vita o morte,
    fede o razionalità.
    L’assenza di sfumature in un piccolo testo teatrale dal dialogo serrato.
    In questo libro scarno ma profondo McCarthy non si schiera. Sta al lettore sc ...continue

    Bianco o Nero,
    vita o morte,
    fede o razionalità.
    L’assenza di sfumature in un piccolo testo teatrale dal dialogo serrato.
    In questo libro scarno ma profondo McCarthy non si schiera. Sta al lettore scegliere e interpretare ma soprattutto rispondere alla domanda: che cosa ti separa dal tuo Sunset Limited?

    said on 

Sorting by
Sorting by