Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The Wish List

(Cover to Cover)

By

Publisher: BBC Audiobooks

3.8
(428)

Language:English | Number of Pages: | Format: Audio Cassette | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1855498464 | Isbn-13: 9781855498464 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , School & Library Binding , Audio CD , Library Binding , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like The Wish List ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 0

    Wow, ci ho messo tanto a finirlo questo libro, eppure è piccolo piccolo e scorrevole... però stavo dando precedenza ai libri che dovevo leggere per scuola (e ancora non ho letto)...
    Eoin Colfer è e riconfermandosi rimane uno dei miei scrittori preferiti.
    Meg Finn, rimasta orfana di ma ...continue

    Wow, ci ho messo tanto a finirlo questo libro, eppure è piccolo piccolo e scorrevole... però stavo dando precedenza ai libri che dovevo leggere per scuola (e ancora non ho letto)...
    Eoin Colfer è e riconfermandosi rimane uno dei miei scrittori preferiti.
    Meg Finn, rimasta orfana di madre e maltrattata a casa dal patrigno, si fa coinvolgere nella rapina alla casa del vecchio McCall, solo che va male, un disaccordo tra lei e Rutto, il complice, porta alla morte di entrambi, e ora Meg per poter andare oltre deve aiutare il vecchio McCall ad esaudire la sua Lista dei Desideri, e intanto lo spirito nato dalla fusione di Rutto e del suo cane Raptor è stato mandato ad ostacolarla. Riuscirà ad accumulare le buone azioni necessarie a non essere trascinata all'inferno con Rutto?

    said on 

  • 5

    Gran bel libro per ragazzi!
    Lo lessi a 12 anni circa (fu un gradito regalo di Natale), e da quel momento almeno una volta all'anno lo rilessi (per cui lo feci almeno 10 volte facendo due conti!).
    Non mi ha mai annoiato (nonostante le tanti riletture), si tratta infatti di un bel libro ...continue

    Gran bel libro per ragazzi!
    Lo lessi a 12 anni circa (fu un gradito regalo di Natale), e da quel momento almeno una volta all'anno lo rilessi (per cui lo feci almeno 10 volte facendo due conti!).
    Non mi ha mai annoiato (nonostante le tanti riletture), si tratta infatti di un bel libro, pieno di colpi di scena, un po Fantasy, incentrato su questa lista dei desideri che devono essere esauditi, e delle buone e cattive azioni che si fanno o non si fanno in vita. Io da quel momento ho iniziato a vedere le cose così, come se ci fosse una grande bilancia e San Pietro fosse proprio come commercialista delle buone azioni (ci sono tanti arrotondamenti non temete!).
    Libro che consiglio anche per adulti, è molto simpatico e scorrevole.

    said on 

  • 2

    So che è una storia per ragazzini, solo che l'ho scoperto quando ormai era troppo tardi per ripensarci. La trama mi aveva attirata, ma ovviamente la struttura è quella di un libro per ragazzini, quindi sono rimasta delusa, ma in se' la storia è carina..se l'avessi letto qualche anno fa probabilme ...continue

    So che è una storia per ragazzini, solo che l'ho scoperto quando ormai era troppo tardi per ripensarci. La trama mi aveva attirata, ma ovviamente la struttura è quella di un libro per ragazzini, quindi sono rimasta delusa, ma in se' la storia è carina..se l'avessi letto qualche anno fa probabilmente mi sarebbe piaciuto di più!

    said on 

  • 4

    Originale e simpatico come sempre! Colfer ha una grande abilità a mescolare i temi classici con la tecnologia moderna, ma in questo caso è proprio bella la descrizione del rapporto che si crea tra i due protagonisti.

    said on 

  • 3

    Una simpatica storia che si concentra sullo stare molto attenti riguardo alle occasioni perse, purtroppo però non riesce a trasmettere molto di più. Fatto per un target molto giovanile, nonostante usi espedienti narrativi simpatici, non è riuscito più di tanto a catturare la mia attenzione.

    said on 

  • 2

    raccontamela di più!

    So che non è considerato all' altezza di quest' autore, nel senso che di solito le sue storie sono più avvincenti e interessanti, ma devo dire che avere iniziato con lui con questa opera è stata davvero una cattiva idea;


    mi aspettavo molto di più e così ci sono rimasta un pò demoralizzata ...continue

    So che non è considerato all' altezza di quest' autore, nel senso che di solito le sue storie sono più avvincenti e interessanti, ma devo dire che avere iniziato con lui con questa opera è stata davvero una cattiva idea;

    mi aspettavo molto di più e così ci sono rimasta un pò demoralizzata...
    per fortuna che c'era mio fratello a consigliarmi che questo titolo a Eoin gli è riuscito un deboluccio e che di solito le cose vanno diversamente, altrimenti auguri e non mi sarei più interessata a lui :(

    said on 

  • 3

    Ne parlo anche sul mio blog! --> http://lafedelibrovora.blogspot.it/2012/08/recensione-l…

    E' bello avvicinarsi ad un libro senza sapere assolutamente di cosa parli, non mi capitava da tempo e l'ho trovato estremamente stimolante. Il titolo è rivelatore, e io v ...continue

    Ne parlo anche sul mio blog! --> http://lafedelibrovora.blogspot.it/2012/08/recensione-la-lista-dei-desideri-di.html

    E' bello avvicinarsi ad un libro senza sapere assolutamente di cosa parli, non mi capitava da tempo e l'ho trovato estremamente stimolante. Il titolo è rivelatore, e io vado pazza per liste da spuntare e classifiche, quindi non vedevo l'ora di scoprire a cosa si riferisse con esattezza. Le fiamme mi lasciavano perplessa.
    Fin dalle prime pagine si scopre che la protagonista si chiama Meg, ha 14 anni, ed è morta. Il problema è che muore nel bel mezzo di un'azione malvagia e sembra che il suo destino sia finire all'inferno. Tuttavia per lei non è tutto perduto, può ancora sperare di andare in Paradiso, ma per farlo deve rendere blu la sua aura aiutando la sua ultima vittima, Lowrie McCall, a portare a termine i suoi ultimi 4 desideri, affinchè diventi l'uomo che avrebbe potuto essere se avesse preso sempre la decisione giusta e ritrovi la voglia di vivere.
    La trama non è complessa e forse già vista, fortunatamente l'autore Eoin Colfer, conosciuto per la sua saga di Eoin Colfer, contribuisce a renderla molto più originale e interessante. Paradiso e Inferno, con i loro abitanti, sono descritti in maniera quasi blasfema: anche loro sono stati invasi dalla tecnologia, che tuttavia non deve piegarsi alle leggi che la limitano sulla Terra. Belzebù e San Pietro sono in combutta per mantenere l'ordine e l'equilibrio, anche se il primo non sempre mantiene le promesse, ma in fondo è un demone...
    I personaggi non sono molto approfonditi, ma la storia dei due protagonisti riesce comunque ad essere emozionante e commovente. Consiglio il libro ad un pubblico giovane, una lettura simpatica ma senza troppe pretese.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Meg e Rutto irrompono nella casa del vecchio Lowrie per derubarlo, ma le cose vanno storte quando in una lotta che ne consegue il cane di Rutto azzanna al polpaccio l'anziano signore e Meg scappa, un po' per chiamare aiuto e un po' per evitare la furia di Rutto, che non se ne fa molto delle compl ...continue

    Meg e Rutto irrompono nella casa del vecchio Lowrie per derubarlo, ma le cose vanno storte quando in una lotta che ne consegue il cane di Rutto azzanna al polpaccio l'anziano signore e Meg scappa, un po' per chiamare aiuto e un po' per evitare la furia di Rutto, che non se ne fa molto delle complici con le crisi di coscienza. A quel punto Rutto non trova di meglio da fare che inseguirla armato di fucile e sparare vicino a una cisterna piena di materiale infiammabile mandando tutti e due all'inferno...

    O così dovrebbe accadere se non fosse per il fatto che l'anima di Meg è in bilico perfetto tra bene e male. Si scopre a questo punto che il Cielo decide dove essere spedito il giorno della propria dipartita grazie a un sistema punti a colori, un po' come alla Coop, secondo il quale se fai azioni o pensieri caritatevoli la tua aura diventa blu mentre in caso contrario diventa rossa.

    Quella di Meg è perfettamente viola, per via di quell'ultima crisi di coscienza in extremis. Quindi viene sbalzata di nuovo sulla terra con l'incarico di aiutare il vecchio Lowrie, dalla vita forse più sfigata di quella di lei, a rimettere in sesto la sua vita e guadagnarsi il suo spazietto di cielo. Ma le forze del Male non potrebbero mai lasciarsi sfuggire un'anima tanto subdola, e sulle sue tracce viene messo come raccattaanime nientemeno che Rutto, perchè se no che cavolo l'hanno introdotto a fare a inizio storia?

    Una storia bellina bellina che in certi punti mi ha un po' commossa a tradimento (anche se non avrei dovuto, la storia di Meg e della sua mamma morta è la classica pacchianata da lacrima facile, solo che stavolta la lacrima c'è stata davvero) ma che fatico a inquadrare appieno nel filone per ragazzi per via della tematica un po' da "viale del tramonto". Il tema principale più che la lotta tra Meg e Finn per l'anima della ragazza è il rimpianto di un vecchio che ha preso tante decisioni sbagliate e ha deciso che non è mai troppo tardi per rimediare, nemmeno alla fine della propria esistenza. Una storia dai riscontri agrodolci, sempre a misura di ragazzo ma se ci si riflette a conti fatti non lo è per nulla, ma sfido un vecchio a leggere un libro del genere. :S

    In una lotta tra bene e male non potevano certo mancare i loro strenui difensori, ed ecco quindi comparire un Satana "assatanato" di videogiochi, un sottoposto di nome Belzebù (Bubu per chi vuole umiliarlo) con la fissazione per l'umorismo macabro (e orribile) che fanno il bello e il cattivo tempo in un inferno popolato di attrici del cinema, programmatori di computer e avvocati. E dall'altro lato un San Pietro sociologo improvvisato che crede nel libero arbitrio ma ogni tanto non lesina un piccolo aiuto finale dietro le quinte, quando occorre.

    PICCOLA POSTILLA FINALE: Adoro questi piccoli rimandi interni. Non so se sono stata l'unica a notare che Myishi, il giapponese geniale che costruisce il sistema ELFO che accompagna Rutto nella sua ricerca di Meg, altri non dovrebbe essere se non il fondatore della società Myishi che costruisce l'enorme satellite che si rivelerà difettoso di Satellite City ne "I predatori Blu".

    said on 

Sorting by