Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The black album

By Hanif Kureishi

(267)

| Paperback | 9788845246814

Like The black album ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Shahid, un giovane pakistano stabilitosi da molto tempo in Inghilterra, sitrasferisce dal Kent a Londra per ragioni di studio. Dopo l'incontro conDeedee Osgood, l'eccentrica professoressa che nelle sue lezioni mescoladisinvoltamente le canzoni di Pri Continue

Shahid, un giovane pakistano stabilitosi da molto tempo in Inghilterra, sitrasferisce dal Kent a Londra per ragioni di studio. Dopo l'incontro conDeedee Osgood, l'eccentrica professoressa che nelle sue lezioni mescoladisinvoltamente le canzoni di Prince coi saggi di Lacan, il mondo di Shahidviene sconvolto. Un'ulteriore scossa gli viene dall'arrivo del fratello Chili,un gangster drogato in giacca di Armani, che cerca di sottrarsi alla vendettadella mala. E a peggiorare la situazione ci si mettono anche i nuovi amicifondamentalisti islamici che introducono Shahid in un mondo di cui ignoratutto, o quasi. L'azione si svolge a Londra nel 1989, anno della caduta delmuro di Berlino e della pubblicazione di "Versi satanici" di Rushdie.

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Tra gli scrittori della diaspora indiana, probabilmente Kureishi è quello più “sex, drugs e rock’n’roll”, triade che in questo romanzo – quelli bravi lo definirebbero di formazione – troviamo rappresentata quasi paradigmaticamente. Ma nel libro c’è, ...(continue)

    Tra gli scrittori della diaspora indiana, probabilmente Kureishi è quello più “sex, drugs e rock’n’roll”, triade che in questo romanzo – quelli bravi lo definirebbero di formazione – troviamo rappresentata quasi paradigmaticamente. Ma nel libro c’è, soprattutto, tanta altra roba, e anche dannatamente attuale. E c’è un ritmo narrativo pressante, che ti martella le tempie e lo stomaco ma ti impedisce di respirare e di abbandonare la lettura.
    Vino in abbinamento. Ci sono vini che si fanno aspettare ed escono alla distanza, altri che impressionano immediatamente ma si dimenticano dopi il primo sorso. Altri invece, come il romanzo di Kureishi, non mollano e continuano a regalare sensazioni ed emozioni forti. Per fortuna la scelta è abbastanza ampia, anche senza scomodare i soliti noti. Un nome? Il Galea dell’azienda I Clivi.

    Is this helpful?

    Mario Bevione said on Feb 29, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    An intertext of Rushdie's densely postmodern and multicultural novel The Satanic Verses. A contemplation on faith, fundamentalism and liberalism crystallised in the identity crises of Shahid and his secret love affair with Deedee. The political prete ...(continue)

    An intertext of Rushdie's densely postmodern and multicultural novel The Satanic Verses. A contemplation on faith, fundamentalism and liberalism crystallised in the identity crises of Shahid and his secret love affair with Deedee. The political pretensions of the novel makes the characterisation look contrived, more nuances can be added to the binary oppositional setting. That said, same as Kureishi's other novels, this book offers very good and truthful dialogues

    Is this helpful?

    amélie said on Jun 26, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Immigrato pakistano di seconda generazione, Shahid è alla ricerca della sua identità. Attratto dalle idee progressiste della nuova Londra si sposta dai sobborghi nel centro della capitale inglese dove 3 guide lo accompagnano alla ricerca del sè. Dede ...(continue)

    Immigrato pakistano di seconda generazione, Shahid è alla ricerca della sua identità. Attratto dalle idee progressiste della nuova Londra si sposta dai sobborghi nel centro della capitale inglese dove 3 guide lo accompagnano alla ricerca del sè. Dedee, la professoressa indipendente, libera, moderna e disinibita, Il fratello Chili completamente dimentico delle sue origini, votato ai piaceri dell'Occidente. Riaz, fondamentalista islamico convinto, votato alla lotta contro l'Occidente.
    Tra la ricerca del piacere sessuale letterario musicale e culturale e la ricerca di appartenenza a qualcosa che sente essere dentro di lui si colloca la storia di Shahid, negli anni della Tatcher, della crisi economica e del ritrovato imperialismo inglese che si ripercuote nel razzismo xenofobo. Dovrà scegliere da che parte andare per ritrovarsi e l'episodio della condanna di Rashdi forse riuscirà a chiarirgli le idee.
    Musica, letteratura, religione, appartenenza e identità sono i temi ripercorsi sulla descrizione di una Londra di fine anni 80, con uno stile fluido e accattivante.

    Is this helpful?

    Haushinka (l'uragano dal nome stupido) said on Mar 31, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avevo letto tanti anni fa "Il budda delle periferie", di Kureishi e debbo dire che serbo ancora oggi un ottimo ricordo, anzi mi sono da tempo ripromesso di rileggerlo per vedere che effetto mi fa oggi la descrizione che l'autore tracciava delle comun ...(continue)

    Avevo letto tanti anni fa "Il budda delle periferie", di Kureishi e debbo dire che serbo ancora oggi un ottimo ricordo, anzi mi sono da tempo ripromesso di rileggerlo per vedere che effetto mi fa oggi la descrizione che l'autore tracciava delle comunità islamiche(Kureishi è di padre pakistano). Anche questo titolo tratta di storie ambientate a Londra e fa un quadro interessante relativamente al vivere quotidiano nella metropoli multiculturale, vista dagli occhi di cerca nell'integrazione una speranza di riscatto sociale. Kureishi a mio parere era molto avanti nell'analisi di tale processo di integrazione, anticipando un tema che poi è tornato tragicamente d'attualità in occasione degli attentati che hanno funestato Londra nel 2005.
    A mio parere è una lettura molto godibile.Il titolo del romanzo si ispira ad un famoso disco "fantasma" di Prince, annunciato in uscita alla fine degli anni '80 e pubblicato in realtà molti anni dopo.
    Si insomma, qui si parla anche di musica e non ci si annoia di certo.

    Is this helpful?

    alby66 said on Feb 20, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un po' troppo ingenuo per convincere fino in fondo.

    Is this helpful?

    Marti said on Jun 16, 2009 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book