Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The host (L'hoste)

By Stephenie Meyer

(32)

| Hardcover | 9788483651209

Like The host (L'hoste) ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

I si haguessis de lluitar per un cos on viure?

És la fi del món tal com la coneixíem…
Les pors més grans de la humanitat han saltat de la ficció a la realitat.

La Wanderer és una alienígena invasora de cossos i ha arribat a la Terra Continue

I si haguessis de lluitar per un cos on viure?

És la fi del món tal com la coneixíem…
Les pors més grans de la humanitat han saltat de la ficció a la realitat.

La Wanderer és una alienígena invasora de cossos i ha arribat a la Terra juntament amb altres «ànimes» per complir amb la seva missió. Però la seva amfitriona, la Melanie Stryder, es resisteix a abandonar el seu cos sense oposar resistència. Dos éssers de dues espècies diferents que comparteixen un mateix cos però, per desgràcia per a elles, també un mateix cor.
Els records de la vida de la Melanie fan que la Wanderer s'enamori del mateix home que ella, en Jared, convertint la seva relació en el primer triangle amorós que només implica dos cossos.

Podrà l'amor de la Melanie per en Jared sobreviure a la fi del món?
I a la seva hoste?

1030 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    A me è piaciuto tanto..un altro libro come solo la Meyer sa fare ..<br />descrive propio bene i sentimenti in un mondo che gli alieni vengono impiantati nel nostro cervello ed usano il nostro corpo si scopre che anche loro hanno dei sentimenti ...(continue)

    A me è piaciuto tanto..un altro libro come solo la Meyer sa fare ..<br />descrive propio bene i sentimenti in un mondo che gli alieni vengono impiantati nel nostro cervello ed usano il nostro corpo si scopre che anche loro hanno dei sentimenti sinceri..

    Is this helpful?

    Tore78 said on Aug 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un po' di noia e troppe pagine

    per raccontare una storia per cui ne bastavano la metà.
    lo spunto era interessante, ma doveva essere sfruttato meglio.
    all'inizio è proprio lento e noioso, si riscatta un po' verso metà del libro.
    ma decisamente troppe le inutili introspezioni della/ ...(continue)

    per raccontare una storia per cui ne bastavano la metà.
    lo spunto era interessante, ma doveva essere sfruttato meglio.
    all'inizio è proprio lento e noioso, si riscatta un po' verso metà del libro.
    ma decisamente troppe le inutili introspezioni della/e protagoniste, e l'aliena a volte è anche insopportabile con il suo " buonismo" esasperato.
    i protagonisti maschili sono tutti senza spessore, tutti a ruotare intorno all'aliena.
    se ci si aspetta la fantascienza, non si legga questo libro.
    nel complesso non è malvagio, ma troppo smielato, esageratamente sentimentale per essere minimamente credibile, e troppo lento.
    perchè tre stelline? solo per l'originalità dell'idea.

    Is this helpful?

    antonia said on Aug 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uno dei pochi libri che ho letto più volte.

    Una storia nuova, avvincente.
    L'ho letto tutto d'un fiato per più volte e, nonostante sia almeno un anno e mezzo -se non due- che non ci metto mano, mi sento di confermare l'amore per questo libro.
    Peccato che venga eclissato da Twilight, a mio par ...(continue)

    Una storia nuova, avvincente.
    L'ho letto tutto d'un fiato per più volte e, nonostante sia almeno un anno e mezzo -se non due- che non ci metto mano, mi sento di confermare l'amore per questo libro.
    Peccato che venga eclissato da Twilight, a mio parere di livello inferiore a L'Ospite. Sono molto dispiaciuta anche dal fatto che l'autrice abbia abbandonato la sua continuazione, nonostante affermi che uscirà a poco. Dopo anni non ci spero più...

    Come ultima cosa, sconsiglio la visione del film a chi ha amato o abbia intenzione di leggere questo libro, io l'ho trovato pessimo! Vi rovinereste la lettura -o la rilettura-.

    Is this helpful?

    DGio said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A.A.A.- piccolo alien in cerca di aaamore

    Superiore a Twilight per stile e trama, è un romanzo fantascientifico pesantemente tinto di rosa. Dunque, se immaginate mirabolanti scenari futuri e sensazionali rivelazioni dalle galassie più lontane, nn dite che nn siete stati avvertiti ... La sto ...(continue)

    Superiore a Twilight per stile e trama, è un romanzo fantascientifico pesantemente tinto di rosa. Dunque, se immaginate mirabolanti scenari futuri e sensazionali rivelazioni dalle galassie più lontane, nn dite che nn siete stati avvertiti ... La storia si svolge sulla Terra, colonizzata da alcuni anni da una razza aliena che si installa a mo' di parassita nei corpi degli esseri umani. L'umanità intera è stata colonizzata, ad eccezione di pochi ribelli nascosti nel deserto. A questi appartine Melanie, umana catturata, nel cui corpo trova sede l'aliena Viandante. Mel, tuttava, ha una personalità troppo forte. Scatta così il meccanismo un corpo-due anime, e Viandante si unisce al gruppo di ribelli. In perfetto Meyer-style l'attenzione viene totalemente focalizzata sui sentimenti dei protagonisti e sui loro problemi sentimentali, ignorando bellamente il mondo tutto attorno. Che dire ... lo sconsiglio ai fan di fantascienza. Io del resto nn ne faccio parte, e ho apprezzato questo libro, letto durante le vacanze estive. C'è di meglio, ma questa donna dovrà pur cominciare a staccarsi dai vampiri ...

    Is this helpful?

    gaia0220z said on Jul 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    4 stelline e mezzo

    http://sparklefrombooks.blogspot.it/2014/06/recensione-… In tutta sincerità, non mi sarei mai aspettata che questa lettura mi sarebbe piaciuta così tanto. Mi ha decisamente sorpresa! Questo è un libro che parte un po’ ...(continue)

    http://sparklefrombooks.blogspot.it/2014/06/recensione-… In tutta sincerità, non mi sarei mai aspettata che questa lettura mi sarebbe piaciuta così tanto. Mi ha decisamente sorpresa! Questo è un libro che parte un po’ in sordina ma, con il susseguirsi dei capitoli, il ritmo della storia tende a farsi sempre più incalzante, fino a raggiungere l’apice nella parte finale. È un libro affascinante e davvero sconvolgente. Affascinante perché non si può fare a meno di ammirare l’originalità della storia e la costruzione di una trama tanto elaborata, ricca di personaggi interessanti e sviluppati in maniera eccellente. Sconvolgente, invece, per la facilità con cui è possibile immergersi nella storia e soprattutto per il mondo fantascientifico creato. Una realtà futuristica estremamente particolareggiata e curata in ogni suo minimo dettaglio, in cui tutto sembra talmente reale e plausibile da far paura. Attenzione! ad avermi dato questa impressione però non è stata l’invasione aliena, bensì l’impatto, gli effetti, le conseguenze, che essa ha avuto sulla specie umana. Sono esattamente le reazioni degli uomini ad aver reso tutto così reale e perfettamente credibile.
    Ma facciamo un po’ di chiarezza. Gli eventi narrati si verificano in un futuro prossimo, un periodo posteriore all’invasione del pianeta Terra ad opera di una razza aliena molto evoluta. Questi invasori, che si attribuiscono il nome di “Anime”, sono alla costante ricerca di nuovi pianeti da colonizzare in cui insediare gradualmente la propria popolazione. Lo scopo di queste incursioni sembrerebbe essere la volontà dei nuovi occupanti di migliorare la vita su quel dato pianeta, debellando il male, le malattie e tutto ciò che potrebbe guastare la pace. Una caratteristica di questa razza è che, per adempiere al proprio obiettivo e soprattutto per poter sopravvivere in un paese alieno, devono impossessarsi letteralmente del corpo di un abitante natio di quel dato pianeta. Scopriranno molto presto però che non sarà così semplice come sembra conquistare la Terra, poiché molti dei suoi abitanti sono determinati a non arrendersi e faranno di tutto pur di non soccombere.
    L’intero libro è narrato dal punto di vista di una di queste Anime conosciuta con il nome di Viandante. Anche se in un primo momento questa scelta mi aveva dato parecchio fastidio, non riuscendo ad approvare, come dire, lo “stile di vita” di questi esseri, con il tempo sono arrivata ad affezionarmi moltissimo a questo personaggio e ad inserirlo tra i miei preferiti. Nel corso del libro impara a conoscere se stessa e finalmente, dopo tutto il suo pellegrinare da un pianeta all’altro, vita dopo vita senza mai sentirsi motivata abbastanza a fermarsi in un luogo, senza mai sentire l’impulso di creare legami duraturi con delle date persone o un certo ambiente, sulla Terra trova finalmente il suo posto nel mondo. È qui, a questo posto, a questa terra, a questa gente che finalmente sente di appartenere, il primo luogo che finalmente sente di poter definire “casa”.
    È un libro davvero coinvolgente, che colpisce al cuore, per le forti emozioni che suscita, e alla mente, per la sua capacità di far riflettere il lettore. Etica, senso del dovere, scelte, lotte per la sopravvivenza, sacrifici, amore.
    «Cosa mi faceva preferire l’amore degli umani a quello della mia specie? La sua essenza esclusiva e capricciosa? [...] Questo amore era complicato, privo di regole fisse: lo si poteva offrire in cambio di nulla, o conquistare con il tempo e la fatica, oppure era così inaccessibile da spezzare il cuore. O forse, semplicemente, era migliore? Era una gamma di emozioni più ampia che consentiva agli umani di odiare con tanta furia, ma anche di amare con più passione, zelo e ardore? […] Era meglio di quanto immaginassi. Era tutto.»
    Questo e molto altro è ciò che è racchiuso in queste pagine.
    Prima di concludere però mi sento in dovere di chiarire un piccolo particolare della trama presente nel retro della copertina, uno dei motivi che mi hanno tenuta alla larga da questo libro per diversi anni: il triangolo amoroso. Si tratta di qualcosa di completamente diverso dai soliti cliché, perciò, anche se in parte è comunque presente, vorrei rassicurare tutti quelli che come me, appena fiutano nell’aria questa parola, scappano via urlando. State tranquilli, non fatevi ingannare da questa prospettiva perché, leggendo, presto vi renderete conto che non c’è (quasi) niente del canonico triangolo :)

    Is this helpful?

    Valy P. said on Jun 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection