Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

The kissing game

Piccole ribellioni quotidiane

Di

Editore: Giunti (Extra)

3.5
(32)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8809766644 | Isbn-13: 9788809766648 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: D. Viani

Genere: Teens

Ti piace The kissing game?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sedici storie di "sfide", intervallate da brevi, fulminanti dialoghi. Storie di ragazzi che affrontano la vita nel difficile momento dell'adolescenza. Racconti che spaziano su temi e stili diversi: dalla strana giornata di libertà in cui Cindy, grazie all'incontro con Paul, giovane pittore in erba, riesce a trovare se stessa; alle avventure di un'animatrice travestita da "canguro"' nel parco dei divertimenti locale; alla lettera di un giovane studente al suo professore di ginnastica, in cui il ragazzo chiede, usando argomenti particolareggiati e convincenti, di essere esonerato dalle lezioni di educazione fisica. Non manca la classica "ghost story" in perfetto stile anglosassone, in cui Martin, un adolescente in vacanza coi genitori, vede una torre che nessun altro riesce a vedere; o la drammatica storia dell'incontro di James, affetto da timidezza cronica, con la sua nuova vicina di casa, Rosie Bell, una ragazza problematica. La raccolta conta anche la prima storia scritta dall'autore quando aveva quindici anni, incentrata sulla perdita del nonno minatore.
Ordina per
  • 3

    16 racconti che hanno in comune protagonisti adolescenti e le loro piccole "ribellioni".
    Lettura scorrevole e non impegnativa,indirizzata ad un pubblico giovane.
    Ovviamente alcuni racconti mi sono piaciuti di più,soprattutto quelli un po' più lunghetti. Tra tutti i racconti forse quel ...continua

    16 racconti che hanno in comune protagonisti adolescenti e le loro piccole "ribellioni".
    Lettura scorrevole e non impegnativa,indirizzata ad un pubblico giovane.
    Ovviamente alcuni racconti mi sono piaciuti di più,soprattutto quelli un po' più lunghetti. Tra tutti i racconti forse quello che mi ha stupito maggiormente è stato "Il gioco dei baci", che dà il titolo alla raccolta.
    I mini-dialoghi invece non mi hanno lasciato granché, anzi a dirla tutta alcuni non li ho quasi capiti. Potranno pure avere un significato trascendentale e profondo ma io non l'ho colto, mea culpa.

    ha scritto il 

  • 5

    Calendario dell'Avvento. Libri sotto l'albero.

    il libro:
    Si tratta di una piccola antologia di racconti coraggiosi, teneri, piena di una forza dolce e di dialoghi, pieni di una genuina voglia di riscatto, di una voglia di provare per la prima volta a dare una direzione nuova alla propria giovane esistenza. Ci trovate Cenerentole moderne ...continua

    il libro:
    Si tratta di una piccola antologia di racconti coraggiosi, teneri, piena di una forza dolce e di dialoghi, pieni di una genuina voglia di riscatto, di una voglia di provare per la prima volta a dare una direzione nuova alla propria giovane esistenza. Ci trovate Cenerentole moderne, canguri femmina che lottano con ragazzini teppisti, ragazzi che vedono cose che nessuno vede. E non vi basta ancora? Ancora non correte a comprarlo? Siete ben strani, ragazzi!

    la citazione:
    - Davvero lo faresti?
    - Mi piacerebbe, se a te va.
    - Se mi va cosa?
    - Di disegnarmi nuda.
    Lui rise. - Se mi va!
    - Allora facciamolo!
    - Sei sicura?
    Ursula annuì.
    - A una condizione – disse.
    - Quale?
    - Anche tu devi essere nudo!

    lo regalo a:
    ai lettori dai tredici anni in su, a quelli timidi e a quelli sfacciati. A tutti quelli che ancora non hanno trovato una direzione.

    consigliato da
    Antonio Ferrara
    autore e illustratore

    www.maredilibri.it

    ha scritto il 

  • 2

    Aidan Chambers si cimenta con i racconti brevi o meglio con i racconti flash, che hanno caratteristiche ben precise, soprattutto quella di non raccontarci tutto, ma di lasciare spazi aperti all'interpretazione del lettore.
    Non mi hanno fatto impazzire, a parte The kissing game che ho trovat ...continua

    Aidan Chambers si cimenta con i racconti brevi o meglio con i racconti flash, che hanno caratteristiche ben precise, soprattutto quella di non raccontarci tutto, ma di lasciare spazi aperti all'interpretazione del lettore.
    Non mi hanno fatto impazzire, a parte The kissing game che ho trovato imprevedibile e sconvolgente. Direi che il respiro ampio del romanzo si adatti meglio a Chambers.

    ha scritto il 

  • 4

    "Io posso essere tutto quello che voglio posso fare tutto quello che voglio io so che posso essere tutto quello che voglio e che posso fare tutto quello che voglio lo so perchè ci dicono sempre che possiamo essere tutto quello che vogliamo e possiamo fare tutto quello che vogliamo basta volerlo a ...continua

    "Io posso essere tutto quello che voglio posso fare tutto quello che voglio io so che posso essere tutto quello che voglio e che posso fare tutto quello che voglio lo so perchè ci dicono sempre che possiamo essere tutto quello che vogliamo e possiamo fare tutto quello che vogliamo basta volerlo abbastanza e se lo vogliamo abbastanza possiamo fare tutto quello che vogliamo...
    Non potrebbero mai mentire su una cosa così importante...
    Oppure sì?"

    ha scritto il 

  • 2

    Due stelline non le merita nemmeno, ma provo un curioso attaccamento per Chambers (ormai del tutto ingiustificato) e mi sembra quasi di commettere un crimine a dire semplicemente che questi racconti sono brutti, banali, autocompiaciuti e che ormai è molto più interessante sentirlo parlare di libr ...continua

    Due stelline non le merita nemmeno, ma provo un curioso attaccamento per Chambers (ormai del tutto ingiustificato) e mi sembra quasi di commettere un crimine a dire semplicemente che questi racconti sono brutti, banali, autocompiaciuti e che ormai è molto più interessante sentirlo parlare di libri altrui che leggere quello che scrive.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro di racconti, scritti in modo semplice ma non banali.
    L'ho adorato, e personalmente i racconti che più ho apprezzato sono stati
    _Il metodo scientifico
    _Il dibattito su Dio
    _ Il gioco dei baci - the kissing game
    _Il tempo previsto
    _Ti devo dire una cosa ...continua

    Libro di racconti, scritti in modo semplice ma non banali.
    L'ho adorato, e personalmente i racconti che più ho apprezzato sono stati
    _Il metodo scientifico
    _Il dibattito su Dio
    _ Il gioco dei baci - the kissing game
    _Il tempo previsto
    _Ti devo dire una cosa

    ha scritto il 

  • 5

    Welcome back, mr. Chambers

    Aidan Chambers non potrebbe deludermi nemmeno se scrivesse la lista della spesa. Ammetto che alcuni racconti mi hanno lasciata un po' perplessa, ma sicuramente altri hanno compensato del tutto queste piccole "mancanze".
    In particolare il racconto che dà il titolo alla raccolta, "il gioco de ...continua

    Aidan Chambers non potrebbe deludermi nemmeno se scrivesse la lista della spesa. Ammetto che alcuni racconti mi hanno lasciata un po' perplessa, ma sicuramente altri hanno compensato del tutto queste piccole "mancanze".
    In particolare il racconto che dà il titolo alla raccolta, "il gioco dei baci". Mi ha lasciata immobile con lo sguardo perso nel vuoto per almeno un quarto d'ora a fine lettura.
    Il bello di Aidan Chambers è la sua grande forza comunicatrice. Ha l'età di mio nonno, ma ha quell'empatia giovanile che gli permette di comunicare ai ragazzi come un'adolescente vero non potrà mai fare.
    Ci sono cresciuta assieme ai suoi libri, e credo sia stata uno degli "incontri" migliori che io abbia mai fatto.
    E sono stata felicissima di averlo ritrovato, anche sottoforma di racconto.

    ha scritto il