Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Think! Gestire l'azienda con strategia e visione

Di

3.8
(4)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 127 | Formato: Altri

Isbn-10: 8863450501 | Isbn-13: 9788863450507 | Data di pubblicazione: 

Genere: Professional & Technical , Da consultazione , Textbook

Ti piace Think! Gestire l'azienda con strategia e visione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Ecco un libretto che suggerisce cosa pensare: e dico “libretto” con grande considerazione per l'abilità degli autori nell'aver condensato parole appuntite (come un dito nelle costole) in frasi dense. Spiego meglio: ogni capitolo, molto scorrevole nella lettura, induce a riflettere e a paragonare, ...continua

    Ecco un libretto che suggerisce cosa pensare: e dico “libretto” con grande considerazione per l'abilità degli autori nell'aver condensato parole appuntite (come un dito nelle costole) in frasi dense. Spiego meglio: ogni capitolo, molto scorrevole nella lettura, induce a riflettere e a paragonare, sollecita idee, smuove la coscienza, incita all'azione. Che si tratti di leadership, strategie, cambiamento, marketing/vendite o servizi, ogni tema ha la sua verità nascosta, così come la sua contraddizione. Leggerne, da parte di veri esperti, è una liberazione mentale e una provocazione al dialogo.

    In particolare vorrei segnalare il Capitolo 1 (Il Pensiero Strategico), che sbeffeggia le mode manageriali alle quali fingiamo di credere ciecamente mentre borbottiamo “che inventeranno ancora di nuovo?!?”, riproponendo il BUON SENSO come elemento di misura e l'analisi delle contrapposizioni per decidere meglio. Ed anche il Capitolo 2 (La Giusta Leadership), che porta a riflettere sul mistero del leader perfetto. Senza trascurare il Capitolo 3 (Il Cambiamento come Dote Principale), che mette di fronte alla necessità che non piace per forza a tutti. Né le Miserie del Marketing o il Deserto del Servizio, tutt'altre storie. Fino alla postfazione di Peter Drucker, maestro della riflessione ragionata, fonte di ispirazione per gli autori: ciò conforta e rende il loro lavoro ancor più punto di riferimento di quanto le loro indiscutibili esperienze possano dire.

    Think! si legge a pezzi: gli argomenti sono concatenati ma indipendenti tra loro, il libretto è comodo per rapide consultazioni affiancate da appunti operativi. Simon e Zatta hanno il coraggio di dire ciò che in molti pensiamo, noi professionisti e leader pressati da una gestione manageriale ogni giorno più esigente, talvolta inutile.
    La conclusione è pensare di più.

    ha scritto il