Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Three Men in a Boat

By

Publisher: Penguin Books Ltd

3.9
(4892)

Language:English | Number of Pages: 192 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , German , Spanish , French , Catalan , Czech , Greek , Chi simplified , Polish , Indian (Hindi)

Isbn-10: 0140623671 | Isbn-13: 9780140623673 | Publish date: 

Also available as: Audio CD , Hardcover , Audio Cassette , Library Binding , Mass Market Paperback , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Humor , Travel

Do you like Three Men in a Boat ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Martyrs to hypochondria and general seediness, J. and his friends George and Harris decide that a jaunt up the Thames would suit them to a 'T'. But when they set off, they can hardly predict the troubles that lie ahead with tow-ropes, unreliable weather-forecasts and tins of pineapple chunks - not to mention the devastation left in the wake of J.'s small fox-terrier Montmorency. "Three Men in a Boat" was an instant success when it appeared in 1889, and, with its benign escapism, authorial discursions and wonderful evocation of the late-Victorian 'clerking classes', it hilariously captured the spirit of its age. In his introduction, Jeremy Lewis examines Jerome K. Jerome's life and times, and the changing world of Victorian England he depicts - from the rise of a new mass-culture of tabloids and bestselling novels to crazes for daytripping and bicycling.
Sorting by
  • 1

    il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che facciamo mentre sta passando. (A.E.)

    Era per sottolineare quanto può diventare lunga una lettura!
    Questo libro è di una noia mortale!
    Speravo fosse divertente invece è pieno di aneddoti su aneddoti, uno più noioso dell'altro!
    Per tornare ...continue

    Era per sottolineare quanto può diventare lunga una lettura!
    Questo libro è di una noia mortale!
    Speravo fosse divertente invece è pieno di aneddoti su aneddoti, uno più noioso dell'altro!
    Per tornare al tema della relatività... poco prima di questo ho letto il Conte di Montecristo, un libricino di quasi 1200 pag. ma giuro che il romanzo volava tra le dita, non vedevo l'ora di riprenderlo e alla fine, mi dispiaceva doverlo chiudere, ancora ne sento la mancanza.
    Questo invece.. Non vedevo l'ora di finirlo!
    Finalmente posso metterlo nel dimenticatoio!
    Un consiglio: non sprecate il vostro tempo, c'è di meglio da leggere!

    said on 

  • 2

    Da museo

    Il titolo non vuole essere ironico, ma solamente sintetico. Infatti è stato pubblicato piu di centoventicinque anni fa e, a mio parere, li dimostra tutti.
    La storia l'ho trovata piuttosto noiosa; ho l ...continue

    Il titolo non vuole essere ironico, ma solamente sintetico. Infatti è stato pubblicato piu di centoventicinque anni fa e, a mio parere, li dimostra tutti.
    La storia l'ho trovata piuttosto noiosa; ho letto che il libro è nato come guida turistica e successivamente trasformata per volere dell'editore in romanzo, facendo aggiungere all'autore un filo conduttore ( la gita dei tre amici) e numerosi aneddoti comici. Questi ultimi saranno forse stati tali per i lettori di un secolo fa, io li ho trovati un po' tutti uguali (sostanzialmente riguardano sempre qualcuno che si accinge a fare una cosa semplice e combina un sacco di pasticci...).
    Quella che ho letto è un'edizione che fa parte di una collana per ragazzi. Non credo che proporre romanzi cosi possa contribuire molto ad avvicinare i giovani alla lettura.
    (Ma magari mi sbaglio: proprio stamattina mia figlia, che fa quinta elementare, mi ha sorpreso dicendomi che lo ha letto e le è piaciuto. Solo non ha capito bene cosa sia esattamente un lume a petrolio...)

    said on 

  • 4

    (Ri) Lettura spassosa, dopo cinquant'anni. Un umorismo leggero e genuino. Due situazioni per me sono più esilaranti della famosa scena della trota, che tutti si vantavano di aver pescato, ma che era d ...continue

    (Ri) Lettura spassosa, dopo cinquant'anni. Un umorismo leggero e genuino. Due situazioni per me sono più esilaranti della famosa scena della trota, che tutti si vantavano di aver pescato, ma che era di gesso: quando provano ad aprire un barattolo di ananas e quando vanno a sbattere con la barca contro una chiatta sulla quale sono seduti tre pescatori. Scritto nel 1889.

    said on 

  • 4

    Ah la Vita!

    Quando si pensa di averle viste e vissute tutte, di poter proseguire il resto dei propri giorni con la saggezza acquisita dopo essersi trovati immischiati o spettatori di tutte le disavventure possibi ...continue

    Quando si pensa di averle viste e vissute tutte, di poter proseguire il resto dei propri giorni con la saggezza acquisita dopo essersi trovati immischiati o spettatori di tutte le disavventure possibili, beh, ecco che si presenta sempre una nuova (dis)avventura. Non si avrà mai abbastanza esperienza, non si sarà mai abbastanza scaltri, non ci si libererà mai completamente della sfiga e si cadrà sempre nell'errore di considerare gli oggetti semplici inanimati o comunque non dispettosi.

    http://www.youtube.com/watch?v=1-QqVZpxQgU

    said on 

  • 3

    Tre uomini insopportabili

    Una storia picaresca con tre personaggi pesantissimi ma proprio questa caratteristica li rende divertenti. Le avventure non sono di grande impatto, diverse da un "Circolo Pickwick" sicuramente ma fann ...continue

    Una storia picaresca con tre personaggi pesantissimi ma proprio questa caratteristica li rende divertenti. Le avventure non sono di grande impatto, diverse da un "Circolo Pickwick" sicuramente ma fanno la loro presa senza dubbio. Un libro storico e imperdibile.

    said on 

  • 5

    Nato come guida turistica, risulta spesso noioso, ma nel complesso si sorride tanto e ride spesso.
    Alcune situazioni sono da antologia, altre ormai parecchio sbiadite.

    E' un peccato no leggerlo :) ...continue

    Nato come guida turistica, risulta spesso noioso, ma nel complesso si sorride tanto e ride spesso.
    Alcune situazioni sono da antologia, altre ormai parecchio sbiadite.

    E' un peccato no leggerlo :)

    said on 

Sorting by