Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ti Sento

Di

Editore: REI (Rifreddo)

3.7
(45)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 576 | Formato: Paperback

Isbn-10: 889736215X | Isbn-13: 9788897362159 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Ti Sento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lui, Alessandro, ultimo erede della stirpe semi-immortale degli Angeli della Morte.
Lei, Denise, figlia di un membro del Clan del suo più acerrimo nemico.
Il destino beffardo li metterà sulla stessa strada, risvegliando ricordi amari assopiti da tempo, che daranno il via al più sanguinoso dei conflitti.

“E mi si spezzò il cuore quando continuò a supplicarmi <> non riusciva a smettere, mi guardava distrutta, come se fossi la sua unica speranza. Non poteva sapere, non conosceva il dolore dell’impotenza, mentre io non ero nuovo a quella disperazione. Io conoscevo bene quel vuoto che provava nel cuore, quel fuoco che le incendiava l’anima, io lo conoscevo, era il mio mondo e non avevo il coraggio di mostrarglielo, per nessuna ragione avrei mai voluto essere io a farglielo vedere.”

Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Le prime pagine mi avevano quasi convinta a gettare il libro, francamente non mi piacevano proprio. C'era qualche cosa di strano, che non mi tornava, un che di..."brutto". Mi son convinta ad andare avanti e mai scelta fu più azzeccata. Ho amato moltissimo Alessandro, il personaggio principale, co ...continua

    Le prime pagine mi avevano quasi convinta a gettare il libro, francamente non mi piacevano proprio. C'era qualche cosa di strano, che non mi tornava, un che di..."brutto". Mi son convinta ad andare avanti e mai scelta fu più azzeccata. Ho amato moltissimo Alessandro, il personaggio principale, così come tutta la sua famiglia (padre compreso) ad esclusione di Celine. Non mi è piaciuto moltissimo il finale, con il ritorno alla vita della moglie considerata morta (ritorno che non ho mai desiderato e per il quale son state spese troppe poche parole di spiegazione).
    E' un libro strano...troppe poche descrizioni, uno stile non propriamente confacente ai miei gusti letterari (non lo definirei un libro scritto BENE, sebbene ci sia in giro di peggio, di molto peggio) eppure è riuscito a tenermi incollata alla pagine. Interessante la scelta di portare avanti il racconto seguendo due linee temporali, il passato e il presente del protagonista. Il tutto rende il libro più avvincente senza appesantire la narrazione.
    Un libro che pur non essendo "profondo o di spessore" meriterebbe l'attenzione di case editrici di livello che si ostinano a pubblicare spazzatura di ogni genere facendosi sfuggire qualche chicca come questo lavoro.

    ha scritto il 

  • 5

    Una piacevolissima sorpresa

    Io non me la sono sentita di dare meno di 5 stelline... Lo so che probabilmente sono molto soggettive, ma questo romanzo mi ha preso come pochi hanno fatto ultimamente.
    Non mi è capitato spesso di innamorarmi perdutamente di un personaggio dei libri, semmai una leggera infatuazione, devo am ...continua

    Io non me la sono sentita di dare meno di 5 stelline... Lo so che probabilmente sono molto soggettive, ma questo romanzo mi ha preso come pochi hanno fatto ultimamente.
    Non mi è capitato spesso di innamorarmi perdutamente di un personaggio dei libri, semmai una leggera infatuazione, devo ammetterlo, ma Alessandro mi è entrato dentro! Quella sua arroganza, quel suo modo di porsi a volte violento e che invece non nasconde altro che un profondo dolore e un animo con una capacità incredibile di amare e di proteggere.
    I personaggi di questo libro sono ben caratterizzati e questo li rende reali. Non ci sono dialoghi inutili o scontati, non ci sono situazioni viste e riviste e l'idea di alternare i capitoli in due diversi spazi temporali l'ho trovata geniale!
    E poi la trama non è affatto scontata, così come la storia d'amore che trae assolutamente in inganno.
    Colpi di scena qua e là che ti tengono inchiodata alle pagine e che, almeno così è stato per me, non ti consentono di pensare ad altro che a "lui"!
    L'unica pecca del libro è il numero elevato di refusi, ma capita anche ai migliori, quindi lo si può perdonare facilmente! E poi ho riscontrato un paio di incongruenze ma che non sono rilevanti ai fini della trama.
    Per me questo romanzo sarebbe da editore maggiore, ma si sa come funziona l'editoria in questo momento... Tuttavia auguro all'autrice di trovare prima o poi la giusta collocazione per questo testo che, a parer mio, è davvero una chicca da non perdere se si ama il fantasy.

    ha scritto il 

  • 3

    Per la sola narrazione e l'intreccio della trama avrei dato 4 stellette piene, perché è scritto molto bene e in modo fluido.
    Il racconto si dipana fra eventi del passato e del presente, creando curiosità e aspettativa.
    Purtroppo il protagonista proprio non ha suscitato le mie simpatie ...continua

    Per la sola narrazione e l'intreccio della trama avrei dato 4 stellette piene, perché è scritto molto bene e in modo fluido.
    Il racconto si dipana fra eventi del passato e del presente, creando curiosità e aspettativa.
    Purtroppo il protagonista proprio non ha suscitato le mie simpatie...troppo arrogante, presuntuoso e violento.
    I colpi di scena di susseguono fino a quello finale, che a me non ha fatto impazzire perché risulta abbastanza assurda.
    Sicuramente leggerò i prossimi lavori dell'autrice.

    ha scritto il 

  • 4

    quattro stelline e mezza..

    Bellissima storia, mezza stellina se l'è giocata con il continuo salto temporale di capitolo in capitolo.. Scelta particolare e originale, ma che qualche sera mi ha complicato la vita! XD

    ha scritto il 

  • 4

    “Ti sento” è il romanzo d’esordio della giovanissima Cassidy McCormack. Si tratta di uno YA che ha per protagonisti angeli, per la precisione angeli della morte (attulamente l'autrice ha pubblicato il nuovo romanzo "Temptation", che seppur trattando di Angeli, non sarà direttamente collegato al r ...continua

    “Ti sento” è il romanzo d’esordio della giovanissima Cassidy McCormack. Si tratta di uno YA che ha per protagonisti angeli, per la precisione angeli della morte (attulamente l'autrice ha pubblicato il nuovo romanzo "Temptation", che seppur trattando di Angeli, non sarà direttamente collegato al romanzo d'esordio!). Alex (Alessandro) Renzi appartiene alla stirpe dgli Ancharos, stirpe di angeli della morte il cui compito è quello di far sì che la morte segua il corso naturale per mantenere l’equilibrio. Il caso vuole che il destino di Alex si intrecci con quello di Denise, una ragazza fragile, debole, succube di un gruppo di ragazzi conosciuto come “Il Branco” e non per ultimo la sua famiglia appartiene al Clan, gli acerrimi nemici degli Ancharos. Alex sin da subito capisce che questo rapporto non può decollare, ma quando scopre che il prossimo destinato (ovvero colui che morirà) è proprio Denise, non esiterà un secondo a mettere a repentaglio tutto pur di salvarla, anche se questo significa rischiare la propria vita e schierarsi contro la sua stessa famiglia. Però la storia non si sviluppa in maniera lineare. Infatti, a capitoli alterni, noi troviamo per protagonista sempre Alex, ma viviamo assieme a lui il suo passato e il suo presente. Nel passato riviviamo la sua tormentata storia d’amore con Celine e il suo soggiorno a NY, mentre come già detto nel presente lo troviamo in Italia alle prese con Denise, anche se non la definirei assolutamente una storia d’amore, piuttosto un rapporto di complicità e coraggio. Un continuo intreccio tra ciò che è stato e ciò che avviene, come se l’autrice non volesse che sin da subito determinate scene fossero interpretabili. Infatti, in molti capitoli che avvengono nel presente determinati comportamenti di Alex sono comprensibili solo successivamente con alcune scoperte dell’Alex del passato. Devo ammettere che la scelta stilistica mi ha colpita, l’ho trovata geniale perché così facendo l’autrice riusciva a mantenere alta la suspense: si vuole scoprire sempre cosa succede alle vicende del passato, ma poi leggi il capitolo successivo nel presente e diventi doppiamente curioso perché vuoi sapere come prosegue nel passato, ma vuoi anche sapere cosa succede nel presente, e così un capitolo tira l’altro e addio studio! Questo alternarsi termina all’incirca a ¾ del libro, quando l’ultima scena del passato si ricongiunge alla scena del primo capitolo che parla del presente, e così la narrazione prosegue ovviamente solo su questo filone.
    La recensione completa: http://bookland89.blogspot.it/2012/07/recensione-ti-sento-di-cassidy.html

    ha scritto il 

  • 3

    devo dire la verità, se non fosse stato per il gruppo di lettura probabilmente lo avrei lasciato stare.. ed avrei perso un buon libro.. devo dire.
    vado a spiegarmi...
    Pensavo che il kindle fosse impazzito, che con la scusa del pdf mi leggesse le pagine storte.. ho controllato e ricont ...continua

    devo dire la verità, se non fosse stato per il gruppo di lettura probabilmente lo avrei lasciato stare.. ed avrei perso un buon libro.. devo dire.
    vado a spiegarmi...
    Pensavo che il kindle fosse impazzito, che con la scusa del pdf mi leggesse le pagine storte.. ho controllato e ricontrollato, ho convertito il pdf in .mobi ho fatto davvero di tutto perchè pensavo che fosse assurdo il fatto che passasse, da un capitolo all'altro, di anni, mesi, non capivo la time line della storia..
    la scrittura è buona, leggera, tutto quello che sta pensando Alessandro nonostante sia strano (all'inizio) è quanto meno importante, mi ha fatto capire che alla fine non era impazzito il kindle ma era proprio scritto così.. ed andando avanti mi sono accorta che quello che mi attirava e respingeva allo stesso tempo di questo libro era proprio questa strana cosa di passare da un periodo all'altro senza capire bene quanto tempo fosse passato ed i sentimenti che condividevo con Alessandro stesso, sono così coinvolgenti da sentire nel cuore le stesse cose, le stesse punte di rabbia e di frustrazione..
    alla fine passano ben 2 anni abbondanti dall' "incidente" alla fine del libro e questo è decisamente qualcosa che va via via restringendosi sempre di più verso il finale del libro andando quindi a sovrapporre il passato che è arrivato oramai al presente...

    solo tre stelle ho dato è vero, ma purtroppo sono pochi quelli che raggiungono le 5 quindi potremmo contare il mio vero contatore dall'1 al 4.. di conseguenza per quanto mi riguarda è un buon piazzamento.. ^_*

    Il libro è autoconclusivo quindi non sentiremo più parlare di Alessandro, ma Cassidy ha sfornato un nuovo libro ed io, non vedo l'ora di leggerlo..!

    ha scritto il 

  • 4

    È un bel libro, scritto bene e coinvolgente, con personaggi ben descritti e non banali.
    Quello che più mi è piaciuto è stato il tentativo, da parte dell'autrice, di cercare di percorrere una nuova strada: non viene seguito il cliché ormai abusato del "lei ama lui - lui ama lei - non possono ...continua

    È un bel libro, scritto bene e coinvolgente, con personaggi ben descritti e non banali.
    Quello che più mi è piaciuto è stato il tentativo, da parte dell'autrice, di cercare di percorrere una nuova strada: non viene seguito il cliché ormai abusato del "lei ama lui - lui ama lei - non possono stare insieme...e vissero felici e contenti". Direi che il suo è stato più di un tentativo..direi proprio missione compiuta!

    ha scritto il 

  • 5

    Le donne! Le creature più perfette e complesse nate dal tocco divino di Dio.

    Solitamente sono un po' tirchia con le stelline, o almeno dò 5 stelle ad un libro che proprio mi ha fatto impazzire... ma credo che questo sia un romanzo d'esordio, e anche se ci sono delle cose che non mi hanno convinta al 100%, voglio premiare la bravura della scrittrice e quindi essere più ge ...continua

    Solitamente sono un po' tirchia con le stelline, o almeno dò 5 stelle ad un libro che proprio mi ha fatto impazzire... ma credo che questo sia un romanzo d'esordio, e anche se ci sono delle cose che non mi hanno convinta al 100%, voglio premiare la bravura della scrittrice e quindi essere più generosa.

    Inizialmente si fa una gran confusione. Ho riletto le prime pagine perchè ero convinta che a parlare fosse una donna, come di norma, invece gradita sorpresa il protagonista è un maschio!!!
    Finalmente, dopo tanti fantasy al femminile, una bella svolta.
    Ma la confusione continua imperterrita... questo libro è una matriosca, quando pensi di aver capito finalmente qualcosa ecco che ti vengono forniti nuovi indizi, oppure l'esatto contrario di quello che avevi pensato. Questo però rende la storia veramente intrigante...
    La trama, superato lo stordimento iniziale, diventa coinvolgente e molto scorrevole, ma sopratutto l'ho trovata, oltre che complessa anche originale. Nonostante sia un libro di quasi 600 pagine si legge d'un fiato e con un certo ritmo, nel senso che non ha lungaggini inutili o momenti noiosi.

    Ma ritornando al protagonista...il personaggio di Alessandro mi è piaciuto tantissimo! Ha mille sfaccettature, e la scrittrice è bravissima a descrivere tutti i suoi stati d'animo, è inevitabile ritrovarsi immersi nella storia, in un vortice di emozioni e non provare tutto quello che sente lui.

    Altra cosa che ho apprezzato, è che nelle azioni di Alex, non c'è quel finto buonismo tipico di molti romanzi, che personalmente, mi annoia a morte.
    E' cattivo e spietato quando deve esserlo e nel contesto devo dire che la cosa non disturba affatto, anzi... quando ci vuole ci vuole!!!
    Pagina dopo pagina la storia diventa sempre più travolgente, Arrivati ad oltre metà libro, diventa talmente straziante che non è possibile non commuoversi e versare qualche lacrima.
    In questo romanzo niente è come sembra, sino alla fine non si ha certezza di niente
    Ha delle parti talmente belle, per le quali sono passati in secondo piano aspetti della storia un po' più deboli...

    Consigliatissimo!!! e ho appena acquistato Temptation...

    ha scritto il