Ti devo un ritorno

Voto medio di 22
| 23 contributi totali di cui 5 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pietro ha trentadue anni, ma è ancora un uomo a metà. Surfista mancato, annaspa fra i sentimenti e le paure, senza riuscire a dare una direzione alla propria vita. La morte improvvisa del padre agisce come un detonatore e lo spinge a lasciare Milano ...Continua
Lucy ebbasta
Ha scritto il 23/04/18
Presto o tardi
"Ancora oggi, com’è nella natura del granchio, tento di proteggermi un po’, ma ho capito che certi colpi della vita non si possono scansare e che solo partendo s’impara a perdere autobus, aerei e persone, restando vivi lo stesso. Presto o tardi, qual...Continua
Layura
Ha scritto il 21/03/17

E' a noi stessi che dobbiamo "tornare", affrontando fughe, viaggi, onde da cavalcare, sorrisi e dolori...

Susanna Galimberti
Ha scritto il 14/01/17
Un po' delusa, a tratti, da questo esordio. In certi punti sembra che il racconto sia aggrovigliato. Conosco Agliardi come cantautore e anche questo, oltre alla bellissima copertina, mi ha indotto a prendere il libro. Che però non mi ha convinta del...Continua
Simo
Ha scritto il 30/10/16
Che Agliardi fosse bravo con le parole si sapeva già, ma questo romanzo ne è la conferma. La storia è un po' più particolare rispetto ai soliti temi trattati: un ritorno che non è propriamente una rinascita, una vita che non ha una vera e propria epi...Continua
Eruner
Ha scritto il 25/10/16
Le anime difficili hanno sempre da scalciare e quelle simili, da qualche parte, si trovano.
L’esordio di Niccolò Agliardi come romanziere è splendido. Già noto al grande pubblico come paroliere di Laura Pausini e direttore artistico e compositore delle colonne sonore di Braccialetti rossi, Agliardi si fa scoprire ancor di più - e molto appr...Continua

Layura
Ha scritto il Mar 21, 2017, 08:08
Mio padre e Vasco mi mancano da morire. Anzi, da vivere.
Pag. 157
Layura
Ha scritto il Mar 21, 2017, 08:08
Io non credo di essere destinato alla felicità, ma so che posso continuare ad allenare i muscoli per non stancarmi troppo durante la ricerca.
Pag. 153
Layura
Ha scritto il Mar 21, 2017, 08:08
Lasciare andare chi si ama, da vivo o da morto, è uno sforzo immane. A tutti tocca, a un certo punto, e mai più nessuno resta uguale.
Pag. 140
Layura
Ha scritto il Mar 21, 2017, 08:07
Riusciamo a credere alle nostre paure così tanto da farle diventare reali.
Pag. 129
Layura
Ha scritto il Mar 21, 2017, 08:07
I frammenti delle persone sono mondi che, ogni tanto, affiorano in superficie e poi vengono inghiottiti nuovamente dalle sembianze, dalle necessità, e da tutto quello che ci serve per proteggerci. Ognuno di noi si porta dentro un segreto, che non sem...Continua
Pag. 123

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi