Ti ho amata per la tua voce

di | Editore: E/O
Voto medio di 239
| 44 contributi totali di cui 42 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una nuova edizione tascabile per la storia di Umm Kalthum, la più grandecantante del mondo arabo, raccontata con le parole del poeta Ahmad Rami, cheamò per tutta la vita e scrisse i testi delle sue canzoni. Un romanzoche racconta 50 ann ...Continua
Angebet
Ha scritto il 07/03/17
Ingredienti: un poeta-paroliere egiziano del novecento, una cantante-contadina star del mondo arabo, un amore platonico lungo una vita fatto di poesie scritte e canzoni cantate, cinquant’anni di storia egiziana tra guerre, rivoluzioni e restaurazioni...Continua
  • 1 mi piace
Arianna
Ha scritto il 08/10/15
Il libro è la versione romanzata dell'amore fra Ahmad Rami, poeta, e la grande cantante araba Umm Kalthum. La loro storia si snoda per più di mezzo secolo in Egitto, dove la cantante figlia di contadini, si trasferisce al Cairo per migliorare la sua...Continua
  • 1 mi piace
mauroemara
Ha scritto il 16/02/15
Libro per altri popoli, per altre sensibilità, per altre tensioni mistiche. Vicenda lenta, ipertrofica dal punto di vista simbolico, dove ogni cenno ogni movenza ha mille significati. Ma non per noi. Forse troppo brutali diretti e cinici non sappiamo...Continua
Controvento
Ha scritto il 30/05/14
Melensa biografia romanzata della più grande cantante araba del secolo scorso, famosa per la sua voce e per il carisma che l'hanno vista attraversare indenne quarant'anni di storia d'Egitto tra monarchie e dittature. Purtroppo l'enfasi con la quale s...Continua
Miriam Lo Greco
Ha scritto il 02/05/13

Nonostante i temi del libro incuriosiscano, sono arrivata alla fine reprimendo ripetute volte la voglia di abbandonarlo. Lo stile non cattura, i contenuti sono noiosi...in 4 parole: non mi è piaciuto.


Rumble_Fish
Ha scritto il Jun 17, 2008, 06:53
<E io, come credi che mi senta? Tu scrivi, io canto le tue canzoni d'amore, e...>.Si alzò di scatto e andò ad appoggiarsi con i gomiti al parapetto di pietra. Rimase a fissare il Nilo. Sull'orlo delle lacrime. Avevo creduto che gli onori e i re...Continua
Pag. 175
Rumble_Fish
Ha scritto il Jun 17, 2008, 06:50
Avevi promesso, mi hai dimenticata, mi trascuri. Aspettavo che smettesse di parlare. La passività era il mio scudo, diventavo inattaccabile. Sapeva che mentivo ma non trovava un appiglio. Ogni ferita nei suoi occhi era per me una vittoria. Sto bene s...Continua
Pag. 114

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi