Ti ho vista che ridevi

Voto medio di 27
| 9 contributi totali di cui 9 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Negli anni ‘60 un’emigrazione individuale femminile raggiunge dal Sud il territorio delle Langhe, che le contadine stanno abbandonando per trovare la propria emancipazione nelle città. È un’emigrazione matrimoniale, che porta le “calabrotte” all’impa ...Continua
Torcaso Mt
Ha scritto il 26/01/18

Una bellissima storia che apre una finestra su una pagina di emigrazione da Sud verso Nord che pochi conoscono e che è degna di essere diffusa. Tre stelle solo perché non mi ha pienamente convinta la scrittura.

Musa di nessuno.
Ha scritto il 07/04/17

http://papersrain.blogspot.it/2017/03/oggi-vi-racconto-ti-ho-vista-che-ridevi.html

Lorenzo Polvani
Ha scritto il 05/11/16
Berubara
Ha scritto il 05/07/16
mi sono accorta che qui non c'era il mare. E mo' quando lo rivedo?
Bello e scorrevole, è la storia di un abbandono da parte di una madre e di tanti abbandoni da parte di donne, che hanno lasciato la loro terra, la loro famiglia e il loro mare, per una vita in solitudine nella campagna delle Langhe. Sarebbe perfetto...Continua
Rames Gaiba
Ha scritto il 07/06/16
Siamo tutti stranieri, siamo tutti in cerca di salvezza, siamo tutti sulla terra di qualcun altro.
Lou Palanca è il nome scelto per firmare un lavoro collettivo, realizzato attraverso una precisa divisione dei compiti di scrittura nell'ambito di una costante riflessione comune e senza che siano mancate le commistioni, le incursioni e le sovrapposi...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi