Ti parlerò di te

Incontro con l'uomo che vede dentro di noi

Di

Editore: Mondadori

3.6
(61)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 166 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804510803 | Isbn-13: 9788804510802 | Data di pubblicazione: 

Genere: Religione & Spiritualità

Ti piace Ti parlerò di te?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Benincasa racconta la storia di Mario Azzoni, veggente e bio-terapeuta capace di vedere dentro di noi, di dare una precisa diagnosi del nostro stato fisico, di raccontarci il nostro passato, di descriverci impeccabilmente la nostra personalità. Dalle parole di quest'uomo esce un messaggio di speranza: la morte non esiste, è solo il passaggio ad un'altra dimensione. Un libro sorprendente che offre testimonianze, ipotesi e risposte a interrogativi fondamentali.
Ordina per
  • 2

    Il voto sarebbe 3, interessante leggere l'esperienza di questo pranoterapeuta/veggente, che poi sia tutto vero o una frode non sta a me dirlo, certo la curiosità di incontrarlo dopo avere letto il lib ...continua

    Il voto sarebbe 3, interessante leggere l'esperienza di questo pranoterapeuta/veggente, che poi sia tutto vero o una frode non sta a me dirlo, certo la curiosità di incontrarlo dopo avere letto il libro c'è! Mi limito però alle 2 stelline perché il tono agiografico con cui è stato scritto è parecchio irritante!

    ha scritto il 

  • 4

    E se....?

    Ci sono gli scettici, i credenti, i curiosi, i rispettosi, i bisognosi, … credo di poter continuare la lista ancora con decine di vocaboli. Queste sono tutte le persone che hanno letto (o leggeranno) ...continua

    Ci sono gli scettici, i credenti, i curiosi, i rispettosi, i bisognosi, … credo di poter continuare la lista ancora con decine di vocaboli. Queste sono tutte le persone che hanno letto (o leggeranno) il libro di Giovanni Benincasa dedicato alla storia e alla professione di Mario Azzoni. Scritto sicuramente con molto coinvolgimento e attenendosi agli accadimenti, è un volume molto semplice che si prefigge di essere (a mio parere) un ringraziamento nei confronti di Azzoni. Giovanni Benincasa era infatti un suo “paziente” (non è il termine appropriato, ma non ne trovo di migliori) divenuto un amico. Egli riporta fatti e storie, pensieri e impressioni, prove e controprove per cercare di entrare nelle capacità (ho detto capacità, non poteri) di Mario Azzoni. Indubbiamente molti lettori si sentiranno attratti dal personaggio, nonché invasi da un’incredibile voglia di avere un appuntamento. La maggior parte di essi non per una lettura di sé, ma per una semplice, pura e incantevole curiosità. Per “vedere con i propri occhi”. E non si può dar loro torto, credetemi.
    È un libro interessante per tutti, anche per gli scettici. Nessuno dice di dover credere a tutto ciò che vi è scritto. Certo è che le migliaia di testimonianze a riguardo sono impossibili da confutare e forse, forse, c’è davvero da riflettere.
    Ho molto apprezzato.

    ha scritto il 

  • 3

    Trovo difficile recensire questo libro, perchè una cosa è il libro e una cosa il personaggio di cui parla. Il primo l'ho trovato poco scorrevole e armonico, sul secondo in fondo viene rivelato ben poc ...continua

    Trovo difficile recensire questo libro, perchè una cosa è il libro e una cosa il personaggio di cui parla. Il primo l'ho trovato poco scorrevole e armonico, sul secondo in fondo viene rivelato ben poco. La curiosità rimane, quindi solo 3 stelline.

    ha scritto il 

  • 4

    IL LIBRO SU MARIO AZZONI, UNO DEGLI UOMINI PIU' STRAORDINARI CHE IO ABBIA INCONTRATO. PER CERTI VERSI EREDE DI GUSTAVO ROL.

    Giovanni Benincasa, attraverso questo libro, rivela il segreto di Mario Azzoni, veggente e bioterapeuta, e dei suoi misteriosi poteri. Azzoni riesce a vedere dentro le persone, a fare una diagnosi del ...continua

    Giovanni Benincasa, attraverso questo libro, rivela il segreto di Mario Azzoni, veggente e bioterapeuta, e dei suoi misteriosi poteri. Azzoni riesce a vedere dentro le persone, a fare una diagnosi del loro stato di salute e un profilo della loro personalità. Secondo il veggente la morte non esiste, è solo il passaggio ad un'altra dimensione, dimensione con la quale lui è continuamente in contatto.

    Per contatti e appuntamenti segnalo il sito http://www.marioazzoni.it - Bisogna attendere liste chilometriche prima di parlare con lui. Una volta che ci si conosce non è necessario aspettare così tanto per le terapie, che avvengono in dei giorni precisi previo rapide prenotazioni, ma lui se ne accorge subito se qualcuno utilizza qualche escamotage per farlo incontrare con amici o conoscenti. Ogni tanto c'è gente che ci prova, ma lo nota sempre, vede perfino se qualcuno, in buona fede, ha messo un registratore nascosto allo scopo di riascoltare quello che lui dice. Non è un "santone" e nè si atteggia a tale, non è pieno di sè, piuttosto gli piace considerarsi un terapeuta con dei doni di percezione spazio-temporali, diciamo così. Il suo studio di "biopsicotronica" ben indica il fatto che le sue diagnosi tengono conto di quello che voi siete, considerati in una sorta di tuttuno, dove salute, psiche, energia e attitudini si fondono in un solo profilo, dove ogni caratteristica è dipendente dall'altra, e non come avviene spesso oggi, dove si scollegano aspetti ritenuti diversi o si tende a minimizzarne i collegamenti per quanto è possibile: la salute dalle attitudini, il passato dal presente o dal futuro, e in definitiva la medicina classica da ciò che decodifichiamo con il termine "sensitivo" o "paranormale". Non voglio entrare negli aspetti personali, però per esempio Mario Azzoni vede esattamente, perfino nei minimi e insignificanti dettagli, quello che vi è successo, come e quando. Vi fa un ritratto dettagliato della vostra personalità e non solo. Gli scettici, sconvolti, lo metterebbero a capo di una presunta superangenzia di intelligence, da fare impallidire la CIA, KGB e il MOSSAD messi insieme...poi dicono che chi è possibilista sul paranormale avrebbe maggiori tendenze all'irrazionalità...(???)

    Tornano utili la fisica quantistica e la definizione di "psicotronica":

    LA PSICOTRONICA E' L'AZIONE VERSO UN OBIETTIVO, CON IL SUPPORTO DI COLLEGAMENTI STRUTTURALI ED ENERGIA QUANTISTICA.

    La distanza fisica è irrilevante. Ciò che conta è la potenza dell'Energia Vitale impiegata e l'accuratezza dei Collegamenti Strutturali. Per comprendere i procedimenti psicotronici, dobbiamo prima studiare profondamente le caratteristiche dell'Energia Vitale e la natura dei Collegamenti Strutturali, passando poi ai modi per creare entrambi. Appreso ciò potremo compiere ogni atto con successo e vedremo la PSICOTRONICA sotto forma di scienza, coi suoi metodi, le sue teorie, la sua prassi invece di vederla come una cosa misteriosa e sfuggente.

    (consultate il sito http://www.psychotronicmachine.it )

    Suggerisco quindi il libro di Giovanni Benincasa, che anche se non può ritenersi esaustivo, offre un approccio genuino e reale a chi vuole cominciare a saperne di più su Mario Azzoni.

    ha scritto il 

  • 5

    Ogni angelo parla per noi

    Appena chiudi il libro, dopo essere giunto alla fine, il primo pensiero che ti passa per la mente è “voglio incontrare quest’uomo, voglio conoscere ciò che ancora non so della mia vita, che possa esse ...continua

    Appena chiudi il libro, dopo essere giunto alla fine, il primo pensiero che ti passa per la mente è “voglio incontrare quest’uomo, voglio conoscere ciò che ancora non so della mia vita, che possa essere passato-presente-o-futuro”.
    Premetto che non sono mai andata da alcuno a farmi fare né i tarocchi né leggere la mano né leggere la sfera. E questo per dire che non sono la credulona bisognosa di avere conferme inesistenti. Ma che ognuno di noi abbia accanto il suo o i suoi angeli custodi questo lo credo e ne sono convinta. Io credo negli angeli e li sento ogni giorno vicino a me, chiedo loro aiuto, ringraziandoli per ciò che riescono ad infondermi nell’anima e nel cuore.
    Ecco perché sono convinta che Mario Azzoni possa interagire con gli “amici”, come vengono da lui chiamate quelle presenze che vede accanto alle persone che si presentano quotidianamente durante i colloqui personali. Azzoni non è un mago, non ha poteri di guarigione, non è un visionario, è unicamente un uomo che riesce a vedere e sentire ciò che a noi non è consentito. “Non siamo soli in questa stanza” lo dice ad ognuno che si presenta davanti a lui, ciò per chiarire che sono gli amici a suggerirgli quello che deve o non deve dire.
    Non so quando, ma so che un giorno anch’io proverò questa esperienza.
    “A presto, Mario”.

    ha scritto il 

  • 4

    Incontri Mario Azzoni e inizia a parlare di te, di cose che solo tu puoi sapere. Azzoni è un uomo capace di vedere dentro di noi, di fare diagnosi precise sul nostro stato di salute sia fisico che psi ...continua

    Incontri Mario Azzoni e inizia a parlare di te, di cose che solo tu puoi sapere. Azzoni è un uomo capace di vedere dentro di noi, di fare diagnosi precise sul nostro stato di salute sia fisico che psicologico. Già da bambino aveva questi poteri che, inizialmente, gli hanno causato non poche difficoltà, non ha mai studiato medicina eppure parla con termini tecnici che nemmeno lui conosce....
    Più che una lettura è stato un Viaggio...

    Quando stai per morire c'è qualcuno che ti viene a prendere. E' li che ti aspetta. [...]Ti alzi e ti vedi steso, incoraggi il tuo corpo a reagire, nello stesso tempo non hai voglia di rientrare perchè avverti una beatitudine che non hai mai provato prima. E ti rattrista molto vedere gli altri piangere.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho letto questo libro tutto in sera. E' un libro bellissimo e toccante, che dà alla vita una dimensione completamente diversa rispetto a quella che tocchiamo con mano tutti i giorni.Non conosco person ...continua

    Ho letto questo libro tutto in sera. E' un libro bellissimo e toccante, che dà alla vita una dimensione completamente diversa rispetto a quella che tocchiamo con mano tutti i giorni.Non conosco personalmente Mario Azzoni, ma gli devo molto e lui sa perchè.

    ha scritto il 

Ordina per