Timeline

Di

Editore: Garzanti Libri

3.7
(3018)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 679 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Chi tradizionale , Svedese , Francese , Portoghese , Catalano , Sloveno , Olandese , Polacco , Slovacco , Ungherese

Isbn-10: 8811678749 | Isbn-13: 9788811678748 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: P. Bertante

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Timeline?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Ho iniziato questo libro per un evento organizzato su Facebook e devo dire che all'inizio la mole mi aveva spaventata, anche perché il limite di tempo per leggerlo era di un mese. Alla fine l'ho lette ...continua

    Ho iniziato questo libro per un evento organizzato su Facebook e devo dire che all'inizio la mole mi aveva spaventata, anche perché il limite di tempo per leggerlo era di un mese. Alla fine l'ho letteralmente divorato, è scritto davvero scorrevole e non risulta una lettura pesante.
    Mi è piaciuto davvero tantissimo come Crichton sia riuscito a trasportarci così bene nel Medioevo e alla fine anche le parti scientifiche non sono risultate eccessivamente tedianti.
    L'unica pecca è, secondo me, la mancanza di un rapporto personale tra i personaggi. Ad esempio, visto il finale (anche lui non è che mi sia piaciuto tanto, mi è sembrato troppo veloce, poco approfondito) avrebbe potuto descrivere meglio come il rapporto tra Kate e Chris si stesse evolvendo. Certo, lo si capisce bene, però dopo l'ennesimo salvamento di Kate da parte di Chris mi sarei aspettata che lei lo abbracciasse e gli desse un bel bacio!! Mi sarei aspettata anche maggiore tristezza da parte dei personaggi quando uno del gruppo era in difficoltà e rischiavano di perderlo (tipo quando sono al mulino e Chris rimane in acqua, agli altri sembra non toccare).

    ha scritto il 

  • 3

    "Nel XX secolo siamo così abituati a sentire rumori di continuo che il silenzio finisce per inquietarci"

    La possibilità di poter viaggiare nel tempo è un tema che da sempre affascina l’essere umano. Molti scrittori si sono sbizzarriti su questo, uno di questi è il compianto Michael Crichton.
    Un team di a ...continua

    La possibilità di poter viaggiare nel tempo è un tema che da sempre affascina l’essere umano. Molti scrittori si sono sbizzarriti su questo, uno di questi è il compianto Michael Crichton.
    Un team di archeologi sta lavorando sulle rovine di un antico paese medioevale francese, ma la scoperta più sorprendente è che i loro superiori hanno realizzato una macchina per viaggiare nel tempo con la speranza di riportare indietro il professor Johnson, il capo della spedizione archeologica rimasto intrappolato nel 1300.
    Il team, composto da giovani archeologi, si ritrova così catapultato nel XIV secolo, nel bel mezzo della guerra dei Cent’anni.
    Sopravvivere a un mondo a loro così lontano e ostile sarà un’impresa ardua, così come lo sarà ancora di più salvare il professore dalle grinfie di un perfido cavaliere.
    Tre stelle che sono la media perfetta tra l’insufficienza della prima parte del romanzo e la seconda. La prima parte l’ho trovata pesantissima, troppo scientifica per i miei gusti, la seconda parte invece più che ottima, avvincente, con un’ambientazione medioevale ben ricostruita, con un susseguirsi di azione e colpi di scena che non stanca mai.
    Ci sono però due appunti da fare, il primo è che avrei preferito un maggiore approfondimento psicologico dei personaggi(per esempio mi sarebbe piaciuto un maggiore risalto al rapporto tra Andrè e Lady Claire), il secondo è che ho trovato l’epilogo troppo prevedibile, anche se ben congegnato.
    In sostanza una lettura che si fa leggere bene, scorrevole, intrigante, ma niente di eccezionale. Non male anche la versione cinematografica di Richard Donner, il regista del meraviglioso “LadyHawke”.

    “Il passato è il mondo che esisteva prima di Disney e di Murdoch, della Nissan e della Sony, della Ibm e di tutte le altre corporations che plasmano il presente. Il passato è venuto prima di loro, è venuto ed è trascorso senza la loro intrusione e le loro manipolazioni. Il passato è vero, autentico. Ed è proprio questo che lo renderà incredibilmente attraente. Il passato è l'unica concreta alternativa al presente governato dalle grandi corporations”

    ha scritto il 

  • 3

    3 e 1/2

    La trama è originale e tutto sommato piacevole.
    È che forse, a distanza di anni, questi romanzi sanno troppo di fine secolo scorso. Quando leggo Asimov o Dick, restando in tema di fantascienza, non av ...continua

    La trama è originale e tutto sommato piacevole.
    È che forse, a distanza di anni, questi romanzi sanno troppo di fine secolo scorso. Quando leggo Asimov o Dick, restando in tema di fantascienza, non avverto l'età del romanzo, sono talmente attuali, freschi, innovativi che potrebbero essere stati scritti tre giorni fa.
    Con Crichton ho trovato questo clima solo in Jurassic Park e seguito.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando si parla di viaggi nel tempo mi sento sempre molto curiosa, in questo caso particolare seppur la storia inizialmente sia un poco lenta e faccia fatica a decollare, dopo il primo centinaio di pa ...continua

    Quando si parla di viaggi nel tempo mi sento sempre molto curiosa, in questo caso particolare seppur la storia inizialmente sia un poco lenta e faccia fatica a decollare, dopo il primo centinaio di pagine e soprattutto entrando nel vivo della vicenda devo ammettere di essere riuscita ad appassionarmi molto!
    Ci sono stati una serie di discorsi decisamente tecnici di cui comprendevo poco o niente, devo ammetterlo, ma ho apprezzato molto i vari colpi di scena che si sono susseguiti velocemente durante la narrazione, rendendola a tratti imprevedibile ed emozionante. Anche se alcune situazioni si sono risolte per delle incredibili quanto inverosimili "botte di fortuna" e non sono proprio riuscita ad inquadrare un particolare personaggio nè a comprendere per quale motivo la sua storyline si sia evoluta in una certa maniera, ho trovato questo libro nel complesso molto piacevole.
    Ho amato molto anche il finale, seppur mi aspettassi già dal principio il destino di alcuni dei personaggi e ho assolutamente adorato Chris e la sua evoluzione durante la storia. Alcune parti le ho trovate molto divertenti e mi hanno strappato una risata. Molto interessante poi anche il concetto dei mondi paralleli piuttosto che il vero e proprio viaggio temporale!

    ha scritto il 

  • 5

    I found this book very special, with the setting modern and ancient at the same time. 670 pages that can be read quickly and passionately. I linked to this writer that proves to write any kind from sc ...continua

    I found this book very special, with the setting modern and ancient at the same time. 670 pages that can be read quickly and passionately. I linked to this writer that proves to write any kind from science fiction, thriller and I hope to see very soon much more in his books.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho trovato questo libro meraviglioso
    La storia è avvincente e ricca di colpi di scena, gli approfondimenti scientifici non sono troppo pesanti e fanno sembrare la storia reale, così come le dettagliat ...continua

    Ho trovato questo libro meraviglioso
    La storia è avvincente e ricca di colpi di scena, gli approfondimenti scientifici non sono troppo pesanti e fanno sembrare la storia reale, così come le dettagliatissime informazioni riguardanti la vita nel Medioevo (epoca che mi ha sempre affascinata). Alla fine del libro ci si chiede se non sarà possibile, in un futuro forse non troppo lontano, viaggiare come hanno viaggiato i protagonisti di questo libro.

    ha scritto il 

  • 2

    L'idea mi piaceva, ma il libro invece non mi è piaciuto. In alcuni punti si esagera con le note storiche/scientifiche, in altre si va troppo veloce con la narrazione, risolvendo facilmente tutte le di ...continua

    L'idea mi piaceva, ma il libro invece non mi è piaciuto. In alcuni punti si esagera con le note storiche/scientifiche, in altre si va troppo veloce con la narrazione, risolvendo facilmente tutte le disavventure dei protagonisti.

    ha scritto il 

  • 3

    carino, ma anche abbasanza insipido

    un po' deludente, e mi dispiace. ho letto altri libri di Crichton molto meglio narrati.
    la storia sarebbe anche intrigante, con quel tuffo nel medioevo e con le avventure che ne conseguono, ma il tutt ...continua

    un po' deludente, e mi dispiace. ho letto altri libri di Crichton molto meglio narrati.
    la storia sarebbe anche intrigante, con quel tuffo nel medioevo e con le avventure che ne conseguono, ma il tutto avviene senza mai una caratterizzazione dei personaggi, che in tal modo non creano empatia col lettore.
    una lettura che non lascia granchè

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per