Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Titano

Urania Classici 125

Di

Editore: Mondadori (Urania Classici)

3.5
(111)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Olandese , Giapponese , Ceco , Svedese

Isbn-10: A000035470 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Vittorio Curtoni ; Curatore della serie: %author ; Illustrazione di copertina: Vicente Segrelles ; Prefazione: Marzio Tosello

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Titano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Per l’aspetto avventuroso e (fanta)scientifico, condivido le recensioni di S.Dole Melipone e Ramnagel.
    Mi sembra utile aggiungere che questo romanzo, pubblicato da un uomo nel ’79, è forse uno dei più apertamente femministi scritti all’epoca: le protagoniste sono donne (il Titano, il capitano, la ...continua

    Per l’aspetto avventuroso e (fanta)scientifico, condivido le recensioni di S.Dole Melipone e Ramnagel. Mi sembra utile aggiungere che questo romanzo, pubblicato da un uomo nel ’79, è forse uno dei più apertamente femministi scritti all’epoca: le protagoniste sono donne (il Titano, il capitano, la sua assistente: legate queste ultime da un rapporto omo- o bi-sessuale; la titànide Cornamusa). Gli uomini fanno magre figure: Gene si rivela uno stupratore e deve essere tolto di mezzo (ma le sue vittime, di buon cuore, gli lasciano una possibilità di sopravvivenza: chi ha letto i romanzi successivi saprà se è servita..); Calvin si dedica a una sua politica di alleanze con i popoli di Gea senza più riconoscere l’autorità della capitana, quindi, anche se poteva essere uno sviluppo interessante, passa in secondo piano; Bill, il toy-boy di lei, viene prima escluso dalla spedizione verso il mozzo di Gea (per non aspettare che gli guarisca una gamba rotta), poi scaricato definitivamente quando lei assume la posizione di fiduciaria della titanessa che controlla (più o meno) il pianeta artificiale. È anche il primo romanzo di fs dove trovo una posizione apertamente abortista: sia pure in circostanze speciali. Tutte le donne superstiti al rapimento su Gea si ritrovano incinte, non a causa della promiscuità sessuale durante il viaggio, ma ad opera della misteriosa creatura che le ha rapite (infatti accade anche a una vergine, però lesbica e incestuosa). È normale che i superstiti di un naufragio (marittimo o planetario) cerchino per prima cosa di ottenere il fuoco: qui però non servirà a difendersi o a preparare il cibo, ma a sterilizzare gli strumenti per il raschiamento. Eseguito questo, le creature estratte non vengono nemmeno osservate dal medico del gruppo, cosa che avrebbe potuto essere fantascientificamente interessante: si passa oltre (Nei “Midwich cuckoos” di Wyndham l’ipotesi non era contemplata, forse anche perché illegale all’epoca). Infine, una nota: rimane poco chiaro il significato della permanenza iniziale dei protagonisti nel sottosuolo di Oceano: alla fine ci viene detto che “sono stati sovraccaricati di informazioni”, ma la loro natura è stata cambiata o no? L’omosessualità di Gaby, la violenza di Gene, sono stati indotti oppure “rivelati” da quel “condizionamento”?

    ha scritto il 

  • 4

    Trilogia eccezionale !!

    "Titano" è il primo dei tre romanzi che vanno a formare il ciclo di Gea.
    In questa trilogia Varley innesta su una fortissima base fantascientifica svariati elementi fantasy.
    Il risultato è eccezionale.
    La scrittura di Varley è fluida, la storia intrigante, a tratti divertente, i personaggi ben ca ...continua

    "Titano" è il primo dei tre romanzi che vanno a formare il ciclo di Gea. In questa trilogia Varley innesta su una fortissima base fantascientifica svariati elementi fantasy. Il risultato è eccezionale. La scrittura di Varley è fluida, la storia intrigante, a tratti divertente, i personaggi ben caratterizzati...difficile non affezionarsi ad alcuni di loro; il mondo che è Gea è costruito in maniera minuziosa (ci sono siti/blog in giro per la rete con delle bellissime ricostruzioni 2 e 3D di Gea e delle sue creature) e qua e la sono sparse delle splendide perle (come ad esempio la descrizione del circo di Gea che si trova all'inizio del terzo romanzo, "Demon"). Romanzi fortemente immaginifici ed a tratti visionari. Incolla alla pagina...... consigliatissimo !!

    ha scritto il 

  • 4

    Buena novela de Ciencia Ficción. Una primera parte fascinante; todo un mundo y sus especies por descubrir, pero una segunda algo más lenta que le hace bajar un poco el nivel. Recomendable.

    ha scritto il 

  • 4

    A Cult Trilogy Of Alien Bizarreness

    This trilogy certainly contains some of the most mind-bending aliens ever conceived. It is a wonderful action/adventure romp through the body and mind of Gaea, a very large alien intelligence who is literally a world in itself.


    I recommend this trilogy to fans of boggling alien tech, mind- ...continua

    This trilogy certainly contains some of the most mind-bending aliens ever conceived. It is a wonderful action/adventure romp through the body and mind of Gaea, a very large alien intelligence who is literally a world in itself.

    I recommend this trilogy to fans of boggling alien tech, mind-cramping feats of giant alien engineering, stupendously complicated alien sex, truly original xenobiology and morphology, and Heinlein-like free-love societies.

    There are so many original ideas in Varley's trilogy that one has to read them to believe it. If a hippy commune interbred with a graduation of geeks they might conceive something like Gaea, one of the coolest and most gob-smacking aliens described to date.

    It also helps that Varley is an accomplished writer who can sculpt realistic and three-dimensional characters. The dialogue is never forced, the sex never gratuitous, the notion that you are in the capable hands of a sci-fi master never absent.

    ha scritto il 

  • 4

    Divertente

    Romanzo avventuroso, con elementi fantasy e fantascientifici, un misto tra il Mago di Oz e Incontro con Rama.
    Devo dire che l'ho trovato rilassante e divertente. Unico punto che non ho proprio digerito è quando il Titano praticamente onnipotente, con la sapienza di milioni di anni, rivela che si ...continua

    Romanzo avventuroso, con elementi fantasy e fantascientifici, un misto tra il Mago di Oz e Incontro con Rama. Devo dire che l'ho trovato rilassante e divertente. Unico punto che non ho proprio digerito è quando il Titano praticamente onnipotente, con la sapienza di milioni di anni, rivela che si è rifatto alle trasmissioni dei primitivi terrestri per animare in parte il suo mondo (mah). Comunque Varley scrive bene, ha grande immaginazione e pertanto, per me, il suo Titano è consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 2

    Ho fatto fatica ad arrivare alla fine. Un mix di cose buttate insieme il cui risultato e' a mio giudizio negativo.


    Vi ho trovato traccia di Incontro con Rama, nel imbattersi in un mondo completamente alieno e scoprirlo un pezzo alla volta. Un po' di Tschai, con personaggi e razze una diver ...continua

    Ho fatto fatica ad arrivare alla fine. Un mix di cose buttate insieme il cui risultato e' a mio giudizio negativo.

    Vi ho trovato traccia di Incontro con Rama, nel imbattersi in un mondo completamente alieno e scoprirlo un pezzo alla volta. Un po' di Tschai, con personaggi e razze una diverse dall'altra e i protagonisti che si muovono in territori sempre diversi. Vi ho trovato anche tracce di Farmer con il suo Il fabbricante di Universi. Ma di tutti questi romanzi, ha preso solo il peggio.

    ha scritto il 

  • 0

    Letto ad inizio vacanza, probabilmente poco motivato alla lettura, però dopo quasi 100 pagine di cui si parla di un pianeta strano, 2 personaggi campati un poco per aria e storia incomprensibile, ho deciso di abbandonare. NCS

    ha scritto il 

  • 4

    Go Cirocco Go

    Ho sempre avuto una passione sfrenata per i romanzi di "world-building", e anche se questo viene presentato come un'avventura spaziale, in realtà è solo il primo tassello di un'opera più grande dove si viene catapultati nell'assurdo mondo natural-artificiale di Gea. Letto tanti anni fa, l'ho ripr ...continua

    Ho sempre avuto una passione sfrenata per i romanzi di "world-building", e anche se questo viene presentato come un'avventura spaziale, in realtà è solo il primo tassello di un'opera più grande dove si viene catapultati nell'assurdo mondo natural-artificiale di Gea. Letto tanti anni fa, l'ho ripreso in occasione della ristampa in "Urania Collezione" e mi sono divertito ancora un volta a rileggere peripezie, dubbi e amori di uno dei più sexy, disinibiti, intelligenti e spiritosi capitani d'astronave di sempre, la mitica Cirocco Jones. Inutile dire che tra un'po attaccherò con il seguito...

    ha scritto il 

  • 3

    Più fantasy che fantascienza

    Primo capitolo di quella che poi sarebbe diventata una trilogia.<br/>Titano un romanzo che sa di racconto per ragazzi tranne che nelle descrizioni dei rapporti sessuali che, francamente aggiungono poco o nulla alla storia. Ed in effetti nella prima stesura per Urania tali parti vennero lima ...continua

    Primo capitolo di quella che poi sarebbe diventata una trilogia.<br/>Titano un romanzo che sa di racconto per ragazzi tranne che nelle descrizioni dei rapporti sessuali che, francamente aggiungono poco o nulla alla storia. Ed in effetti nella prima stesura per Urania tali parti vennero limate. In ogni caso Titano è un romanzo che si fa leggere. Belle e fantasiose le ambientazioni, un po' meno la storia che tutto sommato risulta troppo semplice e, nel finale, si fa più avvincente. Sicuramente è più fantasy che fantascienza.<br/>Lettura semplice e distensiva. Nulla di più.

    ha scritto il 

  • 4

    un'avventura all'interno di un satellite artificiale che orbita intorno a saturno, gigantesco e abitato da numerose specie suddivise in decine di habitat diversi. l'equipaggio di un'astronave si avvicina e viene risucchiato all'interno, e i membri si trovano a dover scoprire il mondo e sopravvive ...continua

    un'avventura all'interno di un satellite artificiale che orbita intorno a saturno, gigantesco e abitato da numerose specie suddivise in decine di habitat diversi. l'equipaggio di un'astronave si avvicina e viene risucchiato all'interno, e i membri si trovano a dover scoprire il mondo e sopravvivere, nonostante i cambiamenti fisici e mentali che ognuno di loro ha subito. il capitano cirocco jones cercherà di riunire il suo gruppo, e di raggiungere il centro della stazione dove si trova la creatura che dirige (o forse è) il satellite stesso.

    la storia è una continua sequenza di scoperte e nuovi elementi, all'interno di un ambiente inventato ma scientificamente accurato. l'aspetto più interessante è propio la conformazione e le ipotesi sull'origine e l'informazione del gigantesco satellite, popolate anche di specie senzienti. le creature incontrate dagli umani sono alieni o appartengono a qualche mitologia (fatto che in seguito verrà spiegato), e le loro interazioni con gli umani si rivelano significative. molto suggestiva la parte finale in cui si ottengon le spiegazioni.

    ha scritto il