Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

To Kill a Mockingbird

By

Publisher: HarperCollins Publishers

4.4
(9617)

Language:English | Number of Pages: 336 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , German , Spanish , French , Italian , Portuguese , Dutch , Swedish , Catalan , Korean , Polish , Indonesian

Isbn-10: 006017322X | Isbn-13: 9780060173227 | Publish date:  | Edition 35th Anniv

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback , Audio Cassette , Library Binding , School & Library Binding , Audio CD , Others , Unbound , Leather Bound

Category: Fiction & Literature , History , Social Science

Do you like To Kill a Mockingbird ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

Lawyer Atticus Finch defends the real mockingbird of Harper Lee's classic, Puliter Prize-winning novel--a black man charged with the rape of a white woman. Through the eyes of Atticus's children, Scout and Jem Finch, Harper Lee explores with rich humor and unanswering honesty the irrationality of adult attitudes toward race and class in the Deep South of the 1930's.

Sorting by
  • 4

    Il buio della mente umana...

    Romanzo carico di significati sociali, scorre velocemente attraverso la narrazione di una bambina, la figlia dell'avvocato Finch, una piccola intraprendente che come il padre va oltre gli schemi dei suoi compaesani.
    Non conosce il razzismo ed è anticonformista come il padre.
    In una so ...continue

    Romanzo carico di significati sociali, scorre velocemente attraverso la narrazione di una bambina, la figlia dell'avvocato Finch, una piccola intraprendente che come il padre va oltre gli schemi dei suoi compaesani.
    Non conosce il razzismo ed è anticonformista come il padre.
    In una società buia e carica di odio razziale, l'avvocato sfida le convenzioni e difende un uomo di colore, da accuse che poi si riveleranno false e macchinose.
    Finch riuscirà a dimostrare l'innocenza del povero nero, ma egli sarà condannato lo stesso a morte.
    L'amara fine lascia comunque uno stralcio di speranza per l'avvento di un mondo migliore, dove il colore della pelle non è così importante ma altri valori trionferanno nel giudizio di un uomo...
    Finch è un pioniere per l'avvento di una società migliore in cui l'uguaglianza è il solo metro di giudizio...
    Saluti.
    Ginseng666

    said on 

  • 4

    Questo bellissimo racconto è ambientato nel Sud degli Stati Uniti degli anni Trenta, in un periodo in cui il razzismo era ancora ben radicato nella societa'. La protagonista del libro è Scout, una ragazzina vivace, difficile da gestire, che ci mostra attraverso il suo sguardo innocente la realtà ...continue

    Questo bellissimo racconto è ambientato nel Sud degli Stati Uniti degli anni Trenta, in un periodo in cui il razzismo era ancora ben radicato nella societa'. La protagonista del libro è Scout, una ragazzina vivace, difficile da gestire, che ci mostra attraverso il suo sguardo innocente la realtà di quel tempo. Ho trovato questo libro emozionante per il modo in cui viene trattato un'argomento delicato come la schiavitu' e ci mostra quanto la vita sarebbe migliore se a cambiare le cose fossero i bambini, gli unici veramente in grado di superare i pregiudizi e di guardare la realtà così com’è. Ho amato Scout e Atticus, personaggi che ti entrano nel cuore per il loro anticonformismo. Spero che questo libro entri nelle scuole e venga fatto leggere ai ragazzi, sarebbe molto educativo.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Non apprezzato come dovuto....

    Avevo alte aspettative, troppo alte. Tematica del razzismo/tolleranza trattata in modo troppo semplicistico.
    Siamo in Alabama, anni '30, sostanziale povertà generale, intolleranza verso i neri. Qui ci troviamo una famiglia di cui due fratelli (Scout e Jem) orfani di madre vivono col loro p ...continue

    Avevo alte aspettative, troppo alte. Tematica del razzismo/tolleranza trattata in modo troppo semplicistico.
    Siamo in Alabama, anni '30, sostanziale povertà generale, intolleranza verso i neri. Qui ci troviamo una famiglia di cui due fratelli (Scout e Jem) orfani di madre vivono col loro padre Atticus Finch, uomo molto autorevole e carismatico.
    I due fratelli prendono come esempio il loro padre, un vero "eroe" che prende le difese di un ragazzo di colore accusato ingiustamente di stupro. Ma nonostante questo, il ragazzo viene condannato (in quanto la giuria comunque è molto condizionata dall'ambiente di intolleranza e xenofobia) e in seguito morirà suicida. Il vero stupratore cerca rivalsa sull'avvocato che voleva mettergli i bastoni fra le ruote e si adopera per far male ai suoi figli, questi ultimi salvati dall'intervento tempestivo del temutissimo Boo, il vicino di casa dei due ragazzi ma che in realtà è di animo buono.
    Il buio oltre la siepe è la sostanziale paura dell'ignoto, magari travisata in quanto proprio sconosciuta (il vicino di casa Boo è una persona molto schiva e i due ragazzi fantasticano tanto su di lui in senso negativo...)
    Le metafore della vicenda narrata le ho trovate un po' banali, le volevo approfondite molto di più. Il pezzo migliore del libro è quello centrale che tratta il processo dove effettivamente si nota la maestria dell'avvocato Finch.
    Mi aspettavo di più da un Pulitzer che anche l'attuale presidente Usa Obama ha consigliato di leggere :D

    said on 

  • 4

    Il buio oltre la siepe

    Forse uno dei libri più belli e appassionanti che abbia mai letto.La storia prende corpo man mano che si va avanti facendosi sempre più coinvolgente,mi sono trovata a vedere i personaggi con gli occhi della giovane narratrice e ad amare la figura di questo padre avvocato,anticonformista e difen ...continue

    Forse uno dei libri più belli e appassionanti che abbia mai letto.La storia prende corpo man mano che si va avanti facendosi sempre più coinvolgente,mi sono trovata a vedere i personaggi con gli occhi della giovane narratrice e ad amare la figura di questo padre avvocato,anticonformista e difensore di un nero condannato ingiustamente. La morale è andare oltre le apparenze e i pregiudizi! Per i temi trattati,la sua scorrevolezza e semplicità lo consiglierei come lettura nelle scuole...

    said on 

  • 4

    Se c'è una cosa che ho veramente apprezzato nello stile di Harper Lee (sarei però curiosa di leggere anche la versione in lingua originale prima o poi) è proprio quel suo savoir faire nel delineare i caratteri dei propri personaggi. Adorabile, in particolare, la protagonista, la piccola Scout. No ...continue

    Se c'è una cosa che ho veramente apprezzato nello stile di Harper Lee (sarei però curiosa di leggere anche la versione in lingua originale prima o poi) è proprio quel suo savoir faire nel delineare i caratteri dei propri personaggi. Adorabile, in particolare, la protagonista, la piccola Scout. Non è facile scrivere in prima persona quando i tuoi protagonisti sono dei bambini: ci vuole una grandissima sensibilità, altrimenti si rischia di cadere nel banale.
    Il libro va letto tenendo conto dello sfondo storico, anche se il discorso legato alla tematica principale (il razzismo, visto non solo come paura o disprezzo nei confronti della gente "di colore" ma anche nei confronti dello sconosciuto, del diverso, dell'outsider) resta tutt'ora più che attuale.

    said on 

  • 4

    Bel libro, un vero e proprio classico della letteratura americana (che un po' mi ha ricordato anche "Le avventure di Tom Sawyer") che sa far sorridere con gli episodi della vita quotidiana dei bambini protagonisti, che sa commuovere di fronte a certe ingiustizie per cui sono forse proprio i bambi ...continue

    Bel libro, un vero e proprio classico della letteratura americana (che un po' mi ha ricordato anche "Le avventure di Tom Sawyer") che sa far sorridere con gli episodi della vita quotidiana dei bambini protagonisti, che sa commuovere di fronte a certe ingiustizie per cui sono forse proprio i bambini gli unici a sapersi indignare. Per dirla con le parole dell'autrice:
    "How could they do it, how could they?"
    "I don't know, but they did it. They've done it before and they did it tonight and they'll do it again and when they do it... seems that only children weep."
    Voto: 8

    said on 

  • 5

    Discriminazione, ingiustizia, pregiudizi razziali, violenza. Questo romanzo propone alcune delle più brutali sfaccettature del mondo attraverso un geniale filtro generazionale. Agli occhi di Scout, la giovane voce narrante, niente é più grande di quanto sembri, soprattutto il male commesso, le cu ...continue

    Discriminazione, ingiustizia, pregiudizi razziali, violenza. Questo romanzo propone alcune delle più brutali sfaccettature del mondo attraverso un geniale filtro generazionale. Agli occhi di Scout, la giovane voce narrante, niente é più grande di quanto sembri, soprattutto il male commesso, le cui conseguenze, pertanto, risultano inspiegabili. In questo romanzo l'ingenuità di una bambina rivela l'evidenza abbacinante di ciò che è giusto e di ciò che é sbagliato. Una grande storia di coraggio, di maturazione, un messaggio educativo che tutti dovrebbero custodire gelosamente dentro di sé, e al quale si dovrebbe far riferimento come modello comportamentale.

    said on 

Sorting by