Tobia. Un millimetro e mezzo di coraggio

Di

Editore: San Paolo Edizioni

4.0
(304)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 343 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Inglese

Isbn-10: 8821558932 | Isbn-13: 9788821558931 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Maria Bastanzetti ; Illustratore o Matitista: François Place

Disponibile anche come: Copertina rinforzata scuole e biblioteche

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Tobia. Un millimetro e mezzo di coraggio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il padre di Tobia, studioso dalla grande saggezza, si rifiuta di rivelare il segreto di una invenzione geniale. Per questo viene rinchiuso in prigione e Tobia e la sua famiglia vengono espulsi dalla comunità, e sospinti in un esilio forzato nella zona dei Bassi Rami. Ma Tobia riesce a fuggire dando inizio alla sua strabiliante avventura. Timothée De Fombelle ha 33 anni e fino a oggi ha scritto per il teatro. Tobia è il suo primo romanzo, in due episodi, e questa edizione italiana è la prima in tutto il mondo. Il primo romanzo di Timothée de Fombelle, in due episodi, ha già ricevuto numerosissimi riconoscimenti in Francia e sta per essere pubblicato in dodici Paesi in tutto il mondo; sarà seguito da Gli occhi di Elisha. Questa edizione italiana è la prima in assoluto. Tobia fugge, braccato dalla sua gente…si nasconde nei crepacci della corteccia, corre lungo i rami, esausto, coi piedi insanguinati. Tobia Lolness è alto solo un millimetro e mezzo. Appartiene al popolo che abita sulla grande quercia dalla notte dei tempi. Suo padre si è rifiutato di consegnare il segreto di un'invenzione rivoluzionaria: per questo l'intera famiglia è stata esiliata, imprigionata, condannata a morte. Soltanto Tobia è riuscito a scappare. Ma per quanto tempo? Un viaggio nel cuore di un indimenticabile mondo in miniatura, un grande romanzo d'avventura, d'amicizia e d'amore. Età di lettura: da 10 anni.
Ordina per
  • 3

    Martina Fugazzaro: Questo libro parla di questo ragazzo di nome Tobia Lolness che ha 13 anni alto poco più di un millimetro, vive con la sua famiglia e il suo popolo su un grande albero che è tutto i ...continua

    Martina Fugazzaro: Questo libro parla di questo ragazzo di nome Tobia Lolness che ha 13 anni alto poco più di un millimetro, vive con la sua famiglia e il suo popolo su un grande albero che è tutto il suo mondo. La sua avventura è iniziata 5 anni prima, quando il padre, un grande studioso, si è rifiutato di rivelare i segreti di un'invenzione che avrebbe potuto cambiare la vita sull'albero ma, nelle mani sbagliate, anche distruggerla. L'intera famiglia Lolness è stata così costretta all'esilio nelle regioni più remote e inospitali dell'albero, e in seguito imprigionata e condannata a morte.
    Solo Tobia è riuscito a scappare, inseguito dal suo stesso popolo: di ramo in ramo, affronterà un viaggio straordinario in cui paure, ricordi e solitudine si mescolano alle difficoltà della fuga. Pochi amici, e soprattutto Elisha, una ragazza della sua età,lo aiuteranno in quest'avventura. Consiglio questo libro perché è molto scorrevole da leggere, ma soprattutto perché la storia è molto avvincente.

    ha scritto il 

  • 4

    LIBRO REALE ED EMOZIONANTE

    Il libro è molto bello e la storia di Tobia e della sua famiglia è davvero interessante perché è una similitudine alle ingiustizie che ci sono nel mondo attuale e il pericolo del mal utilizzo della li ...continua

    Il libro è molto bello e la storia di Tobia e della sua famiglia è davvero interessante perché è una similitudine alle ingiustizie che ci sono nel mondo attuale e il pericolo del mal utilizzo della linfa grezza, fondamentale per l’albero, è una chiara metafora con il problema dell’inquinamento globale; il continuo inserimento di flashback e descrizioni più approfondite arricchisce la sensazione di suspence ma a volte interrompe il filo del discorso

    ha scritto il 

  • 2

    Silvia: questo libro non mi è piaciuto molto perchè l'ho trovato noioso, l'argomento non era interessante ad eccezione di alcune parti e inoltre non mi ha coinvolto. Personalmente non lo consiglierei. ...continua

    Silvia: questo libro non mi è piaciuto molto perchè l'ho trovato noioso, l'argomento non era interessante ad eccezione di alcune parti e inoltre non mi ha coinvolto. Personalmente non lo consiglierei.
    Parla di Tobia Lolness che è un ragazzo che vive su una grande quercia insieme al suo popolo. Suo padre,un famosissimo inventore, si rifiuta di consegnare il segreto di un'invenzione rivoluzionaria al Consiglio dell'Albero: se andrebbe male potrebbe essere pericolosissima per il futuro dell'albero.

    ha scritto il 

  • 4

    Storia, ambientazione.. Tutto perfetto. La storia è originale e attualissima, con quel parallelismo tra l'albero e il nostro pianeta. Unica pecca sono i salti temporali con cui la storia è raccontata. ...continua

    Storia, ambientazione.. Tutto perfetto. La storia è originale e attualissima, con quel parallelismo tra l'albero e il nostro pianeta. Unica pecca sono i salti temporali con cui la storia è raccontata. Non sono di comprensione immediata e a volte tra un capitolo e l'altro bisogna tornare a rileggere per capire dove localizzare l'avvenimento.. Non vedo l'ora di leggere il seguito..

    ha scritto il 

  • 4

    Tobia Lolness, vol. 1

    Questo è un libro che, se dovessi basarmi unicamente sull'originalità della storia e dell'ambientazione, si meriterebbe 5 stelline. Tutto si svolge in un albero abitato da persone alte solo 1-2 millim ...continua

    Questo è un libro che, se dovessi basarmi unicamente sull'originalità della storia e dell'ambientazione, si meriterebbe 5 stelline. Tutto si svolge in un albero abitato da persone alte solo 1-2 millimetri. L'albero rappresenta la voluta metafora con il nostro mondo, il pianeta terra, che come il nostro pianeta ha i suoi problemi ambientali e di inquinamento. Per questi motivi il risultato è quello di una storia piuttosto realistica, a tratti anche molto triste e crudele, dove Tobia (il protagonista) e i suoi genitori affronteranno parecchie avventure e disavventure al fine di salvare l'albero, ma anche loro stessi, da personaggi senza scrupoli. Certamente in questo libro c'è una semplice morale ecologica, ma tutt'altro che semplici saranno invece i risvolti della vicenda, che risultano invece parecchio complicati e ben lungi dal finale edulcorato che ci aspetterebbe da un libro definito per bambini/ragazzi. L'autore ha senz'altro molto talento e il libro mi è piaciuto (nonostante non sia autoconclusivo e sia d'obbligo la lettura del secondo libro, cosa che farò al più presto), ma se devo trovargli un difetto per me è stato lo stile di scrittura, che avrei preferito più fluido, più lineare nel raccontare la vicenda. Invece ci sono parecchi salti temporali sia in avanti che indietro, alcune scene vengono raccontate da punti di vista diversi e a volte si fa leggermente fatica a capire cosa sta accadendo, e questo è molto inusuale trattandosi di un libro per ragazzi. Non dico che questa peculiarità sia per forza un difetto, ci sono molti libri che risultano più interessanti proprio per una narrazione non lineare, ma in questo caso non ce n'era bisogno, la storia era già abbastanza interessante così com'era e l'ingarbugliamento degli avvenimenti non ha fatto altro che rendere la lettura più complicata. Non mi aspettavo di dover dedicare così tanta attenzione alle scene, perché il pericolo altrimenti è quello di non capire alcuni passaggi e dover tornare indietro a rileggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello!

    Mi chiedo come mai da questi due volumi non abbiano ancora tratto un film! Era da tanto che un romanzo non riusciva a tenermi incollata alle pagine così!

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro di avventura molto entusiasmante mi ha tenuta incollata alla lettura dalla prima all'ultima pagina. Mi ha sorpreso che il tanto atteso finale non ci fosse e infatti poi ho acquistato e fi ...continua

    Questo libro di avventura molto entusiasmante mi ha tenuta incollata alla lettura dalla prima all'ultima pagina. Mi ha sorpreso che il tanto atteso finale non ci fosse e infatti poi ho acquistato e finito di leggere "Tobia II Gli occhi di Elisha". Lo consiglio a tutti.
    GIADA

    ha scritto il 

  • 4

    piccolo grande Tobia!!!quanto è stato bello seguirti passetto dopo passetto sul tronco del tuo albero!!davvero carino conoscere un albero dal punto di vista di un ragazzino di 13anni piccino piccino.. ...continua

    piccolo grande Tobia!!!quanto è stato bello seguirti passetto dopo passetto sul tronco del tuo albero!!davvero carino conoscere un albero dal punto di vista di un ragazzino di 13anni piccino piccino...avventuroso,coraggioso,amorevole e altruista,e bravo Tobia!mi hai entusiasmato, adesso mi tuffo nel seguito!!! :)

    ha scritto il 

Ordina per