Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tobia

Un millimetro e mezzo di coraggio

Di

Editore: San Paolo Edizioni

4.1
(291)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 352 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Inglese

Isbn-10: 8821558932 | Isbn-13: 9788821558931 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rinforzata scuole e biblioteche

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Tobia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Storia, ambientazione.. Tutto perfetto. La storia è originale e attualissima, con quel parallelismo tra l'albero e il nostro pianeta. Unica pecca sono i salti temporali con cui la storia è raccontata. ...continua

    Storia, ambientazione.. Tutto perfetto. La storia è originale e attualissima, con quel parallelismo tra l'albero e il nostro pianeta. Unica pecca sono i salti temporali con cui la storia è raccontata. Non sono di comprensione immediata e a volte tra un capitolo e l'altro bisogna tornare a rileggere per capire dove localizzare l'avvenimento.. Non vedo l'ora di leggere il seguito..

    ha scritto il 

  • 4

    Tobia Lolness, vol. 1

    Questo è un libro che, se dovessi basarmi unicamente sull'originalità della storia e dell'ambientazione, si meriterebbe 5 stelline. Tutto si svolge in un albero abitato da persone alte solo 1-2 millim ...continua

    Questo è un libro che, se dovessi basarmi unicamente sull'originalità della storia e dell'ambientazione, si meriterebbe 5 stelline. Tutto si svolge in un albero abitato da persone alte solo 1-2 millimetri. L'albero rappresenta la voluta metafora con il nostro mondo, il pianeta terra, che come il nostro pianeta ha i suoi problemi ambientali e di inquinamento. Per questi motivi il risultato è quello di una storia piuttosto realistica, a tratti anche molto triste e crudele, dove Tobia (il protagonista) e i suoi genitori affronteranno parecchie avventure e disavventure al fine di salvare l'albero, ma anche loro stessi, da personaggi senza scrupoli. Certamente in questo libro c'è una semplice morale ecologica, ma tutt'altro che semplici saranno invece i risvolti della vicenda, che risultano invece parecchio complicati e ben lungi dal finale edulcorato che ci aspetterebbe da un libro definito per bambini/ragazzi. L'autore ha senz'altro molto talento e il libro mi è piaciuto (nonostante non sia autoconclusivo e sia d'obbligo la lettura del secondo libro, cosa che farò al più presto), ma se devo trovargli un difetto per me è stato lo stile di scrittura, che avrei preferito più fluido, più lineare nel raccontare la vicenda. Invece ci sono parecchi salti temporali sia in avanti che indietro, alcune scene vengono raccontate da punti di vista diversi e a volte si fa leggermente fatica a capire cosa sta accadendo, e questo è molto inusuale trattandosi di un libro per ragazzi. Non dico che questa peculiarità sia per forza un difetto, ci sono molti libri che risultano più interessanti proprio per una narrazione non lineare, ma in questo caso non ce n'era bisogno, la storia era già abbastanza interessante così com'era e l'ingarbugliamento degli avvenimenti non ha fatto altro che rendere la lettura più complicata. Non mi aspettavo di dover dedicare così tanta attenzione alle scene, perché il pericolo altrimenti è quello di non capire alcuni passaggi e dover tornare indietro a rileggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello!

    Mi chiedo come mai da questi due volumi non abbiano ancora tratto un film! Era da tanto che un romanzo non riusciva a tenermi incollata alle pagine così!

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro di avventura molto entusiasmante mi ha tenuta incollata alla lettura dalla prima all'ultima pagina. Mi ha sorpreso che il tanto atteso finale non ci fosse e infatti poi ho acquistato e fi ...continua

    Questo libro di avventura molto entusiasmante mi ha tenuta incollata alla lettura dalla prima all'ultima pagina. Mi ha sorpreso che il tanto atteso finale non ci fosse e infatti poi ho acquistato e finito di leggere "Tobia II Gli occhi di Elisha". Lo consiglio a tutti.
    GIADA

    ha scritto il 

  • 4

    piccolo grande Tobia!!!quanto è stato bello seguirti passetto dopo passetto sul tronco del tuo albero!!davvero carino conoscere un albero dal punto di vista di un ragazzino di 13anni piccino piccino.. ...continua

    piccolo grande Tobia!!!quanto è stato bello seguirti passetto dopo passetto sul tronco del tuo albero!!davvero carino conoscere un albero dal punto di vista di un ragazzino di 13anni piccino piccino...avventuroso,coraggioso,amorevole e altruista,e bravo Tobia!mi hai entusiasmato, adesso mi tuffo nel seguito!!! :)

    ha scritto il 

  • 5

    L'ultima tappa del piano Mitch riguardava il Gran Consiglio dell'Albero. A poco a poco Mitch fece in modo di indebolire il Consiglio e metterlo in ridicolo. Gli bastò diffondere piccoli giorchi di par ...continua

    L'ultima tappa del piano Mitch riguardava il Gran Consiglio dell'Albero. A poco a poco Mitch fece in modo di indebolire il Consiglio e metterlo in ridicolo. Gli bastò diffondere piccoli giorchi di parole o storpiare di proposito sillabe della parola "consiglio" . Presto in molti cominciarono a ridere e a dire "il con... con... co-ni-glio" dell'Albero.
    E a riferirsi ai suoi onorevoli membri così : "quei tizi del coniglio" , e poi : Il vecchio Rolden non è più tutto lucido" infine, "i vecchi" o ancora "quei barbogi decrepiti".
    Dal momento che Jo Mitch faceva parte del consiglio la gente cominciò a considerare coraggiose le sue critiche. Si diceva "Jo Mitch parla per il popolo. Si assume dei rischi per lui".
    Alla fine Jo Mitch riuscì addirittura a far dimettere il Gran Consiglio al completo . E mentre se ne andava, ebbe il coraggio di sputare sul consigliere Rolden. Ci fu persino qualche idiota pronto a sostenere che era stato davvero coraggioso sputare su un uomo di ottantotto anni, che rappresentava tutti i mali del vecchio potere.
    Subito dopo il Consiglio dell'Albero smise di essere ascoltato. Tutto l'interesse fu dirottato verso i Comitati di Buon Vicinato, che ogni giorno stabilivano nuove leggi. Fu allora che Jo Mitch fu nominato Grande Vicino e presidente dell'insieme di tutti i Comitati.
    Infine fu approvato il divieto di scrivere e possedere libri e giornali.

    ha scritto il 

  • 4

    Tobia Lolness è un ragazzo di tredici anni, che vive con la sua famiglia e tutto il suo popolo in una quercia. Lì tutto è ridimensionato a millimetro: le case, gli attrezzi, gli abitanti. Troviamo Tob ...continua

    Tobia Lolness è un ragazzo di tredici anni, che vive con la sua famiglia e tutto il suo popolo in una quercia. Lì tutto è ridimensionato a millimetro: le case, gli attrezzi, gli abitanti. Troviamo Tobia in panne di un fuggitivo in una feritoia dell'albero. è stanco, spossato, ma ha ancora la forza di ricordare.
    La sua avventura inizia a sette anni. il padre, un grande scienziato dell'albero e uno studioso ambientalista, si rifiuta di svelare il segreto di una sua ultima invenzione, che potrebbe tanto fare bene all'albero quanto nuocergli, dando quanto costruito in mani sbagliate. Così la famiglia Lolness viene esiliata nelle regioni più selvatiche e remote dell'albero, e successivamente condannata a morte. Ma Tobia riesce a scappare,e inseguito dal suo stesso popolo,aiutato da pochi amici, di ramo in ramo acquista conoscenza delle realtà, tristi o felici che siano, ricorda , si impone degli obbiettivi: salvare tutto il suo mondo e salvare se stesso, i suoi genitori e il segreto del padre.
    Un libro appassionante e intricato, pieno d'avventura ed emozioni forti . L'ambientalismo è un fattore di scena: spinge a riflettere sui problemi purtroppo molto presenti del nostro, di mondo.
    A mio parere il finale richiede anche la lettura del seguito di questo romanzo: "Tobia e gli occhi di Elisha". Ne consiglio la visione.

    Lisa

    ha scritto il 

  • 5

    Un piccolo semplice romanzo per ragazzi ma in cui c'è tutto quello che vorremmo a volte spiegare sul mondo, i sentimenti, la solidarietà, la salvaguardia della Terra. Una sorpresa.

    ha scritto il 

Ordina per