Tonio Kröger

Voto medio di 1461
| 103 contributi totali di cui 87 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Testo a fronte.Scritto nel 1903, il racconto è la storia del lento pervenire del giovane Kröger alla coscienza della propria diversità dai coetanei. In una condizione di totale isolamento la sua sensibilità si dibatte nell'antinomia tra origini borgh ...Continua
Cxr
Ha scritto il 15/10/17
Il dramma di scoprirsi artista
Racconto di formazione, Tonio Kroger sembra partire da dove i Buddenbrock avevano lasciato: il giovane Tonio, rampollo alto borghese di una famiglia di commercianti di Lubecca a causa delle inclinazioni artistiche, alla morte del padre chiude l’atti...Continua
Claudia
Ha scritto il 05/10/17

E' molto bello, ma non so spiegare perché.

Luciano
Ha scritto il 23/11/16
Forse uno dei più bei romanzi di Thomas Mann. Credo che sia assolutamente indispensabile per comprendere il valore sociale, morale e etico che per Mann è sotteso al significa delle parola arte e nello stesso tempo quanto per lui rappresenti l'artista...Continua
NashFriedrich
Ha scritto il 20/10/16
Sto fra due mondi, non mi sento a casa mia in nessuno di essi.
Recensire Thomas Mann richiede umile dedizione, profonda conoscenza del personaggio, una padronanza assoluta della letteratura e una panoramica della storia letteraria che lo circonda. Cose che io non mi sento di possedere in toto, nonostante il mio...Continua
Lorenzo A.
Ha scritto il 16/09/16
Evanescente
Raramente mi capita che un libro non mi dica nulla. Ma proprio nulla, né in positivo né in negativo. Eppure è questo che è capitato con "Tonio Kroger". Scritto né bene né male, racconta una storia né interessante né noiosa. Se questo è un capolavoro...Continua

Daniela
Ha scritto il Sep 28, 2017, 15:44
La felicità infatti, lui si diceva, non è l'essere amati; questa è una soddisfazione della vanità, mista a disgusto. La felicità è amare e forse ghermire piccli illusori approcci all'oggetto amato.
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 20, 2016, 12:08
Sto fra due mondi, non mi sento a casa mia in nessuno di essi (...)
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 20, 2016, 12:07
Alcuni non possono fare a meno di sbagliare la strada, perché per essi non esiste una strada giusta.
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 20, 2016, 12:07
(...) la "vita" - come eterna antitesi allo spirito e all'arte - non è una visione di sanguinosa grandezza, di beltà selvaggia, non rappresenta l'anormalità per noi anormali. Il paese della nostra nostalgia è proprio la normalità, il decoro, la grazi...Continua
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 20, 2016, 12:07
Non lasciarsi sopraffare dalla tristezza del mondo: osservare, notare, combattere anche le cose più angosciose, e tuttavia essere di buon umore, nella piena coscienza della propria superiorità morale sull'abominevole invenzione dell'essere - sì, cert...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi