Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Tonio Kröger - La morte a Venezia - Cane e padrone

By Thomas Mann

(38)

| Mass Market Paperback

Like Tonio Kröger - La morte a Venezia - Cane e padrone ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

I tre racconti più ammirati del grande scrittore: una turbata e sofferta iniziazione alla vita e alla letteratura; una disperata e simbolica storia di decadimento; l'affettuosa e ironica descrizione dei rapporti tra uomo e natura.

27 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    "Un borghese smarrito"

    Tonio Kroger

    "In quanto certuni sono costretti a smarrirsi, perchè una via giusta per essi non esiste affatto".
    L'esistenza di Tonio Kroger è un ossimoro già dal suo nome, che tradisce la sua origine in parte mediterranea e in parte tedesca: ...(continue)

    Tonio Kroger

    "In quanto certuni sono costretti a smarrirsi, perchè una via giusta per essi non esiste affatto".
    L'esistenza di Tonio Kroger è un ossimoro già dal suo nome, che tradisce la sua origine in parte mediterranea e in parte tedesca: è come una condanna a rimanere sospeso tra la pesantezza malinconica nordica e la leggerezza sensuale italica.
    Dopo un inizio molto malinconico e terreno, in cui già Tonio percepisce l'impossibilità di allinearsi alle persone comuni che attraversano la sua vita, la scelta che gli rimane è quella della letteratura. Una scelta tormentata che lo porta continuamente ad interrogarsi sulla natura e sulle finalità dell'arte in sè e soprattutto sull'inadeguatezza e l'incompiutezza del suo ruolo di scrittore.
    Un viaggio verso i suoi luoghi natali sarà l'occasione non solo per riconciliarsi con la natura composita della sua nascita, ma anche con alcuni fantasmi del suo passato, verso i quali non si è mai sopito il desiderio e l'attrazione.

    "Ma il mio amore più segreto e più profondo è per i biondi, per quelli dagli occhi azzurri, per i fortunati, per gli amabili e i mediocri. Non biasimi quest'amore, Lisaveta: è buono e fecondo. Di desiderio è fatto, e d'invidia malinconica e d'un pochino di disprezzo e di una grande beatitudine casta".

    Is this helpful?

    Palomar73 said on Jan 24, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    I.

    Si è svegliato e si è detto adesso vado all'
    aeroporto e me ne vado o a Rodi o a Cracovia

    così mentre lavava le sue guance dove l'acqua
    riposa come il sole tra le nubi tutto felice pensava

    a Rodi (kalè emèra) e a Cracovia (gute Reise). Però
    p ...(continue)

    I.

    Si è svegliato e si è detto adesso vado all'
    aeroporto e me ne vado o a Rodi o a Cracovia

    così mentre lavava le sue guance dove l'acqua
    riposa come il sole tra le nubi tutto felice pensava

    a Rodi (kalè emèra) e a Cracovia (gute Reise). Però
    poi si è detto mentre schizzava in bici che forse il tedesco

    a Cracovia non è una buona idea.
    Allora ha pensato a una parola in polacco e non gli è venuto

    in mente niente. Ma io, si è chiesto, io lo so il polacco?

    II.
    L'ultimo testo registrato nell'ultimo studio sul teatro
    inglese, Einaudi 2013 copertina nera, è un lavoro di

    S. Kane. Al mattino vien la gioia, dice la ragazza, ma
    non sempre.

    III.

    Un viaggio, su. Ma non tra le tigri.

    Is this helpful?

    [radek] said on Jul 16, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Mann mi stanca

    A differenza dei suoi coevi e connazionali, la scrittura di Mann mi ha deluso: nella forma e nella sostanza, ho notato la stanchezza di un tema e di uno stile vecchio, disarmato, inattuale.

    Is this helpful?

    mariafre said on May 27, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Tonio Kroger
    Tonio ha un'enorme potenziale artistico ed una sensibilità fuori dal comune che lo portano ad essere un ragazzino bizzarro, con interessi distanti da quelli dei suoi coetanei e, quindi, emarginato. Non riesce a stringere rapporti di ami ...(continue)

    Tonio Kroger
    Tonio ha un'enorme potenziale artistico ed una sensibilità fuori dal comune che lo portano ad essere un ragazzino bizzarro, con interessi distanti da quelli dei suoi coetanei e, quindi, emarginato. Non riesce a stringere rapporti di amicizia tantomeno rapporti sentimentali con una donna.
    Tuttavia egli ha il dono dell'arte al quale sacrificherà tutta la sua vita! Ma la sacrifica per l'arte fine a se stessa o per avere, grazie ad essa, rispetto da parte degli altri? Per quegli altri con i quali non riesce a vivere a causa dell'arte e che vede così diversi da lui?
    Questo romanzo breve è un piccolo gioiello di lucida introspezione.
    La morte a Venezia
    Il personaggio è uno scrittore anziano ormai affermato rimasto vedovo che d'improvviso sente l'impulso di viaggiare e che decide dunque di andare a Vanezia.
    A Venezia incontrerà Tanzio, un ragazzino polacco di 14 anni che, per lo scrittore, rappresenta il proprio ideale di bellezza classica, greca, una musa verso la quale egli aspira. Lo scrittore inizia a seguire il ragazzo, la bellezza, ovunque e arriva persino a sfidare l'epidemia che scoppia a Venezia pur di rimanere vicino al suo ideale di bellezza. Morirà su una sdraio osservando il ragazzino fare il bagno nel lido.
    Ma qual è il significato di tutto ciò? Vale la pena seguire certi canoni di bellezza, certi ideali, anche se si va incontro alla morte? Da essi non è possibile scappare. Lo scrittore ci ha provato ma è subito tornato indietro. Quindi ne val la pena o si è inesorabilmente spinti verso di essi senza speranza di salvarsi?
    Cane e padrone
    Racconto molto descrittivo che parla del rapporto tra cane e padrone. Belli i passaggi dell'addozione del cane e della caccia. Lunghe ed abbastanza noiose le descrizioni del parco in cui si svolge la scena.
    Bello il messaggio finale, il cane vede un cacciatore che abbatte un'oca, animale che ha lui sfugge, il cacciatore sarebbe un padrone decisamente migliore del proprio che non sa cacciare, tuttavia egli segue il proprio padrone e, dopo un breve periodo, il suo amore per il padrone rinasce.

    Is this helpful?

    Paranoid Android (Meno male che Anobii c'è!) said on Jan 31, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pur sforzandomi, non riesco a capire alcune riflessioni contenute in "Tonio Kröger"; La morte a Venezia è un gradevole racconto con alcuni buoni spunti; Cane e padrone è un inutile sproloquio sul nulla scritto solo per motivi narcisistici.

    Is this helpful?

    Ale5875 said on Jan 5, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (38)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Mass Market Paperback 249 Pages
  • ISBN-10: A000097833
  • Publisher: Garzanti
  • Publish date: 1980-01-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book