Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Too Much Happiness

By Alice Munro

(29)

| Paperback | 9780099552444

Like Too Much Happiness ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Brilliantly paced, lit with sparks of danger and underlying menace, these are dazzling, provocative stories about Svengali men, and radical women who outmanoeuvre them, about destructive marriages and curdled friendships, about mothers and sons, abou Continue

Brilliantly paced, lit with sparks of danger and underlying menace, these are dazzling, provocative stories about Svengali men, and radical women who outmanoeuvre them, about destructive marriages and curdled friendships, about mothers and sons, about moments which change or haunt a life. Alice Munro takes on complex, even harrowing emotions and events, and renders them into stories that surprise, amaze and shed light on the unpredictable ways we accommodate to what happens in our lives. A wife and mother, whose spirit has been crushed, finds release from her extraordinary pain in the most unlikely place. The young victim of a humiliating seduction (which involves reading Housman in the nude) finds an unusual way to get her own back and move on. An older woman, dying of cancer, weaves a poisonous story to save her life. Other stories uncover the 'deep holes' in marriage and their consequences, the dangerous intimacy of girls and the cruelty of children.
The long title story follows Sophia Kovalevsky, a late nineteenth-century Russian emigree and mathematical genius, as she takes a fateful winter journey that begins with a visit to her lover on the Riviera, and ends in Sweden, where she is a professor at the only university willing to hire a woman to teach her subject. Munro's unsettling stories turn lives into art, expand our world and our understanding of the strange workings of the human heart.

154 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Quando glielo disse però, aggiunse che Clara ed Elisa avevano immediatamente domandato che cosa si dovesse fare. A quanto pareva, le donne ragionano così, aveva detto: sono convinte che occorra fare qualcosa. In modo alquanto categorico lui aveva ri ...(continue)

    "Quando glielo disse però, aggiunse che Clara ed Elisa avevano immediatamente domandato che cosa si dovesse fare. A quanto pareva, le donne ragionano così, aveva detto: sono convinte che occorra fare qualcosa. In modo alquanto categorico lui aveva risposto: Niente".

    Letto prevalentemente lungo innumerevoli andate e ritorni sulle Ferrovie Sud Est, più o meno spiacevoli. I personaggi di Alice Munro sono stati una compagnia ben più gradita degli altri viaggiatori. I racconti sono semplicemente meravigliosi. Sono riuscita perfettamente a immaginare le villette dai pergolati di legno della campagna canadese, le luci delle giornate primaverili in Ontario, i volti russi dell'ultima storia e a cancellare tutto il resto che scorreva attorno.

    Is this helpful?

    Valeria said on Jul 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Alice Munro descrive queste storie nello stesso modo che farebbe un pittore impressionista per delineare i suoi quadri.

    Storie mai troppo ricche di dettagli, volutamente sospese, poco chiare, e a tratti incomplete.

    La mia non è affatto una critic ...(continue)

    Alice Munro descrive queste storie nello stesso modo che farebbe un pittore impressionista per delineare i suoi quadri.

    Storie mai troppo ricche di dettagli, volutamente sospese, poco chiare, e a tratti incomplete.

    La mia non è affatto una critica negativa....

    Infatti così come le opere degli impressionisti attirano, in ogni museo del mondo, milioni di vistitatori stupefatti.

    Nello stesso modo ci dovrebbero essere milioni di lettori stupefatti nel leggere un libro di Alice.

    Is this helpful?

    Bolzone said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ecco, ho dato alla Munro un'altra occasione, così non ho sensi di colpa, ma rimango della stessa opinione: non mi entusiasma....!

    Is this helpful?

    cleliaoitana said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non sarà il capolavoro della vita, ma come mi è piaciuto questo libro...! Forse tra un po' di tempo non ricorderò più bene nei dettagli le trame di tutti questi racconti, ma credo che ricorderò la sensazione di piacere provata leggendoli. Storie che ...(continue)

    Non sarà il capolavoro della vita, ma come mi è piaciuto questo libro...! Forse tra un po' di tempo non ricorderò più bene nei dettagli le trame di tutti questi racconti, ma credo che ricorderò la sensazione di piacere provata leggendoli. Storie che affascinano e che sei curioso di vedere come proseguono e finiscono, e soprattutto una scrittura intima, sommessa e delicata: un dono speciale questo di saper raccontare in poche righe situazioni e personaggi, ti sembra di essere presente nella scena e di capire subito quello che l'autrice vuole intendere, e questa è una delle abilità maggiori di un bravo scrittore.

    Is this helpful?

    Cicely said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    una serie di racconti scritti dal premio nobel per laletteratura Alice Munro... di una tristezza infinita

    Is this helpful?

    Simona said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 20 people find this helpful

    Una goccia in più di colore

    Il successo planetario di Alice Munro ha nociuto alla sua fama. Sempre più lettori leggono i suoi racconti e, infarciti di modelli di lettura completamente avulsi dal vero senso della narrazione, finiscono per applicare rigidamente quelle regolette c ...(continue)

    Il successo planetario di Alice Munro ha nociuto alla sua fama. Sempre più lettori leggono i suoi racconti e, infarciti di modelli di lettura completamente avulsi dal vero senso della narrazione, finiscono per applicare rigidamente quelle regolette che hanno assimilato sfogliando le paginette mediocri dei loro amati libri seriali.
    Leggendo la Munro, a un tratto, scoprono la noia, la tremenda noia. Non solo, contano i dettagli della narrazione come se questa progredisse per accumulazione di particolari anziché per svelamento della realtà, per squarcio del velo. Si scoprono detective del meraviglioso, ma sono cercatori di pietre fasulle. Sentono di poter andare avanti al passo dell'anziana scrittrice, convinti di avere maggior freschezza e una marcia in più. Naturalmente è tutto falso: loro sono indietro, la Munro è molto avanti.
    Moriranno troppo presto per conoscere la sentenza dei secoli; io gliela voglio mettere questa notte sotto il cuscino. La raccolta dal titolo amarognolo Troppa felicità.

    Nel racconto Radicali liberi, c'è una donna ammalata di cancro, Nita, che ha perso il marito poco tempo prima. Una notizia inaspettata, anche perché la destinata alla morte sembrava essere lei, dopo la notizia del tumore. Il marito a suo tempo aveva lasciato la moglie precedente per mettersi con lei, che per diverso tempo aveva fatto l'amante. Un giorno, dopo il lutto, un delinquente entra in casa sua e Nita per salvaguardarsi gli racconta una storia inventata, il presunto avvelenamento dell'amante del marito. Gioca a essere l'altra, colei a cui ha rubato un uomo e in questa storia inventata è come se uccidesse se stessa. La storia è così viva che il criminale empatizza e, convinto di aver stabilito un patto di rispetto criminale con la vecchia donna, fugge via con la sua macchina.
    Alla fine della lettura, il lettore è complice del delitto: è avvenuto in circostanze plausibili, il caso è stato chiuso, non ci sono prove sufficienti per contraddire la presunta veridicità dei fatti. Non possiamo sapere da che parte sta la verità. Perciò la verità della storia, che è tutta nella modalità e non nel contenuto - la vera grande invenzione di Alice -, ci perseguita.

    Straordinario è come l'autrice ci metta di fronte due persone la cui rispettabilità è convenzionalmente stabilita dalla società, ma la cui natura è oscura e quasi specchiabile. Ciò che succede all'interno dei personaggi della Munro, in poche istantanee e sequenze d'azione, è irreparabile e irripetibile. Vivono dei momenti di folle libertà e camminano sul filo dell'eterna lotta tra la vita e la morte, tra la felicità e la troppa felicità. Nelle storie della Munro, apparentemente piane, il quadro di quel che accade può essere avvelenato da una sola goccia di colore in più caduta sulla tela; impercettibile, inviolabile, spesso segreta.

    Is this helpful?

    sigurd said on Jun 15, 2014 | 13 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book