Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Topi

By Gordon Reece

(774)

| Hardcover | 9788809758919

Like Topi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Miti, impaurite e remissive, Shelley e sua madre sono abituate a subire: dal padre che le ha abbandonate scappando con una ventenne, dalle compagne di scuola che con le loro violenze hanno rovinato il volto di Shelley, dai colleghi di lavoro della ma Continue

Miti, impaurite e remissive, Shelley e sua madre sono abituate a subire: dal padre che le ha abbandonate scappando con una ventenne, dalle compagne di scuola che con le loro violenze hanno rovinato il volto di Shelley, dai colleghi di lavoro della madre. Per questo decidono di ritirarsi fuori città, in una tranquilla casa di campagna lontana da tutto e da tutti: in fondo sono topi e i topi hanno bisogno di un nascondiglio per sottrarsi agli artigli dei gatti. Ma in una notte apparentemente come le altre un balordo entra in casa, le lega e le minaccia per ore. La rabbia per l'ennesimo sopruso fa esplodere in Shelley una ferocia mai provata: la ragazza riesce a liberarsi, insegue il ladro che si allontana nel bosco e lo pugnala più e più volte, fino ad ammazzarlo con l'aiuto della madre. Nello spazio di una notte, le due donne si trovano trasformate da vittime in carnefici. Da topi in gatti. In un crescendo sbalorditivo di colpi di scena, madre e figlia decidono di seguire il nuovo corso degli eventi. Fino a che punto saranno disposte a spingersi per occultare l'omicidio e restare impunite?

164 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Si può subire fino all'infinito?

    Un detto popolare afferma che quando una persona, all’apparenza calma e sottomessa, si arrabbia diventa una furia difficile da controllare le cui conseguenze possono risultare devastanti.
    In questo romanzo l’autore Gordon Reece narra la vicenda di du ...(continue)

    Un detto popolare afferma che quando una persona, all’apparenza calma e sottomessa, si arrabbia diventa una furia difficile da controllare le cui conseguenze possono risultare devastanti.
    In questo romanzo l’autore Gordon Reece narra la vicenda di due donne, madre e figlia, che a causa dell’abbandono da parte degli affetti più cari, vivono da sole in una casa isolata in campagna con forti problematiche con il mondo esterno che le costringe a vivere a similitudine di recluse in uno spazio angusto…come dei topi. In particolare la figlia, Shelley, è stata indotta a tale isolamento a causa di fenomeni di bullismo da parte delle sue compagne di scuola che, nella loro malvagità, arrivano a deturparle il viso.
    Nonostante l’atmosfera negativa, le due donne si adattano a vivere in tale contesto e trascorrono le giornata in maniera in maniera “tranquilla” ancorché sempre rintanate e avendo pochissimi contatti con l’esterno; la loro quotidianità viene, però, compromessa da un fatto che accade durante una notte…ed ecco che i “topi” si trasformano; la rabbia accumulata negli anni, le continue angherie che hanno dovuto subire, la mancanza di affetto e l’abbandono da parte dei parenti più stretti, formano una miscela esplosiva tale da farle diventare, in un battibaleno, da prede a predatori. Le conseguenze sono tragiche in quanto dovute alla ribellione verso l’ingiustizia e la prevaricazione.
    La trama di tutto il romanzo è inquietante e angosciante; porta il lettore a riflettere sulla questione del famoso “punto di rottura”; ogni essere umano, benché vessato fino all’inverosimile, subendo ingiustizie e maltrattamenti fisici e psichici, ha, comunque, un limite; tale limite, diverso da persona a persona, indica il momento in cui le barriere protettive vengono fatte saltare per far uscire tutto ciò che è stato dormiente per molto tempo ma nel frattempo è stato accumulato nel profondo dell’anima. Lo sfogo, la ribellione, il senso di libertà sono paragonabili all’eruzione improvvisa e inaspettata di un vulcano. Non esiste più alcuna mediazione, il dialogo è azzerato, prevale il solo istinto di vendetta contro tutto quel mondo che ha, in passato, fatto scempio del sentimento umano in tutte le sue sfaccettature.

    Is this helpful?

    Ferruccio said on Oct 18, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Shelley e sua madre sono sempre state così: topi; timide, pronte a sminuirsi, incapaci di difendersi dai soprusi, Elizabeth da brillante avvocato si ritrova mamma a tempo pieno per poi venir lasciata, a più di quarant'anni, per una di venti. Senza un ...(continue)

    Shelley e sua madre sono sempre state così: topi; timide, pronte a sminuirsi, incapaci di difendersi dai soprusi, Elizabeth da brillante avvocato si ritrova mamma a tempo pieno per poi venir lasciata, a più di quarant'anni, per una di venti. Senza un lavoro, in condizioni di vita umilianti, è costretta a sgobbare sottopagata in uno studio legale di infima qualità. Shelley, da parte sua, viene presa di mira dalle sue tre migliori amiche che hanno deciso di scaricare tutto il loro astio, l'odio su di lei, che non riesce a reagire. Le molestie sono talmente gravi che spediscono la ragazza all'ospedale e, da buoni topi, madre e figlia si trasferiscono in campagna.
    Tutto sembra andare per il meglio, Shelley studia con dei tutori e Elizabeth tira avanti al lavoro ma poi si distende a casa, con la figlia. Suonano il piano e il flauto, guardano film, si rilassano come topolini nelle loro tane, al sicuro da gatti.
    Eppure per il compleanno di Shelley qualcosa di terribile accade. Un ladro entra in casa, le minaccia e le deruba... sarà proprio questo a far scattare qualcosa nelle due, stanche delle brutture che sono sempre costrette a mandar giù...

    Bello! Interessante (seppur qualche volta ripetitivo) romanzo in cui due topi... diventano gatti.

    Is this helpful?

    Joe Banana's great granddaughter ((the original Pieroe from SanDonà)) said on Sep 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La tematica sarebbe anche stata interessante, ma lo stile narrativo e la caratterizzazione dei personaggi è alquanto puerile.

    Is this helpful?

    Miss P. said on Sep 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E'possibile da topi trasformarsi in gatti? da preda in cacciatore? da vittima in carnefice? questo libro ci racconta come questo possa accadere e ci racconta la storia di madre e figlia che subiscono questo cambiamento.

    Is this helpful?

    Maria Cristina Giusti said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    non male ma ho trovato alcune parti un po' forzate, poco credibili.
    interessante dal punto di vista psicologico. La violenza giustifica la violenza? per me la risposta è sempre no ma fa pensare a come la parte malvagia di ognuno di noi possa facilmen ...(continue)

    non male ma ho trovato alcune parti un po' forzate, poco credibili.
    interessante dal punto di vista psicologico. La violenza giustifica la violenza? per me la risposta è sempre no ma fa pensare a come la parte malvagia di ognuno di noi possa facilmente predominare sulla parte buona e razionale quando siamo soggetti a vessazioni.

    Is this helpful?

    Samantha said on Jul 7, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book