Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tornavamo dal mare

Di

Editore: Garzanti Libri

3.2
(27)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 181 | Formato: Altri

Isbn-10: 8811665280 | Isbn-13: 9788811665281 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Tornavamo dal mare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Irene ha vent'anni, è una ragazza di città come tante, frequenta l'università ma fatica a trovare la voglia di studiare. Sua madre Ester è una donna taciturna e riservata, dallo sguardo duro; dirige una scuola elementare e va al lavoro in bicicletta, un basco sui capelli crespi. Vivono sole. Tra loro ogni tanto esplodono gli immancabili battibecchi familiari, ma più spesso a dividerle è un silenzio che rimanda ogni volta a una spiegazione che sembra non dover arrivare mai. Finché un'estate, per questa donna cresciuta negli anni della lotta armata e per questa figlia che sta crescendo nel vuoto di questi anni, tacere non è più possibile. Diventa necessario fare i conti con la propria storia e la propria verità.
Ordina per
  • 3

    Irene ha vent'anni, è una ragazza di città come tante, frequenta l'università ma fatica a trovare la voglia di studiare. Sua madre Ester è una donna taciturna e riservata, dallo sguardo duro; dirige una scuola elementare e va al lavoro in bicicletta, un basco sui capelli crespi. Vivono sole. Tra ...continua

    Irene ha vent'anni, è una ragazza di città come tante, frequenta l'università ma fatica a trovare la voglia di studiare. Sua madre Ester è una donna taciturna e riservata, dallo sguardo duro; dirige una scuola elementare e va al lavoro in bicicletta, un basco sui capelli crespi. Vivono sole. Tra loro ogni tanto esplodono gli immancabili battibecchi familiari, ma più spesso a dividerle è un silenzio che rimanda ogni volta a una spiegazione che sembra non dover arrivare mai. Finché un'estate, per questa donna cresciuta negli anni della lotta armata e per questa figlia che sta crescendo nel vuoto di questi anni, tacere non è più possibile. Diventa necessario fare i conti con la propria storia e la propria verità.
    Questo dice la recensione, in realtà tutto è appena abbozzato e per comprendere le vene sotterranee dell storia ci vuole molta fantasia.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è un libro cattivo, tutt'altro. Ma mi pare che non raggiunga mai lo scopo che Doninelli si era prefissato. Sembra monco, eppure era il tentativo di raccontare la storia degli anni 70 da un punto di vista di due donne, per lo più madre e figlia. Ma Doninelli resta uno scrittore di razza.

    ha scritto il 

  • 3

    Due donne, madre e figlia, una donna forte e risoluta la prima, 20 anni la seconda.La madre è una donna taciturna e nei suoi silenzi si nascondono gli anni della sua giovinezza.Una giovinezza che ha come sfondo gli anni della lotta armata e, in certi casi il passato ritorna e bisogna trovare le p ...continua

    Due donne, madre e figlia, una donna forte e risoluta la prima, 20 anni la seconda.La madre è una donna taciturna e nei suoi silenzi si nascondono gli anni della sua giovinezza.Una giovinezza che ha come sfondo gli anni della lotta armata e, in certi casi il passato ritorna e bisogna trovare le parole per parlare, per spiegare.
    E' un libro denso che sa essere leggero, avrei voluto che andasse ancora più a fondo.

    ha scritto il