Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tra fantasmi e vampiri

Di

Editore: Newton & Compton (Grandi tascabili economici, 439)

3.6
(100)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 303 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8881837544 | Isbn-13: 9788881837540 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gianni Pilo , Roberta Formenti ; Curatore: Gianni Pilo

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Tra fantasmi e vampiri?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Indice racconti: (Prefazione di Gianni Pilo, "Le Fanu e la magia dell'Irlanda") Il Testamento del gentiluomo Toby Racconti di fantasmi della Tiled House Il dissoluto Capitano Walshawe di Wauling Il gatto bianco di Drumgunniol Schalken il pittore La cugina assassinata Una notte alla "Locanda della Campana". Il sogno dell'ubriaco Il Giudice Harbottle Cronaca di alcune stranezze accorse in Augier Street Il fantasma e il conciaossa Il fantasma della signora Crowl Il patto col Diavolo La persecuzione Carmilla
Ordina per
  • 3

    Così così. Raccolta di racconti di qualità, a parere mio, altalenante. Da un punto di vista prettamente "orrorifico" si può dire che abbiano fatto il loro tempo, appaiono ormai un po' datati e la ...continua

    Così così. Raccolta di racconti di qualità, a parere mio, altalenante. Da un punto di vista prettamente "orrorifico" si può dire che abbiano fatto il loro tempo, appaiono ormai un po' datati e la lettura scorre a tratti con fatica. Riacquistano tuttavia parte del loro fascino in virtù di una serie di elementi: in primo luogo il loro valore come fonti di ispirazione di molti autori successivi, primo fra tutti Lovecraft (ma, io sospetto, anche la Rowling); in secondo luogo, l'affascinante ambientazione irlandese in cui cristianesimo e paganesimo ancora coesistono in un'amalgama indissolubile; terzo luogo, i racconti brevi servono a inquadrare l'ambito sovrannaturale di tradizione popolare in cui la figura del "vampiro" è nata, e in generale sono interessanti perché fanno da "laccio" tra la cultura popolare irlandese e tutta la letteratura gotica che è venuta in seguito, fino a oggi. Per restituire a questi racconti almeno in parte la loro vitalità, basta *immaginare* con forza: sotto il già plumbeo cielo d'Irlanda, a quei tempi si viveva a lume di candela. Le notti erano mille volte più buie delle notti d'oggi. Il buio era ignoto, l'ignoto era paura. Bastava un soffio di vento perché una candela prendesse vita, perché le ombre s'animassero. E sì, a immaginarsi davvero lì, a quei tempi... un brivido lungo la schiena scorre. Alza il livello "Carmilla", che è il capolavoro di sempre e che piazza di diritto Le Fanu fra i grandi narratori.

    ha scritto il 

  • 4

    Tra fantasmi e vampiri

    Le Fanu descrive un'Irlanda gotica, assediata da creature sospese tra la vita e la morte, dove il folklore ed antiche reminescenze pagane polarizzano l'attenzione del lettore dalla prima all'ultima ...continua

    Le Fanu descrive un'Irlanda gotica, assediata da creature sospese tra la vita e la morte, dove il folklore ed antiche reminescenze pagane polarizzano l'attenzione del lettore dalla prima all'ultima pagina. Una autentica immersione nelle paure ancestrali dell'uomo. http://marcobriziogliscrittoridelleterno.blogspot.com/

    ha scritto il 

  • 4

    Per chi ama Lovecraft... questo è praticamente il suo antenato. La sua opera più famosa è Carmilla, ma non ha scritto solo di vampiri, si è dilettato anche di i fantasmi e di tutte le cupe ...continua

    Per chi ama Lovecraft... questo è praticamente il suo antenato. La sua opera più famosa è Carmilla, ma non ha scritto solo di vampiri, si è dilettato anche di i fantasmi e di tutte le cupe atmosfere della buona letteratura gotica dell'800 inglese (irlandese soprattutto, come Bram Stoker, presente? Quello di Dracula, che pare abbia preso ispirazione proprio dalla Carmilla di leFanu).
    Si dice che ogniuno racconta bene ciò che conosce meglio e, a quanto pare, questo signore aveva paura proprio di tutto e lo raccontava magnificamente, proprio come Lovecraft.

    è coinvolgente e appassionante, una volta che ci si è abituati allo stile retrò. Io amo questa letteratura, perchè invece di terrorizzare e tenere col fiato sospeso, preferisce mettere a disagio, insinuarsi piano piano e inquietare in maniera sottile. Sul serio, non è sempre facile da leggere, ma alla fine dà la sensazione di averci quadagnato qualcosa, come per le buone opere d'arte.

    ha scritto il 

  • 2

    Non ho trovato molto interessante questa raccolta di racconti. Solo alcune storie hanno destato il mio interesse.
    Una di queste è "Carmilla". La povera protagonista di questa storia incontra una ...continua

    Non ho trovato molto interessante questa raccolta di racconti. Solo alcune storie hanno destato il mio interesse.
    Una di queste è "Carmilla". La povera protagonista di questa storia incontra una fanciulla così dolce ed innocente da riuscire a conquistare la sua fiducia e diventare in questo modo sua amica. Purtroppo però Carmilla, questo è il nome della misteriosa ragazza, è tutt'altro che buona e indifesa. Infatti è un vampiro...
    Questo personaggio è davvero incredibile e devo dire che rispecchia alla perfezione l'idea che mi ero fatta su queste "creature sospese tra la vita e la morte".

    ha scritto il 

Ordina per