Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tracce nel buio

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.8
(179)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 476 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Svedese , Ceco , Polacco , Olandese

Isbn-10: 8820028980 | Isbn-13: 9788820028985 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Annabella Caminiti

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Tracce nel buio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un tranquillissimo e pittoresco paesino della California, Moonlight Bay. Un giovane intraprendente e intelligentissimo costretto a vivere al buio a causa di una terribile malattia. Una serie di inquietanti sparizioni di bambini. Un'intricatissima indagine - condotta rigorosamente ed esclusivamente di notte- per scoprire una terribile verità.
Ordina per
  • 1

    King ha il dono della parola, Koontz conosce molte parole, e le usa. Tutte. Potrei fermarmi qui ma continuo, il libro è un minestrone mal riuscito, dalle bio-tecnologie ai viaggi nel tempo, ai ...continua

    King ha il dono della parola, Koontz conosce molte parole, e le usa. Tutte. Potrei fermarmi qui ma continuo, il libro è un minestrone mal riuscito, dalle bio-tecnologie ai viaggi nel tempo, ai serial killer, tutto mescolato da ironia di bassa lega. Il protagonista ha pure una rara malattia, e qui il libro è un continuo "Memento mori", ad ogni pagina ci ricorda che lui è tanto-molto-malato e che morirà presto. Purtroppo mente. Il libro è lungo 461 pagine, tolti i commenti sulla malattia, sulla sua immaginazione sfrenata, sulla sua passione per le poesie e su quanto è stata catastrofica sua madre per l'umanità ne bastano 136, e sarebbero state anche troppo!

    ha scritto il 

  • 3

    Ho rischiato di non terminare questo romanzo. La prima parte è così soporifera che a confronto le descrizioni di Lovecraft sembrano scene d'azione di un film di Carpenter. Per fortuna la seconda ...continua

    Ho rischiato di non terminare questo romanzo. La prima parte è così soporifera che a confronto le descrizioni di Lovecraft sembrano scene d'azione di un film di Carpenter. Per fortuna la seconda parte migliora decisamente e, anche se non al livello del primo romanzo con protagonista Chris Snow, diventa godibile e si riconosce l'abilità di Koontz di creare scenari agghiaccianti.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    viaggi in treno necessitano libri da poco impegno, perche' come sempre mi accade i compagni di scompartimento possono essere difficilmente gestiti, questi ultimi nonostante i-pod alle orecchie e ...continua

    viaggi in treno necessitano libri da poco impegno, perche' come sempre mi accade i compagni di scompartimento possono essere difficilmente gestiti, questi ultimi nonostante i-pod alle orecchie e occhi nascosti dietro il libro riuscivano comunque a farsi sentire... Finita la premessa d'obbligo il libro in questione è il secondo di una trilogia non ancora tradotta: I racconti di Monnlight Bay; come direbbe il mio amico Fabio, anche questo romanzo di Koontz si snoda secondo il suo solito modo che è questo: 1) un uomo buono ma in fuga per un segreto - o problema, incontra 2) una donna in fuga per un segreto - o problema causato da 3) cattivo psicopatico legato al segreto - o problema- causato dal 4) governo cattivo e poco lungimirante (e infatti sono tutti ambientati negli Stati Uniti) che si è lasciato prendere la mano da un esperimento basato sulla ricombinazione genica o 5) sul solito PC che vuole prendere il controllo del mondo (tipo il multivac di Asimov). In ogni caso se vi piace il genere è ok, forse un po' troppo lungo...

    ha scritto il 

  • 4

    Oscuro!

    Tracce nel buio (Edito Sperling Paperback) è uno strepitoso romanzo di 461 pagine che tiene incollato a sè il lettore afferrandolo per la gola, pervaso di una tale tensione da far dolere gli ...continua

    Tracce nel buio (Edito Sperling Paperback) è uno strepitoso romanzo di 461 pagine che tiene incollato a sè il lettore afferrandolo per la gola, pervaso di una tale tensione da far dolere gli addominali... Tre manciate di thriller, una spruzzata di fantasy, un pizzico d'horror e chili e chili di creatività fuori del comune fanno di questo romanzo targato Dean Koontz un piatto prelibato per chi ama leggere storie fuori del comune. Recensione completa: http://www.w2m.it/pub/archiviow4m.php?book=162

    ha scritto il 

  • 4

    Molto coinvolgente!

    Unico libro che abbia letto di Koontz nonostante mi prometta sempre di leggerne altri (dimenticandomene costantemente quando vado in libreria :D), devo dire che è un romanzo molto bello, con una ...continua

    Unico libro che abbia letto di Koontz nonostante mi prometta sempre di leggerne altri (dimenticandomene costantemente quando vado in libreria :D), devo dire che è un romanzo molto bello, con una buona capacità di tenere sulle spine il lettore; l'azione si svolge quasi sempre di notte a causa della rara malattia di cui soffre il protagonista, il che può risultare un po' monotono, ma Koontz si destreggia molto bene e riesce a tenere sempre alta la tensione e ad invogliare il lettore a proseguire nella lettura.
    Uno stile fluente, una scrittura semplice e una buona attenzione ai dettagli e al paesaggio (pur essendo paesaggio notturno...) fanno da cornice ad un bellissimo romanzo thriller/poliziesco con un finale che non delude!
    Consigliato!

    ha scritto il