Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Tragedie

By Aeschylus

(25)

| Paperback | 9788823902879

Like Tragedie ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La Tragedia greca è la tragedia greca...

    Amo la letteratura greca ed in particolar modo la tragedia. L'attualità della tragedia, dei temi e delle figure che ci mostra, la regia quasi cinematografica di Eschilo sono imperdibili.
    Certo, mi piacerebbe poterle anche vedere nelle sedi classiche, ...(continue)

    Amo la letteratura greca ed in particolar modo la tragedia. L'attualità della tragedia, dei temi e delle figure che ci mostra, la regia quasi cinematografica di Eschilo sono imperdibili.
    Certo, mi piacerebbe poterle anche vedere nelle sedi classiche, ma purtroppo è sempre meno frequente...

    Is this helpful?

    Christian Berti said on Sep 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una delle cose più belle che abbia mai letto.
    Ora andrò alla ricerca di altre traduzioni ^^

    Is this helpful?

    ananke said on Dec 18, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Spensi all'uomo la vista della morte. [...] Seminai la speranza, che non vede." (Prometeo incatenato)

    Una delle letture preferite del mio "periodo classico", tra liceo e università. Sebbene il teatro drammatico greco raggiunga il suo apice con Euripide, le opere di Eschilo conservano un fascino particolare e una forza espressiva di prim'ordine con i ...(continue)

    Una delle letture preferite del mio "periodo classico", tra liceo e università. Sebbene il teatro drammatico greco raggiunga il suo apice con Euripide, le opere di Eschilo conservano un fascino particolare e una forza espressiva di prim'ordine con i loro personaggi che, a dispetto di un fato addirittura al di sopra degli dei, compiono scelte consapevoli nel bene o nel male.
    Peccato siano sopravvissute soltanto sette tragedie.
    Tra esse quelle che preferisco sono "Prometeo incatenato" e la trilogia dell'Orestea. Splendido il personaggio di Clitemnestra: la scena in cui lei si scopre il seno prima di morire per mano del figlio è una di quelle che restano impresse.

    Is this helpful?

    Laura Vargiu said on Feb 10, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Cassandra!

    Il primo dei tre grandi tragici del V secolo.
    Eppure, le mie quattro stelle vanno al personaggio di Cassandra (per altro quasi del tutto marginale) contenuto nella prima tragedia dell'Orestea: Agamennone.
    E' interessante analizzare il punto di vista ...(continue)

    Il primo dei tre grandi tragici del V secolo.
    Eppure, le mie quattro stelle vanno al personaggio di Cassandra (per altro quasi del tutto marginale) contenuto nella prima tragedia dell'Orestea: Agamennone.
    E' interessante analizzare il punto di vista di una società del tempo, lo scrittore mantiene sempre il suo elevamento rispetto alla massa, secondo me anche qui si può vedere il ruolo dell'autore come guida per l'umanità.
    Dopotutto: "lasciami ammalare di questo male, a volte è meglio essere intelligenti ma sembrare sciocchi".
    Molto belle..ma pathos smosso solo in alcuni e fugaci momenti.

    Is this helpful?

    Natura Rea said on Sep 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lette finora "I persiani", "I Sette contro Tebe" e "Le supplici". Amo il senso di religiosità da un lato rassicurante e dall'altro minaccioso che pervade la drammaturgia di Eschilo. La sua potenza evocativa (tanto sensibile ne "I persiani") è rilevan ...(continue)

    Lette finora "I persiani", "I Sette contro Tebe" e "Le supplici". Amo il senso di religiosità da un lato rassicurante e dall'altro minaccioso che pervade la drammaturgia di Eschilo. La sua potenza evocativa (tanto sensibile ne "I persiani") è rilevante.

    Is this helpful?

    VinceMM said on Jun 22, 2011 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Edizione pessima, stampata male su una carta terribile. Ma si salva per la bellezza di Eschilo nella splendida traduzione in versi di Felice Bellotti che riesce a rendere a pieno l'onkos eschileo in tutta la sua pompa.

    Is this helpful?

    Belesis said on Feb 26, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection