Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Train Man

Romanzo d'amore collettivo

Di

Editore: Isbn Edizioni

3.8
(495)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Chi semplificata , Inglese , Giapponese

Isbn-10: 887638054X | Isbn-13: 9788876380549 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: De Petra M.

Genere: Humor , Non-fiction , Romance

Ti piace Train Man?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un ragazzo che si firma "Train Man" lancia un appello su un sito per conquistare una ragazza vista una sola volta in metropolitana. La community del forum più popolare del Giappone risponde in massa. Così, tra consigli sbagliati e incidenti di percorso, gli utenti si appassionano a una semplice storia d'amore. Migliaia di voci, ingenue, complici e ciniche, si affollano intorno all'insicurezza, al desiderio e alla paura di uno di loro. Train man è la radiografia di una generazione per cui il virtuale è sempre più; reale. È una nuova forma di racconto, straordinariamente vera e vitale, che sta nascendo sul web.
Ordina per
  • 2

    Voyeuristico

    Niente di che, se non l'idea, interessante, del romanzo in forma diversa dal solito.
    Demenziali, alcuni dati che immagino realistici, sui nerd giapponesi.
    Noiosetto, a dire la verità.

    ha scritto il 

  • 4

    "Train man" o "Densha Otoko" parla dell’inizio di una storia d’amore, in questo caso però non è tanto il tem a che è interessante quanto le modalità con cui "Train man" ha avuto successo – e ne ha avuto tanto, ci sono manga, romanzo e drama tv ispirati alla storia.
    Tutto si svolge in un can ...continua

    "Train man" o "Densha Otoko" parla dell’inizio di una storia d’amore, in questo caso però non è tanto il tem a che è interessante quanto le modalità con cui "Train man" ha avuto successo – e ne ha avuto tanto, ci sono manga, romanzo e drama tv ispirati alla storia.
    Tutto si svolge in un canale online giapponese chan2 in cui un otaku racconta di avere difeso alcune donne sul treno da un ubriaco e che una di loro per ringraziarlo gli ha inviato delle tazze in regalo; il protagonista, profondamente insicuro, inizierà a confrontarsi con gli altri frequentatori del canale per decidere cosa rispondere e da quel momento iniziano le confidenze di train man che racconta agli amici virtuali l’evoluzione dei suoi incontri con la ragazza (soprannominata Hermes per via della marca delle tazze) che aspettano sempre più trepidanti i resoconti del protagonista.
    Non si sa se questa sia una storia vera, sicuramente è credibile per quanto conosco del Giappone; l’autore Nakano Hitori significa in realtà “uno di loro”, ovvero uno dei partecipanti alla discussione che ha estratto i thread relativi alla storia per costruirci un sito web e poi il romanzo e così via.
    La storia è scorrevole, interamente fatta di dialoghi online, e si nota l’empatia e le aspettative dei frequentatori del canale per l’evoluzione della storia di train man e Hermes, un otaku che è riuscito a “evolvere” verso una vita differente. Fa riflettere il fatto che train man, e come lui gli altri frequentatori del canale, abbia la possibilità di confidarsi solo attraverso chat in Internet con perfetti sconosciuti.
    Una lettura molto interessante e particolare che riflette alcuni aspetti della cultura giapponese e della figura di otaku o di nerd “estremi” (questi presenti in tutte le culture in cui esista Internet), l’ASCII art dei messaggi inoltre è fantastica. ( ´ー`)

    ━━(゚ ∀ ゚)━━( ゚ ∀)━━(   ゚)━━(   )━━(゚  )━━(∀ ゚ )━━━(゚ ∀ ゚)━━

    Ho letto la versione presentata in questo sito: http://www.rinji.tv/densha/ che offre una traduzione alternativa a quella presentata nella versione inglese del romanzo.
    ----
    "Train man" or "Densha Otoko" is about a love story, in this case however the theme is not interesting as the way it is narrated and became successful – "Train man" had a tremendous success in Japan becoming a novel, a manga and a tv drama.
    The story is narrated in an online Japanese channel (chan2) where an otaku tells about him helping some women in a train against a drunken and how one of them sent him a couple of cups to thank him. The main character is deeply insecure and starts asking help to the other channel residents to decide about what to answer her; from this moment train man begin telling the others the evolution of his love story with Hermes (the girl was nicknamed after the cups brand name) while his followers start to wait anxiously Train man’s reports.
    This story may be a set up, but surely it’s believable its setting in Japan; the name of the author, Nakano Hitori, means “one of them”, so one of the channel residents who extracted the most significant threads to create a website and then a novel and so on.
    The story is fluid, despite the fact it consists of online chats, and the reader can sense the increasing empathy and expectations of the residents for train man and Hermes story since it corresponds to an evolution of the standard otaku to a completely different life.
    One of the central theme is in fact the inability of train man, such as the other channel residents, to speak about his life to “real” people and is able to open his heart to strangers on the Internet.
    It’s a very interesting and peculiar reading that speaks about Japanese culture and about otaku or nerds (these are present in every Internet culture); last but not least the ASCII art is awesome.
    ( ´ー`)

    ━━(゚ ∀ ゚)━━( ゚ ∀)━━(   ゚)━━(   )━━(゚  )━━(∀ ゚ )━━━(゚ ∀ ゚)━━

    I read the story from this website: http://www.rinji.tv/densha/ that offers an alternative translation to the English novel.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho cominciato due volte ma non sono mai riuscita a finirlo. graficamente all'epoca era molto innovativo, e probabilmente anche ora, ma proprio non mi riesce di andare avanti. Non mi appassiona!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Kawaii!!*____*

    Questo è uno dei libri più belli che mi sia capitato di leggere!!
    Prima di tutto non è propriamente un romanzo... è la "cronaca" di una discussione realmente avvenuta nel 2004 su 2channel, un forum anonimo giapponese.
    Tutto ha inizio da un appello lanciato da un utente che si fa chiam ...continua

    Questo è uno dei libri più belli che mi sia capitato di leggere!!
    Prima di tutto non è propriamente un romanzo... è la "cronaca" di una discussione realmente avvenuta nel 2004 su 2channel, un forum anonimo giapponese.
    Tutto ha inizio da un appello lanciato da un utente che si fa chiamare Train Man. Una richiesta di aiuto su come conquistare una ragazza incontrata per caso in metropolitana e che ha difeso da un vecchio ubriaco.
    Gli utenti del forum leggono il suo post e decidono tutti insieme di aiutarlocon i loro consigli; a volte premurosi, a volte canzonatori. E' così che il nostro Train Man, timidissimo, inesperto e sfigato in amore "otaku stile Aihabara" (come egli stesso si definisce" trova il coraggio di telefonare alla ragazza -Hermes- e di invitarla a cena, ed alla fine di dichiararle il suo amore!:D
    Per due mesi, gli utenti di 2channel si riuniscono intorno a "un loro simile", seguendo la sua storia, emozionandosi, esultando, piangendo insieme a lui; invidiosi ma allo stesso tempo appassionati.

    Quando si sfoglia questo libro ci si trova davanti ad una veste grafica che riproduce esattamente la pagina di un forum, con tanto di emoticon e di disegni ascii; un libro molto singolare.

    Nakano Hitori (lasciato scritto in kanji anche sulla copertina italiana) è un nome immaginario che sta ad indicare tutti gli utenti del forum; significa "uno di noi".

    Mi sono DAVVERO appassionata alla storia di Train Man, come se anch'io vi avessi assistito da vicino, come gli altro utenti; con lui, con loro, mi sono emozinata, commossa, ho sorriso,e a volte ho provato compassione per questo individuo che è un pò un caso disperato, ma che ha trovato il coraggio di uscire dalla sua veste di otaku e ha fatto molti progressi :D

    LO ADORO!!! anch'io voglio un Train Man! XDD

    ha scritto il 

  • 3

    Pietra miliare dei keitai shosetsu (romanzi fruibili attraverso la navigazione via cellulare, diffusissimi in Giappone), Densha Otoko, presentato in italiano col titolo inglese, è stato un punto di svolta importante per la narrazione e la fruizione di storie in Giappone.
    Il tratto più cara ...continua

    Pietra miliare dei keitai shosetsu (romanzi fruibili attraverso la navigazione via cellulare, diffusissimi in Giappone), Densha Otoko, presentato in italiano col titolo inglese, è stato un punto di svolta importante per la narrazione e la fruizione di storie in Giappone.
    Il tratto più caratteristico di quest’opera è il fatto non nascere da alcun artificio narrativo; si tratta infatti di una raccolta organizzata di messaggi su un famoso forum giapponese, 2channel. L’argomento? Il tentativo di un sottogruppo del forum, quello degli “sfigati senza vita sociale” di aiutare un loro simile a conquistare una ragazza conosciuta sul treno.
    Nonostante la veste grafica particolare, che riproduce in tutto e per tutto una pagina web e l’estrema fedeltà al contenuto originale, emoticon incluse, una volta preso il ritmo il libro scorre ad una velocità notevole, complice il doppio sentimento di affezione sia per l’impacciato Train Man sia per i suoi sostenitori virtuali. Una testimonianza dell’enorme potere aggregante della Rete per chi non l’ha mai assaporato e un’opportunità incredibile di osservare la vita quotidiana giapponese contemporanea e i suoi usi senza alcun filtro o censura.
    Notevole. Imprescindibile per chi si interessa di letteratura/società giapponese contemporanea.
    Peccato che la totale assenza di una prefazione o un sommario / una lista esplicativa delle emoticon e dei prodotti culturali citati nella coraggiosa edizione italiana presentata da Isbn possa pregiudicare la fruizione a chi non ha già piena conoscenza del sottobosco culturale nipponico più pop.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Un "romanzo" d'amore collettivo.

    Train Man è assolutamente particolare. Il "copia e incolla" (revisionato) di un forum anonimo famosissimo in Giappone (2channel) qui meno conosciuto -ma presente- come 4channel. La storia? Train Man è un ragazzo otaku e, di definizione, un po' sfigatello che un giorno descrive al resto degli uten ...continua

    Train Man è assolutamente particolare. Il "copia e incolla" (revisionato) di un forum anonimo famosissimo in Giappone (2channel) qui meno conosciuto -ma presente- come 4channel. La storia? Train Man è un ragazzo otaku e, di definizione, un po' sfigatello che un giorno descrive al resto degli utenti un gesto che cambierà per sempre la sua vita: su di un treno allontana un vecchio maniaco, rendendosi meraviglioso agli occhi di una ragazza. La sua missione? Conquistarla.
    Centinaia e centinaia di ragazzi suoi pari, corrono ad aiutarlo ricorrendo a luoghi comuni (neanche loro sono i massimi esperti come latin lover), frasi fatte, fantasie più o meno indecenti ma con tanta, tanta passione e desiderio di vedere uno di loro raggiungere vette mai neanche sognate da altri.
    I personaggi, spesso, ispirano un po' di pietà e, sicuramente, rispecchiano molto gli stereotipi dei giapponesi che vivono in un continuo manga ma tutto il libro è sicuramente curioso e sa coinvolgere. Peccato, però, per i pezzi finali, veramente caricaturali con frasi irreali ("Ti amo, non lasciarmi mai, stiamo assieme per sempre, non lasciare mai la mia mano") e atteggiamenti veramente più da fumetto che non da quotidianità. Però si legge, e in fretta, specie per coloro che sono incuriositi e abituati a questi protagonisti molto "jappo".

    ha scritto il